Cosa da vede in Soria è u circondu

Soria

Si maravigghia ciò chì vede in Soria è u circondu Perchè pensate una visita à a cità castigliana, duvete sapè chì hà un patrimoniu munumentalu straordinariu. In fatti, hè stupente chì una cità cusì chjuca (appena quaranta mila abitanti) hà una tale ricchezza di patrimoniu.

In quantu à questu, và da l'epica rumana à l'oghje, attraversu u Medievu, u Rinascimentu, u Baroccu o u Neoclassicismu. Dunque, ùn hè micca adattatu più varietà è ricchezza monumentale. Inoltre, Soria hà una larga gamma di spazii verdi. E, in casu chì questi vi parenu pocu, hà un ambiente naturali maravigliu è in quale l'edificazioni storichi sò ancu abbundanti. Ma, senza più, vi mustraremu tuttu ciò chì vede in Soria è intornu.

Cosa da vede in Soria è u circondu, da i munumenti urbani à l'ambienti naturali

Cuminceremu u nostru percorsu per Soria, chì i so munumenti ùn sguassanu micca quelli di Segovia o Avila, in u centru di a cità castigliana. Dopu ci avvicineremu à i paisaghji è i monumenti di a periferia chì, però, sò ugualmente spettaculari è vi fascinaranu. Tuttu chistu senza scurdà di i musei interessanti chì vi prupone.

Plaza Mayor, a prima cosa da vede in Soria

Piazza principale

Piazza Principale di Soria

Per rializà u nostru pianu, avemu principiatu u giru di Soria in a so Plaza Mayor, l'autenticu centru nervu di a cità. Porticatu è cù u Funtana di i Lioni In u so centru, chì hè statu custruitu in u 1798, hà parechji munumenti chì, per elli, ghjustificà una visita in Soria.

Hè u casu di Palazzu di l'audienza, un imponente è sobriu edifiziu neoclàssicu di u XVIIImu seculu chì accoglie oghje un centru culturale. Ancu da u Casa di i Dodici Lignaggi, chì a so facciata hè in stile post-herrerianu, è di u Casa di u Cumunu, oghje Archive Municipale. In listessu modu, pudete vede in a Plaza Mayor Palazzu Doña Urraca, chì a so forma attuale data di u XVIImu seculu, è da Town Hall cù a so casa appiccicata, chì data di a fine di u XVImu seculu.

Co-Cattedrale di San Petru

Co-cattedrale di San Petru di Soria

Co-Cattedrale di San Petru

Bien qu'elle conserve des vestiges de la primitive église monastique du XIIe siècle, elle a été construite au XVIe suivant les canons du stile plateresque. Ha una pianta di salone à trè navate divise in cinque parti è cù tetti à volta à stella. À l'internu si trova parechje cappelle è u retablo maiò, opera di Francisco del Rio in u XVImu seculu. In quantu à l'esterno, u Porta santa è a torra, cù e so campane spettaculari.

Ma u grande ghjuvellu di a Co-Cattedrale hè u so chjostru, dichjarata munumentu naziunale in u 1929. Ci si accede da una porta cù arcu à semi-circullu è hè stata custruita à u XIImu seculu. Trè di e so galerie arcuate cù capitelli chì rapprisentanu animali fantastichi, vegetazione è passaghji di u Bibbia. Da u chiostru, si pò ancu accede à u Refettorio, chì oghji oghje u Museu Diocesanu.

Altre chjese da vede in Soria

A chjesa di San Ghjuvanni di Rabanera

Chjesa di San Juan de Rabanera

A cità castigliana avia avutu trentacinque pieve, ma assai di e so chjese sò sparite. Tuttavia, trà quelli chì sò cunservati, avemu da ricumandemu di visità trè: quellu di San Ghjuvanni di Rabanera, quellu di a Madonna di Espinu è quellu di Santo Domingo.

U primu appartene à u tardu rumanicu è hè Munumentu Naziunale dapoi u 1929. Per a so parte, u sicondu accoglie l'imaghjini di u patronu di a cità è hè statu custruitu in u XVImu seculu dopu à i canonichi platereschi nantu à i resti d'una altra ghjesgia primitiva. In quantu à quellu di Santo DomingoHè ancu rumanicu, ma a so più grande uriginale risiede in a so facciata. Hè una trinità inturniata da quattru arquivolte cù sceni biblici intagliati è ùn ci sò chè cinque di stu tipu in u mondu.

Cum'è l'avemu dettu, ùn sò micca l'unicu chjese à vede in Soria è in u circondu. Vi cunsigliemu ancu di visità quelli di San Nicolás, San Ginés, Santa María la Mayor o San Miguel de Cabrejas.

Mura è castellu di Soria

Mura di Soria

I muri di Soria

Passendu à l'architettura civile di Soria, vi cuntaremu prima di a so muru medievale. Custruitu in u XIIImu seculu, era un totale di 4100 metri di longu è di forma quadrangulare. Attualmente, una bona parte hè cunsirvata, ancu s'è micca e so porte. Invece, ci sò ancu duie persiane o porte chjuche: quelli di San Ginés è San Agustinu.

Per a so parte, u castellu, attualmente in ruvina, facia parte di u muru è si crede chì hè statu custruitu in tempi di Fernan Gonzalez. Oghje si ponu vede i resti di u donjonu, u recinte muratu internu è u so accessu, flancu da dui cubi.

Per d 'altra banda, u ponte di a cità medievaleHè vera chì hè stata restaurata in parechje occasioni. Hè custruitu in petra, misura centu dodici metri è hà ottu archi semicirculari. Avemu cunsigliatu per visità a notte, postu chì hà una bella illuminazione di notte.

Hè cunsigliatu ancu di visità u Ponte Carlu IV, chì data di u XVIIImu seculu è u ferru, custruita in lu 1929 comu passaghju di a ferrovia trà Soria è Torralba.

Palazzi nobili

U Palazzu di i Conti di Gómara

Palazzu di i Conti di Gómara

Una bona parte di u patrimoniu munumentale da vede in Soria è u circondu hè cumpostu di palazzi nobili. À mezu à elli, si distingue ancu dui: quella di i conti di Gómara è quellu di Los Ríos è Salcedo.

U primu d'elli hè statu custruitu à a fine di u XVImu seculu cù assai influenza di u stile Herrerian è hè un Ben d'Interese Culturale dapoi u 2000. Curiosamente, u Palazzu di i Fiumi è Salcedo Hè stata custruita da a stessa famiglia chì hà fattu a precedente. Hè in stile rinascimentale è oghje oghje l'Archiviu Storicu Pruvinciali.

Inseme à ste case nobili, si ne vede parechje altre in Soria. Vi metteremu in risaltu i palazzi di i Castejones è Don Diego de Solier, chì sò uniti, è ancu quellu di u Cunsigliu Pruvinciali, chì hè neoclàssicu è vi prupone un interessante inseme di statue in u so fronte.

Per a so parte, u bastimentu di u Cercle d'amitié de Numancia Hè una bella pruprietà di u XNUMXu seculu. Dentru, a Sala di i Specchi è u Museu di i Pueti, dedicatu à quelli chì passavanu per Soria è li dedicanu versi : Gustavo Adolfo Bécquer, Antonio Machado è Gerardo Diego.

Intornu di Soria

L'ermita di San Saturiu

Ermita di San Saturiu

Ancu s'è no avemu lasciatu uni pochi di munumenti in cantu, avà vi cuntaremu di i belli circondi di a cità castigliana è di u patrimoniu ch'elli anu ancu. À Parcu di u castellu, situatu induve questu hè, avete i migliori punti di vista per vede Soria da u so puntu più altu. Tuttavia, u pulmone verde principale di a cità hè u Parcu Alameda de Cervantes, induve ci sò più di centu trenta spezie vegetali.

Pudete ancu camminà à traversu Passeghju di San Polo è, d'estate, fate un bagnu in a Sotoplaya del Duero. Basta à piglià sta strada vi ghjunghjerà ermita di San Saturiu, unu di i tempii più curiosi di a cità castigliana è dedicatu à u so patronu. Hè stata custruita in u XNUMXu seculu nantu à una seria di grotte è stanze perforate in a petra. Dintra ch'ellu si trova i murali barocchi è l'altare appartene ancu à stu stile.

Per d 'altra banda, circa ottu chilometri da a cità hè u u monte Valosanderu, chì hè unu di i lochi prediletti per i Soriani per andà in caminata è gode di a natura. Mentre caminate per alcuni di i so camini, puderete vede pitture rupestri di l'Età di Bronzu.

Ma, s'ellu ci hè un locu da vede in u circondu di Soria, questu hè l'enclave di e ruine di Numancia, l'antica pupulazione celtiberica chì resiste eroicamente à l'assediu di e truppe rumane finu à ch'elle finiscinu per suicidà in modu cullettivu. In particulare, si trova nantu à u Cerro de la Muela è hà recreazione di e case è altri edifici di l'epica.

Un cumplementu essenziale à sta visita hè u Musée Numantino. Accoglie assai di i pezzi truvati in u situ di a cità antica, ma ancu altri ancu più vechji, appartenenti à u Paleoliticu è à l'Età di Ferru.

Canyon di u fiume Lobos

Ermita di San Bartolomé, in u canyon di u fiume Lobos

Per d 'altra banda, l'imponenti ruine di u monasteru di San Juan de Duero. Custruitu à u XIImu seculu, ci ghjunghjeremu passendu u ponte rumanu. À l'oghje, i maestosi archi di u so chiusu, adurnatu di rilievi, sò à pena cunsirvati.

Infine, vi cunsigliemu di visità u Canyon di u fiume Lobos, ancu più impressiunanti chè u locu precedente è situatu in u parcu naturali di u listessu nome. In essa, riparata da colline ripidi, hè u eremita di San Bartolomé, furmendu un situ pienu di mistica. Custruitu in u primu quartu di u XIIImu seculu da i Templari, unisce u rumanicu è u goticu è facia parte di un munasteru chì hè oghje sparitu.

In tuttu stu parcu naturali, ci sò parechji punti di vista chì pudete ghjunghje per i camini di caminata per ottene una vista magnifica di u canyon. À mezu à elli, quellu di u Costalagu, quellu di Lastrilla è quellu di a Galiana. Pudete ancu fà tour in bicicletta è ancu passeggiate à cavallu.

In cunclusioni, avemu dimustratu assai di ciò chì ciò chì vede in Soria è u circondu. Ùn avemu micca spaziu per mintuvà tutte e meraviglie di a cità castigliana è quelli chì a circundanu. Ma ùn resistemu micca à cità voi pupulazioni cum'è U Burgu di Osma, cù a cattedrale spettaculare di Santa María de la Asunción è l'Hospital di San Agustín; medinaceli, cù a so spettaculare Plaza Mayor, o Vinuesa, cù u so vastu patrimoniu religiosu, situatu vicinu à a Laguna Negra è i circhi glaciali di a Sierra de Urbión. Ùn hè micca una bella idea di visità tutte queste meraviglie ?

Vulete riservà una guida?

U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*