Enoturismo in Spagna

Immagine | Pixabay

La coltivazione della vite è diventata un'arte in Spagna. Non sorprende, quindi, che sia uno dei maggiori produttori di vino al mondo, con oltre 900.000 ettari di vigneti e un'ampia varietà di uve.

Bianchi, rosati, rossi, fini, spumanti, spumanti ... si abbinano perfettamente a un determinato piatto e una delle cose che ti farà apprezzare di più la Spagna è la sua gastronomia e, ovviamente, i suoi vini.

Fare enoturismo in Spagna è un'esperienza che ti porterà a conoscere cantine tradizionali o all'avanguardia, ricevere lezioni da esperti sommelier, dormire tra i vigneti... Successivamente, ti diamo diverse idee per goderti questo mondo in compagnia dei tuoi amici o della tua famiglia.

Cultura del vino

Il vino è una parte fondamentale della cultura della Spagna, come un paese mediterraneo che è. In tutta la sua geografia ci sono più musei specializzati che ti mostreranno il rito della preparazione del vino e della sua elaborazione: dal Museo delle Culture del Vino della Catalogna (VINSEUM), alla Casa del Vino “La Baranda” a Tacoronte o al Centro Tematico “Villa Lucía” ad Álava per citarne alcuni.

Immagine | Pixabay

Strade del vino in Spagna

Se anche tu vuoi conoscere la cultura del vino di ogni regione, puoi trovare percorsi guidati attraverso i suoi centri storici e le sue estese vigne e cantine. In Spagna ci sono più strade del vino che viaggiano verso destinazioni di grande ricchezza culturale e gastronomica e tutte hanno attività, paesaggi e feste popolari che renderanno il tuo viaggio un'esperienza unica.

Il viaggio può iniziare in Galizia, nel nord-ovest del Paese. La Rías Baixas Route è la culla del vino Albariño: un brodo fresco ideale da abbinare a pesce e frutti di mare. Cogli l'occasione per scoprire la sua costa, con spiagge spettacolari perfette per praticare sport acquatici.

Sempre nel nord della Spagna, un po 'più a est si trova il percorso della Rioja Alavesa. Qui vengono prodotti alcuni dei vini spagnoli più prestigiosi a livello internazionale. Inoltre, in questo luogo si possono vedere edifici all'avanguardia e cantine considerate le cattedrali del vino, che sono opera di prestigiosi architetti come Santiago Calatrava o Frank O. Gehry, tra gli altri.

A soli 100 chilometri c'è un'altra strada del vino, quella della Navarra. Città come Olite o Tafalla sono famose per i loro vini rosati. Questo percorso rievoca l'importanza di questa terra durante il Cammino di Santiago, dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità.

Immagine | Pixabay

Il viaggio prosegue attraverso l'Aragona, lungo la Strada del Vino Somontano, dove si producono vini prelibati. Nella provincia di Huesca, oltre ai vigneti, possiamo ammirare i complessi monumentali di Barbastro o Alquézar e il Parco Naturale della Sierra y los Cañones de Guara, un paesaggio unico in Europa.

La tappa successiva della strada del vino è la Catalogna, che ti invita a esplorare le strade del vino e del cava del Penedès. Dire Catalogna vuol dire cava, bevanda dal sapore inconfondibile. Si consiglia vivamente di fare una visita guidata di castelli e cantine per scoprire lo spettacolare patrimonio culturale della regione, con numerosi esempi di arte romanica e modernista.

Più a sud troviamo la Strada del Vino Jumilla a Murcia, caratterizzata dai suoi vini premiati negli ultimi anni. Vale anche la pena visitare il centro storico e il suo ambiente naturale, con il Parco Regionale della Sierra del Carche.

Immagine | Pixabay

La Strada del Vino Montilla-Moriles entra nella provincia di Córdoba. In questo tour avrai l'opportunità di mangiare tapas, un ristorante gastronomico profondamente radicato nella regione. Non puoi andartene senza aver visitato il suo complesso monumentale e la sua moschea-cattedrale, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

La Strada del Vino La Mancha è il punto finale di questo interessante itinerario. Sapevi che a causa del numero di ettari di vigneti coltivati, Castilla-La Mancha è la più grande area viticola del mondo? In questa regione si trova il corridoio di ecoturismo più lungo d'Europa: la Strada del Don Chisciotte. Fai una sosta lungo la strada per assaggiare la gastronomia della Mancia ed entra nel Parco Nazionale delle Tablas de Daimiel o nelle Lagunas de Ruidera per scoprire la natura della Mancia in tutto il suo splendore.

Così sono le strade del vino, un modo originale per scoprire la ricchezza gastronomica della Spagna. Profumi, sapori, storia e arte si fondono in questa esperienza. Ti mancherà?

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*