Quali sono le tappe più belle del Cammino di Santiago

Sierra del Perdon

All’essere umano piace camminare, muoversi ha sempre fatto parte della specie. Viaggia, cammina, muoviti, visita. Un viaggio esterno che diventa viaggio interiore, di questo si tratta, ad esempio, Cammino di Santiago.

Questo tour popolare è un insieme di Vie di pellegrinaggio cristiano di origine medievalel che attira escursionisti da tutto il mondo. Ma, Quali sono le tappe più belle del Cammino di Santiago?

IL CAMMINO DI SANTIAGO

IL CAMMINO DI SANTIAGO

Le vie di pellegrinaggio che compongono questo percorso popolare sono di origine medievale e Terminano nella tomba di San Giacomo Maggiore, Giacomo di Zebedeo, eminente apostolo di Gesù, il primo ad essere martirizzato. La tomba si trova nella cattedrale di Santiago de Compostela, in Galizia.

Il re Alfonso II nominò l'apostolo patrono del regno delle Asturie e nel Medioevo compiere un pellegrinaggio alla tomba divenne una questione di fede, ritenendo che il santo potesse intercedere presso Dio. Col tempo la popolarità del santo varcò i confini, e si può supporre che l'enorme business che poteva nascere attorno ad esso si sia subito visto, così la Chiesa e molti privati ​​iniziarono a creare un'intera infrastruttura di assistenza e alloggio per i pellegrini.

IL CAMMINO DI SANTIAGO

Il Cammino di Santiago ha avuto nel tempo diversi momenti, di fervore, di successo e popolarità, di dimenticanza e di crisi. I movimenti politici europei hanno avuto un impatto su di lui, così come i cambiamenti religiosi. La confisca dei monasteri e dei conventi nel XX secolo fu forse la più grave in quanto comportò la scomparsa di tutti gli alloggi presenti in questi edifici per un lungo periodo nel XX secolo.

Ma per fortuna ormai da tempo il Cammino di Santiago ha visto rinascere la sua popolarità e i pellegrini non hanno smesso di crescere negli ultimi decenni. La maggior parte di loro lo fa interamente in territorio spagnolo e solo una piccola parte lo fa al di là dei Pirenei. Oggi è seguito quasi equamente da spagnoli e stranieri.

Ti piace l'idea di camminare 790 chilometri in circa 30 giorni?

Le tappe più belle del Cammino di Santiago

Saint-Jean-Pied-de-Port

Il punto di partenza del percorso è solitamente il villaggio di Saint Jean Pied de Port, in Francia. È borgo medievale bellissimo, con case antiche e strade acciottolate dove potrete ritirare il passaporto per il viaggio, presso l'Ufficio del Pellegrino. Qui lascerai il segno di tutte le città che visiterai.

Una volta oltrepassato il confine, già in Spagna, si arriva al capoluogo della Navarra: Pamplona. Se arrivi a luglio assisterai al Festival di San Fermín, ma con o senza il festival Pamplona è bellissima e merita di essere visitata: il Museo della Navarra, la Cattedrale di Santa María, la cittadella medievale.

Pamplona

I pellegrini salgono in cima Sierra del Perdon per godere di una delle migliori viste del Camino de Santiago. Quindi i tuoi passi ti porteranno al piccolo villaggio di Ponte della Regina, anch'essa con strade acciottolate e graziosi caffè ideali per rilassarsi un po' e riposarsi. C'è un ponte medievale che attraversa il fiume e poi prosegui per la tua strada.

La Rioja è una terra di vini e la sua capitale, Logroño, è una destinazione affascinante che di per sé costituisce un'attrazione. Potete andare a visitare le cantine fuori dai confini urbani, ma in verità anche nelle sue strade c'è molto da fare, e se vi fermate a pernottare non ve ne pentirete perché sono molti i bar dove potrete assaggiare piatti e vini squisiti.

Logroño

Burgos Ha una delle cattedrali più belle e imponenti della Spagna, quindi non puoi perdertela. IL Cattedrale di Santa María de Burgos È un tesoro gotico la cui costruzione risale all'anno 1221 e che l'UNESCO ha dichiarato Patrimonio mondiale nel 1984. Inoltre, un dettaglio che non possiamo ignorare: salva il resti del Cid.

Segue la capitale di Castilla y León, Leon, anch'esso con una bellissima cattedrale e numerosi monumenti. Non dimenticate di visitare la Reale Collegiata di San Isidoro e il suo museo e l'elegante Pantheon Reale, oggi monumento nazionale e una bellezza in stile romanico. E, naturalmente, la Casa Botines che porta la firma di Gaudí.

Burgos

Astorga Forse non si riconosce bene sul Cammino di Santiago, ma ha due perle: il Cattedrale di Astorga e Palazzo Vescovile progettato anche da Gaudì. Quindi, se ti piace lo stile architettonico di questo famoso spagnolo, non lasciarlo indietro. Possiamo continuare con un paesino molto piccolo e bellissimo che si trova tra Castilla y León e la Galizia: Oppure Cebreiro.

Astorga

O Cebreiro È una finestra che si apre sul passato, con le sue case in pietra, chiamate palloza, con tetti di paglia. D'inverno è coperto di neve e d'estate le viste panoramiche sulle montagne sono meravigliose e rendono la passeggiata un vero piacere. Imperdibile, secondo me. E infine, se hai camminato per conto tuo, arriverai sano e salvo e cambiato all'interno Cattedrale di Santiago de Compostela.

La chiesa apre le sue porte dalle 12:7 alle 30:XNUMX e il sacerdote accoglie tutti i pellegrini felici e stanchi con un gigantesco turibolo, il Botafumeiro, muovendosi avanti e indietro dal tetto del tempio.

Santiago de Compostela

Naturalmente ci sono altri punti interessanti e belli del Camino de Santiago: Oviedo, capitale delle Asturie (inizio del Cammino Primitivo che Alfonso II seguì nel IX secolo), Sarria, in Galizia, Puebla de Sanabria, a Castilla y León (tappa del percorso che attraversa il Nord Africa e l'Andalusia), Lugo, in Galizia, Santo Domingo de la Calzada, a La Rioja…

Infine, ricordatelo sempre Ci sono molti percorsi all'interno del Camino de Santiago. La chiamata Alla francese È uno dei più popolari e la maggior parte delle persone che lo percorrono non lo completano, percorrendo solo gli ultimi 100 chilometri tra Sarria e Santiago. C'è anche il Cammino Portoghese, Cammino del Nord, Cammino Inglese, Cammino Primitivo e Via de la Plata. Più del 50% dei pellegrini percorre il Cammino Francese, seguito dal Cammino Portoghese e una percentuale appena superiore al 2% percorre la Vía de la Plata.

O Cebreiro

Se sei un principiante, è meglio optare per uno dei due più popolari, francese o portoghese, poiché dispongono di ottime infrastrutture. L'opzione più semplice e facile è percorrere i 100 chilometri fino a Santiago di Compostela da Sarria lungo il Cammino francese o da Tui lungo il Cammino portoghese. Il percorso più arduo è la Vía de la Plata poiché è il più lungo e presenta le maggiori distanze tra le città. Segue la Via del Nord.

Hai già deciso?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*