Cosa vedere a Castellón de la Plana

Plaza Mayor di Castellon

È molto probabile che te lo sia mai chiesto cosa vedere a Castellón de la Plana perché questa città non è solitamente tra le più turistiche. Tuttavia, ha molto da offrire sia dal punto di vista del patrimonio che in termini di spiagge e natura.

Capoluogo dell'omonima provincia, in cui abbondano bellissime cittadine estive, come Peniscola o Benicasim, la città fu fondata nel 1252 quando gli abitanti di Cerro de la Magdalena scesero a La Plana. Lo fecero su autorizzazione del re Jaime I d'Aragona e, quindi, anche oggi quelli della Maddalena sono i festival della località. E, a proposito, ti interesserà sapere che sono dichiarati come interesse turistico internazionale. Ma, senza ulteriori indugi, ti mostreremo cosa vedere a Castellón de la Plana.

Concattedrale di Santa María la Mayor

Concattedrale di Santa Maria

Concattedrale di Santa María la Mayor

È interessante notare che è una delle concattedrale più moderne della Spagna. Il primitivo tempio è stato costruito nel XIII secolo e, già nel XIV, ne è stato costruito un altro che è stato demolito nel 1936. Per questo quello attuale è stato terminato nel 2009 con il completamento del chiostro e della sala capitolare.

È stile neogotico ed ha pianta a croce latina a tre navate coperte da volta a crociera. La testa è rifinita con un'abside pentagonale e la crociera con una cupola. Degne di nota nel tempio sono anche le sue preziose vetrate e gli strumenti liturgici che vi sono custoditi museo. Ma forse l'elemento più eccezionale della concattedrale è quello che vi mostreremo in seguito.

Il campanile di El Fadrí, essenziale tra le cose da vedere a Castellón de la Plana

Il Fadri

La torre di El Fadrí, simbolo di Castellón de la Plana

Infatti, ci riferiamo Campanile autonomo della concattedrale, conosciuta come la torre El Fadrí, che si trova accanto ed è l'autentica Simbolo della città piatta. La sua costruzione iniziò nel XV secolo, anche se fu completata solo alla fine del XVI.

appartiene allo stile Gotico valenciano ed ha pianta ottagonale. Presenta inoltre quattro corpi, che corrispondono alla prigione, alla casa del campanaro, alla camera dell'orologio e alla camera del campanile. Tuttavia, questi corpi non corrispondono alle linee del cornicione esterno.

In alto si può vedere anche un terrazzo sormontato da una bella guglia triangolare con lesene toscane e ricoperta da piastrelle blu. Questa fu costruita nel XVIII secolo in sostituzione di una precedente distrutta nel 1656. La torre raggiunge un'altezza totale di 58 metri ei piani sono collegati da una scala a chiocciola.

Palazzo Municipale e Lonja del Cáñamo, l'architettura barocca di Castellón

Municipio di Castellon

Palazzo Municipale, una delle cose essenziali da vedere a Castellón de la Plana

I due migliori esempi di architettura barocca Cosa vedere a Castellón de la Plana sono queste due costruzioni. L'edificio del Palazzo Municipale o del Municipio si trova nella stessa piazza della concattedrale di Santa María. Fu costruito tra il XVII e il XVIII secolo e ha una pianta rettangolare.

È di tipo esente e si compone di tre piani. Il piano terra presenta un portico a cinque archi separati da lesene ornate da capitelli tuscanici. Quelle del piano nobile, invece, sono corinzie e separano tre balconi, il più grande centrale. Infine, il piano più alto è separato da un cornicione a sbalzo e l'edificio è completato da una balaustra.

A sua volta, la Mercato della canapa Si trova in Calle Caballeros e ha una pianta quadrangolare. Il piano terra presenta anche archi sorretti da colonne e semicolonne di ordine toscano. Già nell'XNUMX fu aggiunto un primo piano che ne rispettasse l'insieme. Ha finestre rettangolari culminanti in frontoni curvi su mensole e un balcone continuo. Infine, un classico cornicione sormontato da vasi chiude l'edificio.

Basilica di Nostra Signora del Lidon

Basilica del Lido

Basilica di Nostra Signora del Lidon

È l'altro grande edificio religioso da vedere a Castellón de la Plana. Fu edificato a metà del XNUMX sui resti di un precedente eremo (ad esso appartiene infatti la copertura). Risponde anche allo stile barocco ed è costituita da una navata con cappelle laterali e transetto leggermente marcato. Allo stesso modo, una cupola e una lanterna lo completano.

Ma non solo vi consigliamo di visitare questa basilica per la sua monumentale bellezza, ma anche perché custodisce l'immagine del Vergine del Lidon o Lledó, patrono della città di La Plana. Secondo la leggenda, fu trovato da un contadino mentre arava la sua terra ai piedi di un bagolaro o lidón. Ecco perché le è stato dato questo nome.

Ma questa chiesa ha anche altre immagini eccezionali. Tra questi, un'altra della Vergine realizzata in alabastro e datata nel XVI secolo, probabilmente realizzata da una bottega italiana. A titolo di curiosità, ti diremo che la basilica di Lidón è considerata la il più grande santuario rurale dell'intera Comunità Valenciana.

Palazzo episcopale

Palazzo Vescovile

Palazzo Vescovile di Castellón de la Plana

Un altro monumento essenziale da vedere a Castellón de la Plana è il Palazzo Vescovile, costruito alla fine del XVIII secolo a Neoclassico. In effetti, è uno dei pochi che esistono in città costruito con gli standard dell'accademismo.

Ha due corpi e la facciata principale ha un timpano colorato installato su un parapetto e, in basso, lo stemma della famiglia vescovile Antonio Salinas, che ordinò la costruzione dell'edificio. Si accede all'interno attraverso un androne con volta a botte ribassata dal quale si raggiungono due scale i cui gradini sono decorati con piastrelle Alcora. Tuttavia, la scala principale o imperiale si trova dopo il vestibolo.

Già al primo piano si trovano le stanze abitabili del palazzo ei suoi pavimenti hanno anche decorazioni alcorense. Infine, l'ultimo piano funge da soffitta.

monumenti modernisti

Ufficio postale

Edificio dell'ufficio postale, uno dei punti di riferimento modernisti da vedere a Castellón de la Plana

Castellón ti offre anche un buon insieme di edifici modernisti. Tra questi spiccano il vecchio Casinò, l'ufficio postale e l'arena. Il primo fu costruito nel 1922 dall'arch Francesco Maristany e presenta una facciata con profilo a gradini. Sebbene il suo stile sia eclettico, mostra chiari riferimenti al meraviglioso plateresco di Salamanca e, più precisamente, dal palazzo di Monterrey nella città di Charro.

A sua volta, la ufficio postale È un edificio spettacolare Demetrio Ribes y Gioacchino Dicenta che è stato completato nel 1932. Risponde a Modernismo valenciano combinato con lo stile neo-mudéjar e il suo aspetto attirerà la tua attenzione, con angoli curvi preceduti da torrette incastonate nella stessa facciata.

Infine, il Plaza de Toros era opera di Immagine segnaposto Manuele Montesinos ed è stato inaugurato nel 1887. Esternamente, il piano terra presenta archi in mattoni che corrispondono a finestre del piano superiore. Allo stesso modo, sulla facciata principale è presente un medaglione in bronzo che rappresenta la testa di un toro ed è opera dello scultore Giuseppe Viciano.

architettura di origine militare

Castell Vell

Il castello di Fadrell

Per quanto riguarda i monumenti da vedere a Castellón de la Plana, concluderemo il nostro tour con due di origine militare. La prima è la chiamata Il castello di Fadrell o Castell Vell. È una fortezza di origine musulmana che si trova sulla collina della Maddalena. La sua costruzione è stimata nel X secolo ed è attualmente in rovina.

Il secondo è il file anche torretta, che fa parte dell'insieme delle costruzioni difensive del Levante spagnolo. È meglio conservato del precedente ed è stato costruito con pianta rettangolare in muratura e bugnato.

La natura di Castellón de la Plana

Deserto di Las Palmas

Veduta del deserto di Las Palmas

Per finire, ti parleremo di tre luoghi privilegiati che puoi vedere a Castellón. Sì del Valencia prova, non possiamo non citare le spiagge. La città di La Plana non li ha, poiché si trova a quattro chilometri nell'entroterra. Tuttavia, solo percorrendo quella distanza, troverai tre bellissimi banchi di sabbia. Sono il Spiagge di Gurugú, Serradal e El Pinar.

Tuttavia, ancora più spettacolare è la prossima cosa da vedere a Castellón de la Plana. Parliamo del Isole Columbretes, che si trova a trenta miglia dalla costa e verso la quale si organizzano escursioni. Costituiscono un'importante riserva naturale e marittima per il loro valore ecologico.

Pertanto, l'unico da cui puoi sbarcare è il Grande Colombo o l'Isola Grossa, dove si possono vedere un faro dell'XNUMX e diversi edifici per la ricerca ambientale. Ma la cosa davvero preziosa di questa gita in barca ha a che fare con la sua natura. Se ti piace l'ornitologia, puoi vedere diverse specie in via di estinzione come il gabbiano corso o il falco di Eleonora. Allo stesso modo, se ti eserciti Immersione, rimarrai affascinato dal paesaggio marino che circonda le isole.

Infine, vi consigliamo anche di fare un'escursione attraverso il deserto di las palmas, uno spazio naturale protetto di quasi tremilacinquecento ettari che si articola intorno alla cima del Bartolo, alta circa settecento metri.

Nonostante il nome, ha vegetazione, principalmente pini, corbezzoli e cuori di palma. E anche con una curiosa fauna in cui spiccano il gheppio, la cannaiola, il ferro di cavallo e il rospo natterjack.

In conclusione, ti abbiamo mostrato cosa vedere a Castellón de la Plana. Come avrai verificato, la città levantina ti offre molto, nonostante non compaia nei grandi itinerari turistici. In ogni caso, puoi abbinarli alla tua visita al paese di La Plana, ad esempio soggiornando a Oropesa del Mar. Non hai voglia di conoscerlo?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*