dogane svizzere

Alpi svizzere

Le dogane svizzere Rispondono, per la maggior parte, alle tradizioni mitteleuropee o indigene che influenzano molti aspetti della vita nel paese. Queste aree vanno dalla pastorizia alle feste passando per la gastronomia, le abitudini comportamentali o la musica.

Nonostante le sue piccole dimensioni, il paese svizzero ha un gran numero di usanze che sono incise nel modo di essere dei suoi abitanti e che, forse, vi sorprenderanno. Molti sono comuni al resto d'Europa come festeggiare il nataleMentre altri sono veramente indigeni e hanno le loro radici nel passato della nazione. Ma, senza ulteriori indugi, vi mostreremo alcune delle usanze più peculiari della Svizzera.

Usanze svizzere: dalle lingue alla gastronomia

Inizieremo il nostro tour dei costumi della Svizzera parlandovi delle loro lingue. Quindi continueremo a guardare ad altri aspetti come la musica o le feste e, infine, finiremo per concentrarci sulla deliziosa gastronomia del paese svizzero.

Lingue svizzere

Lingue svizzere

Aree linguistiche della Svizzera

Grazie alla sua posizione geografica, la Svizzera è il punto di intersezione di diverse culture europee. Per questo possiede tre lingue ufficiali e un'altra parzialmente riconosciuta che rispondono all'origine delle popolazioni che la compongono.

La lingua maggioritaria si chiama tedesco svizzero, che parla quasi il sessantaquattro per cento dei suoi abitanti. È molto importante nei cantoni settentrionali, orientali e centrali della nazione. Inoltre, la maggior parte delle reti radiofoniche e televisive lo utilizzano.

È seguito dal numero di relatori di Francese, utilizzato da quasi il trentanove per cento della popolazione e dalla maggioranza nell'ovest del paese. Inoltre, nella zona di Romandia si conservano dialetti francoprovenzali, come Vaud o neuchatelois.

La terza lingua della Svizzera è Italiano, che è utilizzato dal quindici per cento dei suoi abitanti e che, logicamente, predomina nel sud del paese. Esiste anche un dialetto lombardo: il tesinese.

Menzione speciale dobbiamo renderti peculiare romancio. È anche una lingua ufficiale, sebbene non siano richiesti documenti governativi per utilizzarla. Si parla nel cantone di Grigioni e il numero totale di persone che lo utilizzano rappresenta lo 0,6% della popolazione. Ti interesserà sapere che è una lingua romanica imparentata con il ladino e il friulano che si parla nell'Italia settentrionale, sebbene si sia evoluta più fonologicamente di queste.

La musica peculiare dei costumi della Svizzera

corno alpino

Vari musicisti si esibiscono con il corno alpino

Non c'è bisogno che ti dica che in Svizzera si sente la stessa musica che in Spagna, Francia o gli Stati Uniti. Ma, come queste nazioni, ha anche la sua musica tradizionale e la troverete molto curiosa.

Lo strumento per eccellenza del Paese è il richiamo corno alpino. Realizzata in legno e con una lunghezza che varia tra 1,5 e 3.60 metri, è diritta e con estremità svasata. Emette suoni armonici simili a quelli della tromba, ma le sue origini sono molto antiche.

Risale almeno al XVI secolo, quando veniva utilizzato per chiamare il bestiame nell'area alpina e anche per comunicare tra gli stessi allevatori. Ma è anche usato per interpretare i canti tradizionali alpini e, curiosamente, ha somiglianze con altri strumenti dei Pirenei, dei Carpazi e persino della Cordigliera delle Ande in Sud America.

D'altra parte, anche gli svizzeri hanno una canzone tradizionale. È il famoso tirolese. È caratterizzato, come hai visto molte volte, da improvvisi cambiamenti di tono, che vanno dal basso all'acuto sotto forma di falsetto. Tuttavia, non è esclusivo della Svizzera. Appartiene anche alla cultura alpina in generale, motivo per cui viene interpretato in Austria, nel nord Italia e persino in Germania. Ma, curiosamente, ci sono canzoni simili anche in Scandinavia o in Africa centrale.

I festeggiamenti, essenziali nei costumi della Svizzera

Carnevale di Basilea

Carnevale di Basilea

Il Paese svizzero festeggia il suo festa nazionale 1291 agosto. Commemora il cosiddetto Patto federale del XNUMX, in cui i tre cantoni esistenti si accordarono per creare le condizioni necessarie per l'unificazione come Stato. In tutto il suo territorio si tengono eventi festivi. Ma una curiosità della celebrazione è che è consentito lanciare fuochi d'artificio a qualsiasi individuo.

Un'altra celebrazione molto importante in Svizzera ha a che fare con la transumanza dei bovini. Anche se, in realtà, dovremmo parlarvi di due vacanze. Perché si verificano all'inizio dell'estate e in autunno. Nella prima data i pastori portano le loro mucche sulle montagne alpine per pascolare liberamente, mentre nella seconda le riportano alle stalle. Ma, in entrambi i casi, vengono adornati con fiori e campanacci e sfilati in processione.

D'altra parte, tra le usanze della Svizzera ci sono anche altre feste di carattere locale, ma di grande importanza in tutto il Paese. Ad esempio, è il caso di testa dell'oca a Sursse, di cui non vi parleremo meglio; di Carnevale di Basilea o del festa dei viticoltori a Vevey, che è stato inserito nel Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità dall'UNESCO.

Artigianato svizzero

Un orologio svizzero

Orologio da tasca svizzero

Insieme ai famosi coltellini tascabili, il paese svizzero ha un'interessante industria del ricamo artigianale. È famoso quello di San Gallo, che risale al XVII secolo e si distingue soprattutto per la lavorazione del cotone e del lino. Lo stesso si può dire di Merletto a fuselli di Neuenburg e l'industria della seta a Zurigo, che risale al XIV.

diverso è la tradizionale scultura lignea di Brienz, il cui risultato è il Museo Svizzero di Intagli e Sculture, nonché la ceramica contadina di Berna, iniziata nel XVIII secolo e riconosciuta a livello internazionale.

Ma se l'artigianato svizzero si distingue per qualcosa, è perché i loro orologi, che sono diventate una delle industrie nazionali del paese. Tuttavia, non è un'usanza svizzera indigena. È stata portata nella città di Ginevra dagli Ugonotti che vi si rifugiarono nel XVI secolo.

Questo mestiere si diffuse presto in altre aree come Neuchâtel, dove sono stati creati meraviglie come gli orologi da tasca Taschenuhren o gli orologi a pendolo. Da allora, gli svizzeri si sono posizionati come produttori di questi pezzi di fascia alta, sebbene abbiano anche raggiunto traguardi come il primo orologio impermeabile o il primo orologio al quarzo. Tanto è il prestigio degli orologiai svizzeri che è stato proposto di includere i loro mestieri nel patrimonio immateriale dell'umanità.

Meno nota è però un'altra tradizione del paese svizzero nata contemporaneamente all'orologeria. Parliamo di la fabbricazione di automi e carillon. Già nel 1770 i fratelli Jaquet-droz Hanno presentato tre androidi che hanno sorpreso tutta l'Europa.

Da parte sua, il carillon è dovuto a Antoine favre, che lo presentò nel 1796 alla Società delle arti di Ginevra. Ma la sua produzione si diffuse presto in regioni come Santa Croce o Ginevra.

Gastronomia

Raclette

Un piatto di raclette

Infine, concluderemo il nostro giro dei costumi della Svizzera parlandovi di gastronomia. Riguardo a lei accade qualcosa di simile a quanto abbiamo spiegato sugli orologi. È famoso in tutto il mondo il cioccolato del paese svizzero.

Tuttavia, come forse saprai, questo prodotto è arrivato dall'America nel XVI secolo. In ogni caso, il cioccolato svizzero ottenne presto fama internazionale grazie a ricette come la sua miscela con il latte delle Alpi, grazie al Daniel Peter, o cioccolato fusione, creado Rodolphe Lindt.

L'altro prodotto svizzero per eccellenza è il formaggio. Le sue varietà sono così numerose che potresti girare il paese provandole (ce ne sono circa quattrocentocinquanta). Gran parte della colpa è anche del magnifico latte delle mandrie alpine. Tra i formaggi più popolari della nazione ci sono groviera, l'aromatico Appenzello o sbrinz, tipo fresco.

Da questo prodotto nasce uno dei piatti tipici della Svizzera: il fonduta, che altro non è che formaggio fuso che si mangia intingendo pezzi di pane trattenuti da un'apposita forchetta. Viene servito in una pentola di ceramica chiamata caquelón. Una sorta di variante è il seccatoio, che contiene, oltre al formaggio fuso, patate cotte non pelate, cipolle, cetrioli, aceto e senape.

A sua volta, la alplermagronen È un piatto che prevede patate gratinate, maccheroni, cipolla, panna e formaggio e viene servito con una guarnizione di mele setacciate. E il rösti È una specie di frittata di patate, ma senza uovo, poiché si lega all'amido del tubero stesso.

Per quanto riguarda la colazione svizzera, forse la più gettonata è la cosiddetta Bircher Muesli, che si compone di succo di limone, latte condensato, fiocchi d'avena, mele grattugiate e mandorle o nocciole.

A sua volta, la zürcher geschnetzelte È manzo servito con salsa di panna, funghi e rösti. E il cervellato È la versione svizzera delle salsicce tedesche. Per quanto riguarda le bevande, il succo di mela È molto popolare, così come il sidro e il vino.

In conclusione, vi abbiamo mostrato alcuni dei file dogane svizzere. Ma ce ne sono altri molto curiosi come quelli legati alla loro costumi regionali; le chiamate festa del raccolto, oggi ridotta a una festa in cui si mangiano salsicce e si beve vino, oppure al peculiare sport nazionale del paese: il cornuto, che consiste, in senso lato, nel lanciare un disco il più lontano possibile. Conoscendo tutte queste tradizioni del paese svizzero, non vi resta che andare a visitarlo.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*