Curiosità della Sagrada Familia

La Sacra Famiglia

Le curiosità della Sagrada Familia sono strettamente legati a questo tempio nella città di Barcelona. Non potrebbe essere altrimenti in una costruzione dovuta al genio e alla peculiare personalità di Antonio Gaudi. Sono anche giustificati nelle loro stravaganti forme architettoniche e decorative.

Ma, soprattutto, ce ne devono essere tanti in una costruzione iniziata nel 1882 e non ancora terminata. In questo somiglia ad un'altra meravigliosa chiesa del nostro paese: la Cattedrale dell'Almudena de Madrid. Nel corso di tanti anni si sono accumulate circostanze particolari che costituiscono le curiosità della Sagrada Família. Ti mostreremo a partire dal loro stesso creatore.

L'opera di Antonio Gaudì

Statua di Gaudì

Monumento Gaudì

La Sagrada Família non può essere compresa senza conoscere la personalità del suo architetto. Tuttavia, la prima cosa che dobbiamo farvi notare è che non fu Gaudí a iniziare la sua costruzione. Il tempio era un progetto del Associazione dei devoti di San José, che lo ha affidato a Francesco di Paola del Villar. Uno dei suoi consiglieri lo era Giovanna Martorell, che contava Gaudí tra i suoi discepoli.

Appena un anno dopo l'inizio del progetto, Villar si è dimesso. E, poiché nessuno voleva prendersi cura di lui, fu il geniale architetto ad accettare di continuare i lavori. Ma Gaudí trasformò completamente l'idea di Villar. Questo aveva progettato un tempio tradizionale secondo le correnti architettoniche dell'epoca. Invece, il nuovo manager creato un tempio unico al mondo, assolutamente originale e strettamente legato alle sue convinzioni religiose e artistiche.

Da quando si è incaricato della costruzione della Sagrada Familia, Gaudí si è dedicata quarantatré anni della sua vita. A volte lo combinava con altri progetti come il Palazzo episcopale di Astorga. Ma in altri era così devoto al suo lavoro che persino venne ad abitare nel tempio In costruzione. Era un uomo profondamente religioso e finì per diventare ossessionato dal finire la Sagrada Família.

tomba del suo creatore

Sagrada Familia

Accesso attraverso la facciata della Natività alla Sagrada Familia

Infatti, la Sagrada Familia è il luogo dove fu sepolto Gaudí. La sua tomba si trova, precisamente, nel cappella della Virgen del Carmen, che, a sua volta, è la prima nicchia della cripta e anche l'unica parte del tempio che vide terminata.

Ma il connubio indissolubile tra Gaudí e la sua grande opera non finisce qui. tutto in lei mostra la fredda personalità dell'architetto. Così, ad esempio, ha previsto che la Sagrada Família misurasse, nella sua parte più alta, 172,5 metropolitane. Cioè, circa cinque in meno rispetto al Monte Montjuïc. E non fu un caso, visto che Gaudí lo giustificò dicendo che "il tempio era opera dell'uomo e monte di Dio". Pertanto, il primo non potrebbe mai superare il secondo.

Un'altra curiosità della Sagrada Família, senza dubbio Gaudí, è l'assenza di linee nella costruzione. All'interno del tempio non ce n'è uno solo. Anche questo è premeditato. L'architetto disse che la linea era dell'uomo e la curva della natura. Proprio per questo il forme naturali Sono molto presenti nell'edificio.

Numerose sono le colonne a forma di albero o che si diramano imitando specie vegetali. Allo stesso modo, quelli di Portico della Passione si basano sulle caratteristiche delle foreste di sequoie. Ma ancora più curioso è il fatto che ne usasse molti rettili e anfibi per decorare il tuo edificio. Perché queste specie simboleggiano il Male, li rappresenta sulla schiena, in fuga dalla Divinità. Anche il tetto delle scuole attigue al tempio imita il sistema di drenaggio delle foglie di magnolia.

Diverse interruzioni e un progetto per terminare la Sagrada Familia

Vista della Sagrada Familia

Veduta generale del tempio

Nonostante non sia ancora stata completata, solo la costruzione della Sagrada Família è stato interrotto due volte. Il primo è stato durante il Guerra Civil. Durante questo periodo è stato addirittura incendiato, il che ha causato la perdita di progetti e fotografie originali. A sua volta, ciò ha portato le autorità a considerare l'abbandono del progetto.

Da parte sua, la seconda volta è stata molto più tardi. Il Pandemia di covid-19 ha interrotto i lavori il 13 marzo 2020, anche se, in questo caso, sono ripresi nell'ottobre dello stesso anno. A sua volta, questo ultimo incidente ha portato a il completamento dei lavori è ritardato. Si prevedeva di terminarli nel 2026, in coincidenza con il centenario della morte di Gaudí. Ma non ci sarà più tempo, quindi l'anniversario non può essere commemorato terminando la sua grande opera.

Curiosità della Sagrada Familia riguardo alla sua costruzione: dimensioni e materiali

Navata laterale della Sagrada Familia

Una delle navate laterali della Sagrada Familia

Abbiamo già accennato all'altezza massima del tempio di Barcellona. Ma non vi abbiamo detto cosa sarà l'edificio più alto della città. Supererà le torri Mapfre e Glóries, così come l'Hotel Arts, che misurano tutte 154 metri. D'altra parte, le sue dimensioni ti daranno un'idea del fatto che ha diciotto torri. Dodici incarnano gli apostoli, altri quattro gli evangelisti e gli altri due, rispettivamente, i Vergine Maria già Gesù Cristo. Anche pesa 200 tonnellate e i pezzi che lo compongono non sono facili da spostare.

I responsabili del progetto hanno infatti creato uno strumento speciale, il polpo, per spostare quei pezzi. Questo ne facilita il montaggio e la precisione. Tieni presente che, ogni anno, spendono quattro milioni di visitatori per il monumento. E non è facile costruire con così tante persone in giro. Inoltre, due millimetri di errore nel posizionamento delle pietre possono causare un incidente.

Tutti questi lavori sono eseguiti con grande cura. Di fatto, ogni pietra viene analizzata per determinarne la qualità e controlla se è adatto al monumento. E questo ci porta a spiegare un'altra curiosità sulla Sagrada Família. Questo risiede in quello sono stati utilizzati cinquanta diversi tipi di pietra nella sua costruzione. All'inizio veniva prelevato dalle cave di Montjuïc. Ma, attualmente, vengono portati da diverse parti di Europa come Scozia o Francia.

Da questi luoghi talpe di quattrocento tonnellate di peso. Poi vengono depositati in un recinto equivalente a due campi da calcio dove i primi lavori di conversione del pannello. Successivamente, vengono portati al tempio per essere collocati. Proprio riguardo a questo processo, si dice che la Sagrada Família non abbia due pietre identiche.

Uno stile architettonico unico e assolutamente originale

Chiostro della Sacra Famiglia

Dettaglio del chiostro della Sagrada Familia

Ma, nonostante tutto quello che vi abbiamo detto, forse la cosa più curiosa della Sagrada Família è la sua Stile architettonico, se possiamo inquadrarlo in uno. Quando Gaudí si occupò della costruzione, il progetto proponeva un tempio neogotico e la costruzione della cripta era appena iniziata.

Tuttavia, l'architetto di Reus riteneva che uno stile architettonico come il gotico fosse imperfetto. Per lui le sue forme dritte e il suo sistema di pilastri e archi rampanti non rispecchiava la natura. E, appunto, una delle sue massime era quella l'arte doveva riprodurlo. Allo stesso modo, secondo lui, la natura è data a forme geometriche regolate come l'elicoide o il conoide. Ecco perché li ha usati nella sua grande creazione e, contemplandola, ci sembra in modi stravaganti.

Vi abbiamo già detto prima di come si basava su elementi naturali per certe strutture della sua creazione. E anche che il suo apprezzamento per la natura può essere visto nella decorazione della Sagrada Família. Ma, allo stesso modo, si è basato su di esso dargli luminosità agli interni e per risolvere molti altri aspetti come la collocazione di colonne a stella o scale a chiocciola. Per tutto questo, la Sagrada Família è stata caratterizzata come a costruzione naturalistica. Ma sì, dentro originale stile Gaudì.

Il quadrato magico e altre curiosità della Sagrada Familia

Organo della Sagrada Familia

L'imponente organo della chiesa

Per finire la nostra rassegna delle curiosità della Sagrada Família, parleremo di alcuni sorprese costruttive. È il caso della chiamata quadrato magico, che si trova in facciata della passione. È una specie di sudoku che, sommando i suoi numeri, dà sempre lo stesso risultato: trentatré. Cioè, l'età di Cristo quando fu crocifisso.

D'altra parte, incoronando il portale di beneficenza, Puoi vedere un pellicano che allatta i suoi due pulcini. È considerato un allegoria dell'Eucaristia, poiché, secondo la credenza medievale, la femmina di questo uccello nutriva le sue creature con il proprio sangue, se necessario. Allo stesso modo, nel Facciata della Natività, ci sono due colonne su cui poggiano due tartarugheuno via mare e uno via terra. Ci sono state numerose discussioni su ciò che simboleggiano. Per alcuni si tratta di rappresentare l'equilibrio del cosmo secondo la cultura cinese. Per altri, invece, ricrea i pilastri della misericordia e il rigore dell'albero della vita.

Ma più impressionante è l'organo che puoi vedere all'interno del tempio. Consiste di due grandi corpi che si sommano a quasi millecinquecento tubi. Dispone di tre tastiere, due manuali e una a pedale, ed è in grado di riprodurre ventisei suoni diversi. Logicamente, questa non è stata una creazione di Gaudí, dal momento che ha persino dei computer per memorizzare le sue melodie. Ma non per questo è meno impressionante.

In conclusione, vi abbiamo mostrato alcuni dei curiosità della Sagrada Familia che dovresti sapere prima di visitare questo meraviglioso monumento. Senza dubbio il Il grande lavoro di Gaudí È uno dei tanti gioielli che ti offrono Barcelona e i suoi dintorni.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*