Cosa vedere a Lleida

Lleida

parlarti di cosa vedere a Lleida Significa tornare indietro nel tempo Medievale, quando la città fu riconquistata dalle truppe di Ramon Berenguer IV y Ermengol IV e gli è stata concessa la Carta della popolazione o Menù Puebla, cioè il documento che la riconosceva come città.

Perché alcuni dei suoi principali monumenti risalgono a quel periodo. Tuttavia, la storia di Lleida inizia molto prima. Era già una città importante nel territorio di gli ilergeti e, con i Romani, divenne comune con il nome di Ilerda. Successivamente, ti mostreremo cosa vedere a Lleida.

L'Old Seo e il castello di King-Suda

Vecchia cattedrale di Lleida

Complesso monumentale della Vecchia Cattedrale di Lleida

Questo complesso monumentale, che a volte viene chiamato Castello di Lleida, è situato su una collina che domina la città. Il Seo o vecchia cattedrale La costruzione iniziò all'inizio del XIII secolo, anche se fu completata due secoli dopo. È in stile romanico, ma presenta anche elementi gotici ed è il principale simbolo della città.

Per accedervi, devi arrivare in via San Martí ed entrare attraverso il porta dei leoni dal recinto murato o, da Plaza de San Joan, utilizzare l'ascensore e attraversare la Portale di Sant Andreu.

Ha pianta basilicale a croce latina e un bel chiostro. Allo stesso modo, all'interno spicca la scultura delle navi stesse, che mostra influenze toscane e provenzali. Si possono vedere anche resti di un dipinto murale con tratti gotici.

A sua volta, la Castello di Re-Suda, come avrete dedotto dal nome, è una fortificazione di epoca musulmana, costruita probabilmente nel IX secolo, che fungeva da rifugio per i Hisam III, l'ultimo califfo di Córdoba. È stato restaurato e trasformato in un centro di interpretazione dell'epoca. Ti offre anche un punto di vista che, allo stesso tempo, è il punto più alto della città.

La Nuova Cattedrale

Nuova cattedrale

Nuova Cattedrale di Lleida

Da vedere anche l'altra Cattedrale Nuova di Lleida, la cui costruzione risale alla metà del XVIII secolo. Rispondere a Stile barocco, pur presentando già elementi tipici dell' neoclassicismo Taglio francese. Esternamente risalta la sua facciata, con scalinata, tre archi semicircolari chiusi da ringhiere in ferro e due torrette laterali. Inoltre, al suo centro, vi è lo scudo dei Borboni perché Carlos III pagato parte del lavoro.

L'interno è distribuito in tre navate, anch'esse con archi semicircolari. Il suo spettacolare coro barocco fu distrutto durante la Guerra Civile. Ma puoi vedere l'immagine del file Vergine di Montserrat, patrono della Catalogna, realizzato dallo scultore Josep Obiols. Allo stesso modo, il Vergine degli Azzurri.

Tuttavia, una delle sue grandi gemme è il fascicolo del capitolo, che ospita più di tredicimila libri, e circa sedicimila pergamene, oltre a codici e incunaboli. Tra i suoi grandi gioielli, il cosiddetto Bibbia di Lleida.

Altri templi da vedere a Lleida

Accademia Mariana

L'Accademia Mariana

Oltre alle due cattedrali, sono numerose le chiese che potrete visitare a Lleida. Vista l'impossibilità di citarli tutti, vi racconteremo alcuni tra i più interessanti. È il caso del Chiesa di San Llorenc, che fu costruita tra il XII e il XV secolo e unisce stili romanico e gotico. Proprio a quest'ultimo appartengono le bellissime pale d'altare che lo adornano insieme ad intagli come quello dell' Vergine di Fillols e uno Santo Cristo ritrovato.

Da parte sua, la piccola chiesa di San Marti È un gioiello romanico appartenuto ai Studio generale di Lleida. La prima università della Catalogna da lui fondata prese questo nome. Giacomo II nel 1300. E quello di San Joan Si trova nell'omonima piazza. Fu costruito nel XIX secolo seguendo i canoni neogotici. Non dimenticare di osservare le sue bellissime vetrate, opera di Jaume Bonet.

Carattere diverso dai precedenti ha il Accademia Mariana. Si tratta di una costruzione del 1862 che ospita un centro espositivo sull'immagine del Vergine Maria dato dall'arte e dalla letteratura. L'imponente edificio si distingue per la facciata neoclassica ornata da numerosi scudi. Ma ancora più bello è l'interno. Possiede un bellissimo oratorio in stile gotico fiorentino e più di trecento metri di affreschi, senza dimenticare la collezione di ferri battuti realizzata da Antonino Guerra, descritto come il miglior falsario del XX secolo.

Il castello di Gardeny

Castello di Gardeny

Veduta del castello di Gardeny

Si trova sul colle omonimo e fu costruito dall' Ordine del Tempio nella seconda metà del XII secolo. In realtà, secondo le regole di quest'ordine di monaci e soldati, era una fortificazione difensiva, ma anche un convento. Già nei secoli XVII e XVIII venne ampliato con mura più spesse fiancheggiate da bastioni ed altri elementi.

Tuttavia, sono ancora visibili gli edifici della loro costruzione originale, come il torre della stanza e Chiesa di Santa Maria Gardeny. Il castello è attualmente il Centro di Interpretazione dell'Ordine del Tempio e, insieme a quelli di Montsó, Peñíscola, Miravet e la città di Tortosa, forma il Percorso delle Domus Templi. Questo è un tour delle principali vestigia di quest'ordine nel Levante spagnolo.

Il palazzo Paeria e l'antico Ospedale di Santa María

Palazzo Paeria

Palazzo Paeria, attuale sede del Consiglio Comunale

Raggruppiamo questi due monumenti civili perché entrambi hanno caratteristiche gotiche, anche se è vero che ognuno ha le sue caratteristiche uniche. Il palazzo è l'attuale sede dell' Ayuntamiento e dovrebbe comparire su qualsiasi itinerario dedicato a cosa vedere a Lleida. Paeria derivato dal termine latino paciario, che significa "pacifico" e si riferisce ad un privilegio concesso alla città dal re Jaime io.

Architettonicamente fu edificato alla fine del XIV secolo e risponde allo stile romanico, sebbene incorpori già molti elementi del Gotico catalano. Inoltre presenta una seconda facciata che è stata ristrutturata all'inizio del XX secolo, conferendole un aspetto neomedievale. D'altronde nella Sala Nobile c'è un meraviglioso pala d'altare gotica. E altri tesori ti aspettano nel Archivio comunale. Ha uno spettacolare guardaroba barocco, ma soprattutto conserva l' Menù Puebla, di cui abbiamo parlato prima e che risale all'anno 1150, nonché il Libro degli usi, datato al XIV secolo.

A sua volta, la ex Ospedale Santa Maria è una costruzione gotico-plateresco dal XV secolo. Lo troverete di fronte alla Cattedrale Nuova e, tra i suoi elementi degni di nota, dovreste prestare attenzione allo stemma sulla facciata e alla magnifica scalinata nel suo patio, che conduce ad una galleria di archi a sesto acuto. Ma soprattutto nel bello pala d'altare barocco fatto da Hostolester nel 1738. Oggi è la sede dell' Istituto di Studi Ilerdense e ospita anche mostre.

Le case moderniste

Casa Morera

Casa Morera o de la Lira, uno degli edifici modernisti più belli di Lleida

Un altro dei grandi complessi monumentali civili da vedere a Lleida è quello costituito dai suoi edifici modernisti. Tra questi spicca il Casa Magí Llorens, che fu costruito nel 1907 dall'arch Francesco Lamolla e che attirerà la tua attenzione per i suoi balconi e la galleria di vetro in uno dei suoi angoli. Allo stesso modo, è molto bello Casa Melciore, lavoro di Francisco de Paula Morera, in cui risaltano gli stucchi in pietra, i ferri battuti dei balconi e alcune vetrate.

Più sorprendente è il Casa Baró o La Vinícola per la sua facciata color crema ornata di rombi. Deve il suo nome al fatto che fu costruito nel 1921 su progetto dell'architetto. Giovanna Baro e a La Vinícola, un'attività che si trovava al piano terra. Da parte sua, il Casa Morera È detta anche della Lira per via della decorazione della sua facciata, che ricorda le forme di questo strumento musicale. E altre case moderniste lo sono i Balasch, i Bergós e gli Xam-mar.

Tuttavia, il miglior esempio di architettura modernista da vedere a Lleida è il Teatro Municipale Matadero. È stata anche opera del suddetto Francisco de Paula Morera. È stato restaurato e attualmente ospita non solo spettacoli teatrali, ma anche attività sociali.

La Cuirassa o quartiere ebraico

Vecchio Ospedale di Santa María

La bella scalinata dell'antico Ospedale di Santa María

La comunità ebraica di Lleida era una delle più importanti del Corona d'Aragona. Avrai un'idea della sua importanza dal fatto che ricevette privilegi reali e aveva persino una propria scuola di medicina. Tuttavia, di lei non c'erano quasi resti in città.

Ora, dopo un accurato lavoro archeologico, buona parte del quartiere, conosciuta per la Corassa. Sono state rinvenute diverse strade, laboratori di pergamenai e perfino una costruzione imponente: l' Casa del pogrom. Allo stesso modo qui sono stati rinvenuti numerosi oggetti del periodo medievale.

I musei da vedere a Lleida

Museo Jaume Morera

Il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea Jaume Morera

Infine, vi parleremo dei musei di cui dispone la città catalana. Il più importante è il Museo di Lleida, che conta più di settemila metri quadrati. Ospita un'importante collezione di arte sacra, ma anche un ricco patrimonio archeologico. Tra i suoi gioielli spiccano la collezione di monete e oggetti del Tesoro della Cattedrale.

Interessante è anche il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea, realizzato grazie alle donazioni del pittore Giacomo Morera. Ma troverete i più curiosi Casa dei Giganti e i Musei dell'acqua e dell'auto. Nel primo di essi, come indica il nome, si può vedere un folto gruppo di giganti e grandi teste. In Acqua si discute del vasto legame della città con questo elemento, poiché è nata sulle rive del fiume Segre. E, come per l'Automotive, ti propone un vasto campionario di auto e moto d'epoca, ognuna più bella. Lo troverete in via Santa Cecilia.

In conclusione, vi abbiamo mostrato il principale cosa vedere a Lleida. Come hai visto, se viaggi nella città catalana, hai molto da scoprire. Ma in più vi consigliamo di visitare alcuni paesi della provincia come Bagerge o Pujalt, anche molto carino. Vieni a scoprire questa zona di Catalogna.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*