Cibo tipico di Cordova

salmorejo

La cibo tipico di Cordova È il prodotto di due influenze. Da un lato, l'andaluso derivava dal suo passato musulmano e, dall'altro, l'arrivo cristiano dal nord della penisola iberica. Al primo si deve l'abbondante uso di spezie come l'origano, la menta o il dragoncello, mentre da quest'ultimo sono state tratte numerose ricette tradizionali.

I prodotti terrestri sono i suoi ingredienti principali. Tra questi, un ruolo altrettanto essenziale è svolto dal olio d'oliva dei loro campi. Ma anche il bestiame dei suoi monti. Precisamente, possiamo distinguere due varianti nella gastronomia cordovana. La chiamata cortesia Essendosi sviluppato in questi centri agricoli, è composto essenzialmente da zuppe e stufati. Invece, il dalla campagna Si basa più su piatti sostanziosi. Se vuoi conoscere meglio il cibo tipico di Cordova, faremo un tour delle sue ricette più popolari.

Zuppe fredde, un classico della cucina tipica di Cordova

Aglio bianco

Un piatto di ajoblanco

Il tempo influenza sempre la gastronomia di un luogo. E Cordova non sarebbe stata un'eccezione. Il suo clima caldo invita alla preparazione di zuppe o creme fredde che rinfrescano il corpo. Per questo motivo, questi tipi di ricette sono tradizionali nella cucina cordovana.

Forse il suo grande classico in questo senso è il salmorejo. I suoi ingredienti base sono pane tritato, olio d'oliva, aglio, sale e pomodoro. Il risultato è una deliziosa crema che viene servita con scaglie di prosciutto o uovo sodo. Inoltre, per la sua composizione e il modo di berlo, gli esperti annoverano questa ricetta tra quelle dei gazpachos andalusi.

Ma non è l'unica zuppa fredda tipica di Cordova. Così è il Aglio bianco, che si prepara con acqua, aglio, sale, olio d'oliva, pane, mandorle tritate e un pizzico di aceto. Allo stesso modo, lo serviranno accompagnato da pezzi di melone o uva. D'altra parte, si ritiene che le sue origini siano addirittura più antiche di quelle del salmorejo, poiché potrebbe risalire all'epoca romana e persino alla cucina greca.

Stufati e antipasti

Veduta di alcuni flamenchini

flamenquines

Ma non tutto sono piatti freddi nel cibo tipico di Cordova. Ha anche ricette più sostanziose che troverai deliziose. Tra questi, lo stufato di fagioli secchi o boronia e della paella di campagna. Quest'ultimo ha, oltre al riso, prosciutto, pancetta, pollo e chorizo, oltre a paprika e chiodi di garofano. Allo stesso modo, altri stufati sono asparagi amari, migas e porridge.

Ma più indigeno è il Pentola di Cordoba, uno stufato di ceci a base di paprika, pancetta di maiale, cipolla, aglio, sale e cavolo cappuccio. Da ricetta forte quale è, veniva preparato per sfamare i braccianti ma, nel tempo, è diventato un classico della gastronomia della provincia andalusa.

carni locali

coda di bue

Rabo de toro, un classico della cucina tipica di Cordova

Il bestiame viene allevato soprattutto nelle montagne di Córdoba. Infatti possiede una delle capanne più grandi dell'Andalusia composta da razze bovine, ovine e caprine. Non vi sorprenderà, quindi, che la carne sia un altro degli ingredienti principali dello spezzatino della zona.

Riguardo a loro, ci sono due piatti che compongono il cibo tipico di Cordova. è circa i flamenchini e coda di toro. Anche i primi hanno una preparazione molto semplice. Si tratta di fette di prosciutto serrano arrotolate in una striscia di lonza e, successivamente, impanate e fritte. A titolo di curiosità, vi diremo che il nome, come si crede, derivi dall'aspetto allungato del suo aspetto. Allo stesso modo, gli esperti di gastronomia collocano l'origine di questo piatto nella città di Cordova Bujalance, sebbene si sia diffuso in tutta la Spagna.

Dal canto suo, la coda alla vaccinara è un piatto comune anche in altre parti del nostro paese. Nel suo caso la ricetta è nota fin dai tempi dei romani, anche se la preparazione attuale risale al XIX secolo. Come suggerisce il nome, si prepara con coda bovina (di toro o di mucca) e contiene anche pomodoro, cipolla, carota, pepe, aglio, sale e alloro. Aggiungere anche l'olio d'oliva e un bicchiere di vino rosso.

Questi due piatti che vi abbiamo spiegato sono i più caratteristici del cibo tipico di Cordova in termini di carne. Ma ce ne sono altri simili manzo con carciofi, la stufato di coniglio, la stufato d'agnello o capretto maialino. Apprezzata anche la chanfaina, anch'essa fatta con l'agnello e il suo sangue, cipolla, aglio, alloro e peperoncino. Ma questa ricetta appartiene, con varianti, anche ad altre cucine spagnole e persino latinoamericano.

Altri piatti che compaiono nella cucina tipica di Cordova

Baena si arrampica

Una corsa da Baena

Insieme alle deliziose preparazioni di cui sopra, ci sono altre ricette altrettanto gustose nella cucina cordovana. Ad esempio, hai il Frittata di San José, che mescola le uova sbattute con il pangrattato e una speciale salsa allo zafferano che gli conferisce un colore giallo unico. E, allo stesso modo, la Baena scramble, con teneri germogli di aglio.

È anche squisito insalata cordovana, simile al russo, ma con olive nere della terra. E, per quanto riguarda i piatti a base di verdure, hai il melanzane fritte con miele e Carciofi alla Montillana, che si preparano con il vino della denominazione Montilla-Moriles, da cui il nome.

Più curioso è il file lattuga all'aglio, detto anche cuore di Cordovan, che si ottiene condendo la verdura con una salsa a base di aglio fritto, paprika, sale, aceto e pezzi di prosciutto serrano.

Le lumache, un classico della gastronomia cordovana

lumache

Le lumache, piatto base della cucina tipica di Cordova

È curioso cosa succede con le lumache in Spagna. Mentre in alcune zone sono poco consumati, in altri sono considerati una prelibatezza. Tra questi ultimi c'è Cordova, che li ha trasformati in tutto un vessillo della sua gastronomia, al punto che vengono addirittura vendute nelle bancarelle.

In effetti, sono molte le elaborazioni che sono state sviluppate nella città andalusa. Puoi provarli con un'ampia varietà di salse. Ma nella loro preparazione includono quasi sempre prodotti come pomodoro, cipolla, peperoncino, aglio, vino, menta e altre spezie. Inoltre, i più comuni sono solitamente i piccante, anche se alcuni cuochi si sono lanciati nella creazione di ricette nuove e audaci. Ad esempio le lumache alla romana, saltate con le anguille, bevute con fili di prosciutto e persino carbonara.

Pesce da una provincia dell'entroterra

pesce in marinata

Un piatto di pesce marinato

Come sapete, Cordova non ha un mare, anche se ha fiumi. Ma questo non impedisce al pesce di essere presente anche in alcune sue ricette gastronomiche. Come in altre parti della Spagna, un bel po' di rin-ran, uno spezzatino di tonno con patate e peperoni. A volte si prepara anche con il baccalà. Quest'ultimo serve anche per cuocere il aglio in zuppa, che lo accompagna con il pomodoro.

Tuttavia, più comuni sono pesce marinato, in particolare la palometa, a cui a Cordova viene dato il nome univoco di "japuta". Viene condito con paprika dolce, aglio, aceto, origano e farina e poi fritto in abbondante olio d'oliva. Ma anche la marinata e la vinaigrette servono per condire questi piatti. Con quest'ultimo si consuma molto acciughe.

Dolciumi di Cordova

una caramella cotognata

Dolce di mele cotogne

Quanto ai dolci, sono anche molto variati nella gastronomia di questa provincia andalusa. Ci sono dei buoni formaggi, tra i quali quello di Pedroches, che si realizza nell'omonima valle, già confinante con l'Estremadura. Ma, soprattutto, la pasticceria è molto importante all'interno del cibo tipico di Cordova.

La dolcezza della cucina cordovana combina elementi tipici andalusi con altri delle radici della Mancia. A questi ultimi appartengono, ad esempio, la frutta saltata in padella come fiori fritti, originari di Campo de Calatrava e che hanno raggiunto anche Messico e Colombia. Invece, sono più locali Meringhe Aguilar, The ciambelle di Priego e il pasta di mele cotogne di Puente Genil.

In ogni caso, gli ingredienti della pasticceria Cordoban sono miele, sesamo e matalahúva. Tuttavia, uno dei dolci più tipici della provincia andalusa è il torta cordovana, una prelibatezza a base di capelli d'angelo e pasta sfoglia. Nella sua versione individuale, riceve il nome di guanto e l'imbottitura identica porta il torte di pasta frolla.

Infine, se vuoi goderti un'altra prelibatezza cordovana, puoi ordinarne un po' Farinata dolce. In questo caso si preparano con farina, zucchero, latte, anice, limone, olio d'oliva e cannella.

Bevande per accompagnare il cibo tipico di Cordova

Una bottiglia di Montilla-Moriles

Un vino di Montilla-Moriles

Non possiamo finire il nostro tour della gastronomia cordovana senza parlare di bevande. Abbiamo già menzionato in passato il denominazione di origine del vino di Montilla-Moriles. In esso troverete ottimi vini.

Se unisci un bicchiere di fino con un altro di dulce (ad esempio Pedro Ximénez), avrai a Metà e metà, ampiamente consumato in città come aperitivo. E, per concludere un buon pasto, puoi ordinare un bicchiere di Brandy di Rute, che è fatto dall'anice ed è famoso in tutto il mondo.

In conclusione, vi abbiamo mostrato gli ingredienti ei piatti della tradizione del cibo tipico di Cordova. Tuttavia, non possiamo non citare altre meraviglie come il Prosciutto Serrano della Val Pedroches, la Salsiccia Pozoblanco, Budino nero di Fuenteovejuna oppure, in ambito vegetariano, il hash cordovano, che ha solo cetriolo, cipolla, pepe, pomodoro, olio d'oliva, sale e aceto. Non hai voglia di visitare il bello Cordova e goderti queste delizie gastronomiche?

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*