L'Egitto con i bambini

È possibile viaggiare con i bambini in qualsiasi parte del mondo? Può essere, ci sono famiglie davvero avventurose, ma ci sono anche famiglie che non sono alla ricerca di rischi. Tuttavia, ci sono destinazioni meravigliose da cui ogni bambino sarebbe affascinato ... Ad esempio, l'Egitto. Hai il coraggio di farlo viaggiare in Egitto con i bambini?

Quando avevo 10 anni, amavo le piramidi e le rovine dei templi. Li ho sognati, ho letto tutto quello che potevo su quel paese africano e ho sognato di fare l'archeologa. Quindi sì, molti bambini amano l'Egitto e sì, ci sono persone che viaggiano in Egitto con i bambini. Vediamo come, quando e in che modo.

L'Egitto con i bambini

Le prime domande che ci vengono in mente quando pensiamo all'Egitto con i bambini hanno a che fare con dove fermarci, se possiamo camminare con calma, cosa non perdere, il miglior clima, i documenti, le vaccinazioni ...

per iniziare devi scegliere la data e i viaggiatori lo concordano il periodo migliore per andare è tra ottobre e aprile. Ad ottobre il clima è ancora caldo ma non opprimente nella maggior parte del paese, intanto Dicembre e gennaio sono i mesi più turistici e ci sono troppe persone per sentirsi a proprio agio. L'estate è solo afosa, soprattutto a metà agosto, quindi evitatela.

Per viaggiare in Egitto in generale è necessario il visto e passaporto valido, quindi è necessario verificare come è l'accordo con il rispettivo paese. C'è un visto che viene elaborato in aeroporto e in generale per la maggior parte dei paesi europei dura 30 giorni e si paga in contanti, ma attenzione, da un lato questa struttura è aperta solo ad alcuni paesi, e dall'altro, se si arrivo via terra o via mare il visto deve essere elaborato in anticipo.

A proposito di soldi, l'Egitto è un paese super turistico quindi le carte di credito sono ampiamente accettate, ma comunque, non smettere di avere lire egiziane a portata di mano perché non devi fidarti. Ora, ci chiediamo anche se l'Egitto è un paese sicuro in cui viaggiare o se la madre può muoversi da sola con i bambini. È un paese musulmano e ho amici che non si sono divertiti molto, anche con i mariti al loro fianco.

Ma ci sono esperienze ed esperienze così non ci sono precauzioni in eccesso (soprattutto in relazione ai vestiti, cioè coprire le gambe, le spalle, niente di molto liberale). Ed è quello L'Egitto è un po 'più conservatore rispetto ad altri paesi nordafricani.

Non dovresti aspettarti grandi misure di sicurezza nel trasporto, cinture di sicurezza, ad esempio, o seggiolini per bambini. È anche consigliabile che tu abbia stai attento con il cibo poiché non c'è tanta igiene come in altri paesi. Se non vuoi che i più piccoli soffrano di diarrea o vomito, fai attenzione.

Questo per quanto riguarda le cure o le considerazioni, ma in verità c'è un lavoro per te, questo, ma un altro per i bambini. Quello che voglio dire è È altamente consigliabile che i più piccoli imparino a conoscere l'Egitto prima di visitare il paese: letture, documentari, persino cartoni animati. Si consiglia anche di visitare un museo nel tuo paese che ha tesori egiziani. Devi suscitare curiosità e dare loro informazioni in modo che, anche con i loro limiti, possano farlo contestualizzare la futura visita.

Cosa visitare in Egitto con i bambini

Bene, possiamo iniziare parlando di regioni: Il Cairo, la Valle del Niño a sud, il deserto a ovest, lungo la costa del Mar Rosso. Ognuno offre il suo e quando si viaggia con i bambini l'idea è fare un impasto per non travolgere ai bambini con troppa storia, troppi musei, troppa cultura. Possiamo stimolare e soddisfare la curiosità di un bambino e allo stesso tempo farlo divertire.

Nella Valle del Nilo ci sono templi e cammina lungo il fiume, nel deserto immenso e dorato dune e cammelli, e sulla costa del Mar Rosso le opzioni passano al deporta acuatiicos. Qui dovresti andare solo con istruttori registrati, controllare cosa copre l'assicurazione e cosa no, avere molta crema solare a portata di mano e non fare immersioni poche ore dopo l'arrivo in Egitto.

Nel deserto è il Oasi di Siwa, un luogo perfetto per i più piccoli, e anche gli antichi fossili di una balena che si possono vedere in Wadi Al Hittan o gite in cammello dalla costa occidentale di Luxor. Riuscite a immaginare i vostri piccoli che fanno tutto questo?

Bene immaginateli mentre passeggiano lungo il Grande piramide, dentro se non si è claustrofobici, girando per le sale del magnifico Museo dell'Egitto con tutti i suoi tesori o vedendo le mummie del Museo della mummificazione, qualcosa che senza dubbio non dimenticheranno. Certo, quando visiti le piramidi è meglio andare in gruppo e con una guida Dato che ci sono così tanti venditori, è travolgente e puoi innervosirti controllando i bambini e cercando di non pagare nulla a tutti quelli che ti chiedono soldi. Tutto allo stesso tempo.

Fare la visita guidata ti assicura che possano organizzare la foto o il giro in cammello per te. Sì, paghi tutto, ma paghi e non preoccuparti di contrattare. Il voli in mongolfiera Sono all'ordine del giorno quando visiti Luxor. Sono al sicuro? Cosa so! I miei suoceri l'hanno fatto l'anno scorso, un amico qualche anno fa ... ma è anche vero che non molto tempo fa uno è andato in pezzi, che pietra ... Dipende da te.

Puoi anche aggiungerli a un file cavalcare feluca, il battello sul Nilo, potenzialmente accessibile al Cairo, Luxor o Aswan, meglio nel pomeriggio, al tramonto; o il treno di prima classe per Tanta o il tram per Alessandria. Sulla costa del Mar Rosso tutta la famiglia può passeggiare, fare snorkeling, andare in barca o conoscere il Canale di Suez da Port Said e vedere quegli enormi, giganteschi mercantili che lo attraversano.

Tutte queste attività si possono fare tranquillamente con i bambini e come vedete non parlo di piazze o parchi di divertimento o centri commerciali. Come puoi vedere, un viaggio in Egitto con i bambini è un'altra cosa. Non è Disney, è diverso. Infine, la domanda se È sicuro o no viaggiare in Egitto con i bambini? tre risposte concrete: sì, no, dipende. È vero che ci sono attacchi terroristici, sì, nel dicembre dello scorso anno una bomba è esplosa su una rotta turistica molto popolare, ad esempio, ma le persone vanno e vengono continuamente, quindi penso che la risposta sia dipende.

Dipende da cosa vuoi vivere e dal momento politico nel paese. Considerando questo, è una tua decisione. Sono stato in Giappone cinque volte e mia sorella mi dice sempre che Tokyo sta aspettando un graaannnn terremoto. Vado lo stesso. Incrocio le dita, prendo precauzioni e mi rallegro. Cosa ne pensi?

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*