Cosa fare a Benidorm

L'inverno è per pensare all'estate? Ovviamente! È quando ci manca il sole e il caldo di più, quindi ti fa venire voglia di programmare le tue vacanze estive. Pensandoci oggi dobbiamo parlare Benidorm, sulla costa di Alicante, in Spagna.

Spiagge, turismo di ogni genere, notte, natura, tanto sole. Questo è ciò di cui parla Benidorm, quindi leggi attentamente questo post e conservalo per quando arrivano i giorni gelidi e vuoi essere avvolto nelle sue sabbie dorate. Eccoci qui.

Benidorm

L'area in cui si trova meta estiva All'epoca era occupata dai musulmani anche se ci sono prove del precedente passaggio dei romani, ad esempio. Nel XIII secolo fu riconquistata dagli spagnoli ma non è che iniziarono tempi tranquilli in quanto seguirono attacchi di pirati ottomani e barbari.

Cominciò ad essere più popolato, a dedicarsi alla pesca ea concedersi l'agricoltura, uno sviluppo che durò fino alla metà del XX secolo.

Era per il Anni '50 che di fronte alla crisi del settore della pesca, la bussola ha cominciato a riorientarsi verso il nuovo industria del turismo. E con grande successo! I numeri dicono che circa cinque milioni di persone visitano ogni anno.

Geograficamente parlando la città è su una collina tra due spiagge. Allo stesso tempo è diviso in cinque parti e ognuno ha il suo. C'è la città vecchia, El Castell, Westeros, Levante, ognuna di queste due con la sua spiaggia, La Cala e El Rincón de Loix.

Tra le due spiagge c'è un promontorio di pietra e il porto di Benidorm. Il design urbano è un genio che porta la firma di Pedro Zaragoza Orts, sindaco della città negli anni '50.

Secondo il suo Piano di pianificazione principale Ogni edificio dovrebbe avere una propria area ricreativa, assicurando nel tempo che tutto non finisca per essere una stretta di edifici. E il risultato è molto pulito, per così dire. Per ultimo Benidorm è collegata ad Alicante e Dénia in treno. Con Alicante attualmente c'è un servizio di tram ogni mezz'ora e il treno per Denia passa ogni ora.

Gli inglesi, i danesi, i belgi, gli olandesi, i tedeschi e gli irlandesi amano Benidorm. È a causa del suo sole incredibile e delle temperature piacevoli? Sicuramente si.

Cosa fare a Benidorm

La spiaggia viene prima di tutto, quindi conosciamoli. Il più popolare e tra le persone è il Spiaggia di Levante. È anche una delle spiagge più conosciute in Europa e ha le sue tutto l'anno. È lungo due chilometri da Punta Pinet a Punta Canfali. È fatto di sabbia fine e dorata e le sue acque sono calme e trasparenti.

Levante ha molti servizi, 4.600 lettini, 1.400 ombrelloni in dieci zone, 19 docce per i piedi, passerelle per non scottarsi con la sabbia, due wc ecologici, parchi giochi per bambini e bagnini. Oltre ai suoi numerosi ristoranti e bar. Ha una larghezza media di 55 metri sebbene raggiunga in parte circa 75 metri.

Un'altra spiaggia popolare è Spiaggia di Poniente, a sud del porto. È il più lungo di Benidorm con una lunghezza di tre chilometri. È un spiaggia urbana con una nuova e moderna passerella progettata da Carlos Ferrer e con molti bar, ristoranti e discoteche. Gli altri servizi sono i soliti: docce, sdraio, ombrelloni, giochi. A Levante e Ponente c'è molto sole tutto l'anno, anche in inverno.

Tra queste due spiagge, nel centro storico e sotto il riparo che forma la collina di Canfali, c'è una bellissima caletta chiamata Bad pas. Di fronte a lei c'è il Isola di Benidorm che è una meta molto conosciuta per chi pratica immersioni e snorkeling perché ha una piattaforma sommersa, La Llosa, che è un'importante riserva marina. La spiaggia della baia è lunga solo 120 metri, ha sabbia dorata ed è un posto super tranquillo. Oh, e ha una bandiera blu dal 1987.

Oltre alla baia di Mal Pas è possibile visitare anche il La baia di Tio Ximo e la baia di La Almadrava. Il primo è ai piedi della Sierra Helada ea nord della città. È nascosto tra due alte scogliere, ha acque cristalline ed è ottimo per lo snorkeling. È lunga appena 60 metri e la sabbia è mista a scogli ma fortunatamente è dotata di bagnini, ombrelloni e sdraio.

Da parte sua, la baia di La Almadrava si trova ai piedi della Sierra Helada e raggiunge i cento metri di lunghezza. Sotto le sue acque cristalline c'è molta vita marina e un letto roccioso, ecco perché se ti piacciono le immersioni o lo snorkeling sarà la tua destinazione. Offre solo 47 lettini quindi non essere troppo tardi.

Benidorm ha vita notturna? Ovviamente! In città ce ne sono in giro 160 pub o discoteche e sono ovunque, sul lungomare, nel centro storico, sulla strada, in periferia verso la vicina Altea. C'è un'area molto popolare conosciuta come il Zona inglese che è segnato dalle strade Ibiza, Maiorca, Gerona e Londra. Come immaginerai qui, i pub abbondano, birra, sidro, musica dal vivo e gente da tutto il mondo per tutta la notte.

Inoltre, Benidorm ha un file circo, uno show center chiamato Palazzo di Benidorm, un casinò, una sfida medievale, un bingo e il meglio, per chi beve molto alcol e si ubriaca un servizio chiamato Micropartito.

È un micro bus che raccoglie le persone che vanno a fare festa. Funziona tra le 8:8 e le 15:100 e ogni autobus trasporta fino a XNUMX persone al prezzo di XNUMX euro. Il gruppo viene portato in cinque discoteche, bar o pub della zona.

Puoi iscriverti a questo servizio Microfiesta fino a 24 ore prima e pagare prima. Le zone in cui opera sono Sella, Finestrat, ASIfaz del Pi, la Nucia, Villajoyosa, Relleu, Polop e Callosa d'en saria. Hai mai fatto il Pub Crowl? È qualcosa del genere ma motorizzato.

Infine, la città organizza sempre eventi. Il più famoso di tutti è che si svolge dal 1959, il Festival della canzone di Benidorm. Si svolge anche un festival musicale indie dal 2010. Come puoi vedere, questa città spagnola ha molto da offrire al turismo. Ti ho convinto ad andare?

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*