Storia di e ruine rumane nantu à a spiaggia di Bolonia

Ci hè un paese à sudu di a Spagna chì si chjama Bologna. Quì, nantu à a so spiaggia, nantu à a costa di u Strettu di Gibilterra, ci hè un inseme di ruvine rumane cunnisciute da u nome di Claudia Baelo. Hanu circa 2 anni è sò un grande tesoru.

Oghje, in Actualidad Viajes, u storia di e ruine rumane nantu à a spiaggia di Bolonia.

Bologna, Spagna

Quandu si sente à Bologna si pensa automaticamente à l'Italia ma no, in questu casu hè a paesi custiera di Tarifa, pruvincia di Cádiz, Spagna miridiunali. Hè nantu à a costa di u Mari Atlanticu, solu uni pochi 23 chilometri più o menu per strada da Tarifa, una cità chì a so volta si appoghja nantu à i famosi Costa di a Luz chì, à traversu u Strettu di Gibraltar, guarda à u Maroccu.

Bologna hè in una baia è e ruine rumane chì ci chjamanu oghje sò vicinu à a spiaggia. Sò cunsiderate e ruine più cumplete di una cità rumana à a data scuperta in Spagna. Brillante!

A spiaggia di Bolonia hè di circa 4 chilometri è hà una larghezza media di 70 metri. Pochi persone campanu quì, a so populazione ùn ghjunghje micca à 120 persone.

A pusizione di questu locu hè privilegiata è gode di viste meravigliose: a sabbia bianca di a spiaggia di Bolonia và da Punta Camarinal à Punta Paloma, è pudete vede e colline di San Bartolome à l'est è e muntagne di Higuera è Plata à punente. Cusì, hè creata una cala riparata chì una volta era perfetta per l'accoglienza di i velieri.

Ruvine Rumane di a spiaggia di Bolonia

Ma chì ne dite di queste ruine ? Ci dicenu chì à un certu puntu campava quì più ghjente chè oghje, hè sicuru. A verità hè Baelo Claudia era una antica cità rumana in Hispania. In origine era a paesi di pescatori è un ponte cummerciale è hà sappiutu esse assai prusperu à l'epica di l'imperatore Claudius, ancu s'ellu à causa di i cuntinuti terremoti, hà finitu per esse abbandunatu versu u VI seculu.

Claudia Baelo Hè stata fundata à a fine di u II seculu aC. per prumove u cummerciu cù l'Africa di u Nordu attraversu u a pesca di tonnu, u cummerciu di u sali è a pruduzzione di garum (una salsa di pisci fermentata largamente usata in a cucina antica), ancu s'ellu si crede ancu chì hà avutu ancu una funzione amministrativa di u guvernu.

Hè à l'epica di Claudio ch'ellu hà guadagnatu u titulu di cumuna è a so ricchezza si riflette in a quantità è a qualità di i so edifici. L'archeologi credi chì u so piccu hè statu righjuntu trà u I è u II seculu aC, ma chì à a mità di u seculu II hè accadutu un grande terrimotu chì hà colapsatu una bona parte di l'edifizii, marcà u principiu di a so fine..

Sta tragedia naturale hè stata seguita attacchi pirati in u seculu dopu, sia germanicu è barbaru, cusì trà alti è bassi a so fine ghjunse in u VI seculu.

Situ archeologicu di Baelo Claudia

U scupertore di e ruine era Jorge Bonsor. I scavi anu purtatu à a luce e ruine rumane più cumplete in tutta a Peninsula Iberica è oghje si distingue u tempiu di Isis, un teatru, una basilica, u mercatu ...

U layout urbanu di queste ruine hè maravigliosa è seguità a mappa rumana cumuna cù dui rotte, la cardu maximus chì u traversa à l'angulu drittu è dopu in direzzione nordu-sud è u decumanus maximus chì và da livante à punente è finisce à l'entrata di a cità.

À u puntu induve sti dui rotte si intersecanu era u foru o piazza principale, pavimentatu cù petra originale di Tarifa, sempre visibile è ben cunsirvatu. U foru fù custruitu in u tempu d'Augustu, ma tutta a cità hà crisciutu esponenzialmente sottu u regnu di Claudiu, in u periodu di a Republica.

Intornu eranu i palazzi di l'amministrazione publica. Ci era ancu una piazza aperta cù portichi nantu à trè di i so lati chì accede à u tempiu di l'imperatore, a curia è una sala di riunioni.

In daretu ci hè un altru edifiziu impurtante, u basilica, Avia parechje funzioni, ancu s'è a più impurtante era quella di a sede di a corte di ghjustizia. À u latu manca ci sò stati parechji edifici custruiti in petra trà i quali sò numerosi butteghe, una taverna, per esempiu.

U situ archeologicu cunserva oghje u più rappresentativu di una cità rumana, vale à dì u mura di petra rinfurzata cù una quaranta torre di guardia, Las porte principali di a cità, edifici amministrativi cum'è u l'archiviu municipale o u sinatu, u foru, i tribunali ch'era presiedutu da una statua di l'imperatore Trajanu alta più di trè metri, quattru tempii, trè di elli dedicati à Minerva, Ghjunone è Jupiter, l'altru à Isis; l'enorme teatru cù capacità di dui mila persone e i resti di a mercatu cù un settore speciale per a vendita di carne è alimentazione cù 14 buttreghi è un patio internu, alcune fonti termali è altre imprese.

Ùn ci hè una cità rumana senza un aqueduttu, cusì quì in Baelo Claudia ci sò quattru. Ci era quattru acquedutti chì furnianu a cità cù acqua è eranu vitali per u funziunamentu di l'industria lucale di garum, per esempiu, ma ancu per a vita di ogni ghjornu in a cità. Includeva ancu un sistema di drenaje è fognaria. Questa era veramente una cità rumana cù tutte e lettere è per quessa hè un veru tesoru archeologicu.

Hè una di e perle archeologiche di l'Andalusia, cuntendu ancu Italica in i quartieri di Siviglia è Acinipo in a periferia di Ronda. E ruine ùn sò micca solu cunservate, ma restaurate, permessu da u grande statu di cunservazione di elli.

Oghje travaglia in u locu a centru di i visitori chì hè un veru portale à a cità. Il s'agit d'un bâtiment en béton qui était assez opposé à la population locale à l'époque, mais qui se perd assez bien dans le paysage dunaire général. Ci hè un atrium cintrali, pittatu biancu è cù un balcone di vetru affacciatu nantu à a bella costa.

A visita à u centru hè una bona prefazione à a visita di e ruine dapoi ci hè un mudellu à scala di a cità in u so primu è a audioguida assai bona.

In più, ci sò parechji tesori in mostra cum'è una statua di marmura chì si crede di una certa dea è truvata in a Puerta de Carteia, una di l'entrata principali di a cità, una pipa di piombu da u XNUMXu seculu, una culonna restaurata da a cità. basilica è i resti di una statua di marmura truvata in i bagni marini chì rapprisenta a figura nuda di un atleta maschile è cunnisciuta cum'è Doryforus de Baelo Claudia.

I ruvine sò accessu da u centru dunque ci hè un itinerariu suggeritu, ancu s'è sicuru pudete piglià a strada chì vi cunvene megliu. Accantu à ciò chì resta di a porta d'accessu à u livante si trova una piccula striscia d'aqueduttu chì in a so misura uriginale era pocu più di cinque chilometri è portava l'acqua à e toilette chì eranu à punente. Hè cresce chì questi bagni eranu à tempu sportivi è di piacè è, cum'è di solitu, avianu una primavera calda enormi è lussuosa è una più chjuca è privata.

Frà altri spazii suciali era a piazza di u foru, in quale sò sempre cunsirvate 12 culonne intornu à ellu, a basilica è cum'è avemu dettu prima. u teatru chì hè unu di i spazii più cumpletamente cunsirvati è restaurati. Hè nantu à una pendenza naturale è tutta a zona di seduta hè restaurata. Hè ancu usatu oghje cum'è un ambiente mudernu in produzioni d'estate di u teatru classicu spagnolu.

In seguitu, in l'estremu sudueste di u situ, ci hè un centru marittimu Hè assai impurtante di visità per finisce di capiscenu a cità è a so storia. Hè circa distrettu industriale, da u locu induve u bagni di sali, induve u tuna era pulita è salata per priservà. Hè stata l'industria chì hà fattu l'arricchimentu di Baelo Claudia è si ponu ancu vede e reti restaurate chì i Rumani usavanu à quellu tempu per pisci di pesci di grandezza.

Un ultimu fattu divertente? In u 2021 Baelo Claudia hè stata a scena di u filmatu di a serie Netflix, A Corona. Hè diventatu brevemente in Egittu quandu a serie mostrava a visita di Lady Di in Egittu in u 1992.

Informazioni pratiche di Baelo Claudia:

  • Orari di apertura: Da u 1 di ghjennaghju à u 31 di marzu è da u 16 di sittembre à u 31 di dicembre, apre da u marti à u sabbatu da 9 ore à 6 ore di sera è dumenica è festivi da 9 ore à 3 ore di sera. Da u 1 d'aprile à u 30 di ghjugnu, apre da u marti à u sabbatu da 9 ore à 9 ore è dumenica è festivi da 9 ore à 3 ore. Da u 1 di lugliu à u 15 di sittembre apre da u marti à u sabbatu da 9 ore à 3 ore di sera è da 6 ore à 9 ore è dumenica è festivi da 9 ore à 3 ore di sera. U luni chjude.
  • I festivi publichi in tarifa sò u 16 di lugliu è l'8 di settembre è quelli ghjorni u situ hè apertu da 9 ore à 3 ore.
  • In l'estiu, pudete gode di spettaculi in l'anfiteatru.
  • Ci sò visite guidate cù un accordu di prezzu.
  • L'entrata hè di rigalu per i citadini di l'UE cù passaportu o ID. Altrimenti costa 1,50 euro.
  • Cumu ghjunghje: da Tarifa nant'à a N-340 sin’à u chilometru 70.2. Turnate versu CA-8202 è seguite una strada lucale chì ghjunghje à u paese di Ensenada Bolonia. Andate drittu invece di vultà à manca versu a spiaggia è in 500 metri vi vede u centru di visitori è parcheghju gratuitu à u latu manca.
  • Situazione: Ensenada de Bolonia s/n. Tarifa, Cádiz. Spagna.
Vulete riservà una guida?

U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*