Duomo di Firenze

Immagine | Pixabay

Uno dei più grandi templi della cristianità è il Duomo di Firenze, popolarmente noto come Duomo. L'avrete sicuramente visto in molte fotografie e guide di viaggio in quanto è un emblema di questa città italiana e la sua facciata unica e l'enorme cupola sono inconfondibili. Tuttavia, niente è paragonabile all'esperienza di vederlo di persona e camminare dentro e intorno ad esso.

Se vuoi saperne di più sul Duomo di Firenze, ti consigliamo di continuare a leggere perché nel prossimo post parleremo nel dettaglio di uno dei capolavori dell'arte gotica e del primo Rinascimento italiano. Unisciti a noi!

Origine del Duomo di Firenze

La costruzione della Cattedrale di Santa María del Fiore iniziò nel 1296 sull'antico tempio dedicato a Santa Reparata, diventato troppo piccolo per accogliere i fedeli in una città in crescita. I lavori iniziarono sotto la direzione di Arnolfo di Cambio e alla sua morte l'Arte della Lana incaricata del controllo dei lavori assunse Giotto, che si occupava principalmente della torre, e successivamente Francesco Talenti.

Nel 1380 furono completati il ​​tetto delle tre navate e delle prime tre arcate. Già nel XV secolo iniziò la costruzione della cupola per ordine di Filippo Brunelleschi, il primo architetto rinascimentale, che dovette affrontare problemi tecnici poiché il peso eccessivo della cupola non poteva sostenere le strutture tradizionali con cui si lavorava in quel momento . Dopo anni di studio, ha ideato un nuovo metodo che ha portato a una doppia volta autoportante.

La decorazione interna della cupola del Duomo di Firenze è stata eseguita da Giorgio Vasari e Federico Zuccari e le scene rappresentano il Giudizio Universale.

Immagine | Pixabay

Dimensioni del Duomo di Firenze

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore o Duomo è la quarta chiesa più grande del pianeta dopo San Pietro a Roma, San Paolo a Londra e il Duomo di Milano. È lungo 160 metri, largo 43 metri e lungo 90 metri nella sua navata trasversale. L'altezza interna della maestosa cupola è di 100 metri e di 45,5 metri di diametro esterno.

Interno del Duomo

Con pianta a croce latina e tre navate sorrette da tre pilastri, il Duomo si caratterizza per la sua sobrietà e presenta un grande senso di vuoto spaziale. Poiché la cattedrale fu costruita con fondi pubblici, alcuni degli oggetti d'arte in questa chiesa sono dedicati a personaggi illustri e capi militari di Firenze.

La maggior parte degli elementi decorativi come sculture o pezzi religiosi originali sono esposti nel Museo dell'Opera del Duomo per motivi di conservazione. furono così sostituite da copie nella Cattedrale, nel Battistero e nel Campanile. In questo museo sono inoltre esposti modelli e piante esplicative della costruzione di Santa Maria di Fiore.

All'interno del Duomo non è consentito visitare le cappelle ma vicino all'ingresso c'è l'accesso per scendere una piccola cripta scoperta a metà del XX secolo dove si può vedere la tomba del Brunelleschio, l'autore della famosa cupola del tempio e di una moltitudine di statue decorative. Un grande onore, poiché a quel tempo gli architetti non erano sepolti nelle cripte.

Immagine | Pixabay

Salite alla cupola

La salita alla cupola del Duomo è una vera esperienza. Devi essere mentalmente preparato per salire gli oltre 450 gradini di diverse forme e tipi che separano il punto di vista dalla strada. Sarà necessario avere un po 'di spirito avventuroso poiché l'ultima sezione è realizzata quasi verticalmente tra le volte esterne e interne.

Chi invece vuole contemplare lo skyline di Firenze in maniera più rilassata può recarsi al Campanile di Giotto. Entrambe le opzioni sono ottime per godersi l'arte nella sua forma più pura e panorami mozzafiato.

Dintorni del Duomo di Firenze

Nel centro storico di Firenze, in particolare nella zona intorno al Duomo, ci sono molteplici musei e collezioni per immergersi nella migliore arte della città.

A pochi minuti a piedi dal Duomo si trova il Museo del Bargello. Qui sono ospitate opere di Michelangelo, Donatello e Verrocchio, anche se c'è anche una collezione di arte islamica e un'armeria.

Proprio dietro il Duomo di Firenze si trova il Museo dell'Opera del Duomo con un'importante collezione di opere di Donatello e altri preziosi pezzi del Duomo, del Battistero e del Campanile di Giotto.

Per conoscere l'antropologia possiamo recarci al Museo Nazionale di Antropologia ed Etnologia in Palazzo Non Finito in via del Proconsolo.

Altri luoghi di interesse della città sono Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria. Vicino a questo edificio si trova la Galleria degli Uffizi, uno degli spazi culturali più visitati di Firenze, che conserva dipinti rilevanti come La Nascita di Venere di Botticelli o l'Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*