Passeggiando per Malasaña, il quartiere hipster di Madrid

Immagine | Studio Sampere

La rivoluzione culturale e sociale che Madrid ha vissuto negli anni '70 e '80 del XX secolo ha avuto il suo epicentro nel quartiere di Malasaña, un luogo fiancheggiato dalla Gran Vía, dalla via Fuencarral e dalla via San Bernardo che deve il suo nome all'eroina madrilena che insorse contro le truppe napoleoniche il 2 maggio 1808.

Oggi, Malasaña è il quartiere hipster della capitale. Un luogo dove bar e negozi tradizionali convivono con i più moderni. Uno spazio per il tempo libero, la cultura e il divertimento nel cuore di Madrid.

Se stai pensando di visitare Madrid e ti piacerebbe fare un salto nel suo quartiere più moderno, non puoi perderti questo post in cui ti mostreremo alcuni degli angoli più emblematici della zona.

Chi era Manuela Malasaña?

La sua figura è un mito e un simbolo della resistenza di Madrid all'invasione francese all'inizio del XIX secolo. Questa giovane sarta morì durante gli scontri del 2 maggio, ma non si sa con certezza se lo fece mentre aiutava il padre a difendere i cancelli del Parco dell'Artiglieria o se fu giustiziata dai soldati napoleonici.

Comunque sia, il suo coraggio in così giovane età l'ha resa negli anni un simbolo di libertà e ribellione, motivo per cui questo quartiere nel centro di Madrid le è stato intitolato in riconoscimento.

Cultura a Malasaña

Parco Monteleón

Immagine | Panoramio

Il nucleo centrale del quartiere di Malasaña è l'emblematica Plaza del Dos de Mayo, situata dove un tempo sorgeva il famoso Parco di Monteleón, una delle scene principali della rivolta popolare.

Attualmente è un punto d'incontro per centinaia di giovani nei fine settimana per godersi la vasta gamma di vita notturna che il quartiere ha, ma due secoli fa qui si è verificato un episodio che ha segnato l'inizio della guerra d'indipendenza spagnola.

Durante l'occupazione napoleonica, l'alto comando dell'esercito spagnolo dipendeva dal consiglio di amministrazione che era sotto il comando della corona, a sua volta nelle mani di Napoleone Bonaparte in quel momento. L'ordine era quello di collaborare con i francesi e rimanere fuori dall'ammutinamento popolare che si stava combattendo a Madrid in quel momento, ma un piccolo gruppo di soldati guidati da Daoíz e Velarde non ha rispettato quegli ordini e insieme a diversi civili si sono lanciati alla difesa dell'artiglieria Parque de Monteleón.

Lì fu combattuta una feroce battaglia che si concluse con la presa del Paque da parte dei francesi, la sua distruzione pratica e la morte di quasi tutti gli spagnoli che vi parteciparono. Compresi quelli dei militari Daoíz e Velarde, che guidavano la resistenza.

Oggi di quella caserma militare rimane solo una delle sue porte e accanto ad essa si trova una scultura scolpita nel marmo del 1830 che rappresenta due degli eroi di quel giorno: Daoíz e Velarde.

La Plaza del Dos de Mayo ha una moltitudine di bar e caffetterie con terrazze all'aperto, giardini e aree per bambini. Inoltre, di solito ospita mercati dell'artigianato e del design. Ecco perché è uno dei più frequentati da gente del posto e turisti nei fine settimana.

Sede di Conde Duque

Immagine | Madrid e le sue cose

Quella che era una ex caserma militare di Madrid è stata trasformata in un grande centro culturale metropolitano situato vicino al Palacio de Liria.

Da un lato, le sue strutture sono utilizzate come archivio, emeroteca e biblioteca comunale per la conservazione e la diffusione della storia di Madrid. Dall'altro, nella caserma Conde Duque vengono esibiti tutti i tipi di manifestazioni artistiche legate alla musica, alla danza e al teatro, tra le altre arti.

La sua offerta culturale è innovativa, varia e con uno spiccato carattere pubblico rivolto a tutti i tipi di visitatori.

Shopping e arte a Malasaña

Immagine | Città della Spagna

Negozi vintage

Uno dei tratti distintivi del quartiere di Malasaña sono i negozi di seconda mano e vintage. Piccoli luoghi pieni di oggetti d'antiquariato, abiti esclusivi e oggetti vintage per i più nostalgici.

Alcuni dei negozi più importanti sono Biba Vintage, El Templo de Susu, La Mona Checa o Vintage Kilo dove puoi acquistare vestiti a peso.

Percorso artistico

Il quartiere Malasaña a Madrid è sinonimo di arte in tutti i suoi aspetti, senza dover pagare un biglietto per accedere a un museo. Tutto quello che devi fare è guardare in alto per goderti la migliore arte urbana della capitale attraverso i muri, i cestini per i rifiuti e i lampioni delle sue strade.

Anche nelle gallerie d'arte di quartiere come La Fiambrera, FeedingArt, Zoom Edition, Factoría de Arte y Desarrollo, Kikekeller o Despacio Arte & Vino. In essi il visitatore potrà scoprire una grande varietà di manifestazioni artistiche e supporti che includono dall'arte emergente e urbana al lavoro grafico e alla fotografia. Un percorso artistico alternativo da non perdere.

Vita notturna

Immagine | Un posto 2 va

Indie-pop, punk e rock sono i ritmi della notte a Malasaña, quartiere che fu la culla della scena madrilena negli anni '80, il movimento controculturale nato all'inizio della transizione alla democrazia in Spagna.

Nelle bische di Malasaña è possibile tornare sulla scena musicale di quel decennio rivoluzionario in Spagna o ascoltare la migliore musica nazionale e internazionale del momento.

Alcuni dei bar più famosi del quartiere sono La Vía Láctea, El Fabuloso, Fábrica Maravillas, La Bicicleta, Madrid Me Mata, Little Angie o El Rey Lagarto, tra gli altri.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*