9 film da guardare prima di andare a Roma

Se stai programmando il tuo viaggio in Italia, tra tutte le città che puoi visitare nel paese, Roma è probabilmente una tappa obbligatoria sul tuo percorso. Se vuoi scoprire i film da vedere prima di andare a Roma, la prima cosa che ti dobbiamo segnalare è che il Città eterna ha avuto una grandissima partecipazione al mondo del cinema. E questo in nastri ambientati sia nelle sue origini che nella sua configurazione attuale.

Per quanto riguarda il primo, c'è stato persino un intero genere cinematografico che ricrea la Roma classica: il peplo. E, come per il secondo, dal Neorealismo italiano all'industria di Hollywood hanno scelto la capitale di Italia come ambientazione per molti dei suoi film. Ma, senza ulteriori indugi, vi mostreremo alcuni dei film da guardare prima di andare a Roma.

Film da vedere prima di andare a Roma: dal peplo al cinema di oggi

Come vi abbiamo detto, i film che dovreste vedere prima di andare a Roma prendono la città come ambientazione. Ma, in aggiunta, molti di loro ce la fanno un altro personaggio che influenza e persino determina le vite dei protagonisti. Vedremo alcuni di questi film.

'Ben Hur'

Il poster "Ben-Hur"

Poster per "Ben-Hur"

Se stessimo parlando del genere cinematografico del peplo, questo blockbuster hollywoodiano è uno dei suoi migliori esempi. Diretto da William Wyler e interpretato da Charlton Heston, Stephen Boyd, Jack Hawkins y Haya Harareet, è tratto dall'omonimo romanzo di Lewis wallace.

Il film inizia nella Giudea dell'anno XNUMX della nostra era. L'aristocratico Judá Ben-Hur viene ingiustamente accusato di opposizione ai romani e condannato alle galere. Dopo aver incontrato Gesù Cristo e aver attraversato molte vicissitudini, il protagonista arriva a Roma trasformato in un uomo ricco e un concorrente in corse di bighe. Ma ha solo un obiettivo: vendicarsi del suo vecchio amico Mesala, responsabile della prigionia di sua madre e sua sorella.

"Ben-Hur" aveva un budget di quindici milioni di dollari, il più grande per un film fino ad allora. Più di duecento maestranze lavorarono alla costruzione delle sue decorazioni, che includevano centinaia di statue e fregi. Allo stesso modo, cento sarte erano incaricate di creare i costumi. Y la scena della corsa delle bighe È uno dei più famosi nella storia del cinema.

Il film è uscito a New York il 18 novembre 1959 ed è diventato il secondo film di maggior incasso finora dopo "Via col vento". Come se non bastasse, ha ottenuto undici Oscar, tra cui Miglior film, Miglior regista e Miglior attore. In ogni caso, è ancora considerato uno dei migliori film della storia del cinema.

'Vacanze a Roma'

Piazza di Spagna

Plaza de España, dove è stata girata una delle scene più famose di "Vacanze romane"

Un altro film diretto da William WylerNonostante abbia un tema molto diverso, è anche uno dei film da vedere prima di andare a Roma. In questo caso, è una commedia romantica con protagonista Audrey Hepburn y Gregory Peck. Il primo è Anna, una principessa che, sfuggita al suo entourage, trascorre un giorno e una notte in città come un qualunque romano.

È stato girato nei famosi studi di Cinecittà, molto vicini alla stessa capitale italiana. Nominata per sette Academy Awards, ne ha vinti tre, tra cui la migliore attrice per l'indimenticabile Audrey. Allo stesso modo, scene come quella con entrambi i protagonisti sulle scale del Plaza de España o quella dei tour in moto sono passati agli annali del cinema.

'La dolce vita', un altro classico tra i film da vedere prima di andare a Roma

Scena da 'La dolce vita'

La scena più famosa de 'La dolce vita'

Scritto e diretto da Federico Fellini nel 1960, è stato anche applaudito all'unanimità come uno dei classici della storia del cinema. È stato presentato in anteprima al Festival di Cannes quell'anno ed è stato premiato con il Palma d'oroAnche se ha avuto meno fortuna agli Oscar da quando ha ottenuto solo quello con il miglior design dei costumi.

I suoi protagonisti sono Marcelo mastroianni, Anita Ekberg y Anouk Aimée. La trama racconta diverse storie indipendenti il ​​cui legame comune è la città di Roma stessa e i suoi dintorni. Anche in questo caso riconoscerai una scena indimenticabile: quella di entrambi i protagonisti che fanno il bagno nel Fontana di Trevi.

'Caro diario'

Foto di Nanni Moretti

Nanni Moretti, direttore di 'Caro giornale'

Film autobiografico in cui il suo regista e protagonista, Nani Moretti, racconta le sue esperienze nella Città Eterna. Si compone di tre episodi indipendenti e combina la commedia con il documentario. È uscito nel 1993 e, l'anno successivo, ha ottenuto il Palma d'oro a Cannes e anche il premio per il miglior regista.

Molto note sono le scene in cui il protagonista percorre la città in sella alla sua Vespa spiegando i motivi per cui ama i quartieri come il Ponte Flaminio o Garbatella. Se vuoi avere informazioni sulle zone meno conosciute e centrali di Roma, ti consigliamo di guardare questo film.

'Roma, città aperta'

Scena da 'Roma, città aperta'

Una scena da 'Roma, la città aperta'

Il tono molto meno gentile ha questo film di Roberto Rosellini debuttò nel 1945. Ambientato durante la seconda guerra mondiale, racconta diverse storie i cui protagonisti sono legati alla resistenza contro i nazisti.

Tuttavia, uno dei personaggi chiave è il prete padre Pietro, che finisce ucciso dai tedeschi ed è una trascrizione di Luigi morosini, un religioso che ha aiutato la resistenza ed è stato torturato e ucciso per questo.

Allo stesso modo, il ruolo di Pinna, una donna interpretata da Ana Magnani. Insieme a questo, il cast è Aldo Fabrizi, Marcello Pagliero, Nando Bruno, Harry Feist e Giovanna Galletti. È un nastro così grezzo che ha persino avuto problemi con la censura. In cambio, ha ottenuto il Palma d'oro al Festival di Cannes.

'Un giorno particolare'

Marcelo mastroianni

Marcelo Mastroianni, protagonista di "Una giornata particolare" con Sofía Loren

Marcello Mastroianni y Sophia Loren Hanno lavorato insieme a diversi film, ma questo è uno dei migliori. È ambientato negli anni 'XNUMX, quando il fascismo era in pieno svolgimento, e costituisce un ritratto critico della società italiana dell'epoca.

Mastroianni interpreta un conduttore radiofonico licenziato per essere gay e Loren interpreta una donna sposata con un funzionario governativo. I due entrano in relazione quando si incontrano per caso perché nessuno dei due ha partecipato alla sfilata in onore di Hitler il 1938 maggio XNUMX.

Il regista del film era Ettore Scola, che ha anche collaborato alla sceneggiatura. Come curiosità, interpreta un ruolo di supporto nel film Alessandra mussolini, nipote del dittatore fascista. Ampiamente premiato, ha ottenuto due nomination all'Oscar: miglior attore e miglior film in lingua straniera, anche se alla fine non ne ha vinto.

'Da Roma con amore'

Roberto Benigni

Roberto Benigni, uno dei protagonisti di 'A Roma con amor'

Più recente è questo film diretto da Woody Allen, uscito nel 2012. È una commedia romantica che racconta quattro storie che hanno tutte come ambientazione la Città Eterna e sono incentrate sul tema della realizzazione personale e della fama. Uno dei protagonisti, un produttore musicale di nome Jerry, è interpretato dallo stesso Allen.

Gli altri sono Jack, uno studente di architettura interpretato da Jesse Eisenberg; Leopoldo, un uomo anonimo che all'improvviso diventa un fulcro mediatico e che incarna Roberto Benignie Antonio, un ruolo che interpreta Alessandro tiberi. Insieme a loro compaiono Penelope Cruz, Fabio Armilato, Antonio Albanese e Ornella Muti.

'La grande bellezza'

Toni Servillo

Toni Servillo, protagonista de 'La grande bellezza'

Contemporaneo al precedente, uscito nel 2013, questo film è diretto da Paolo Sorrentino, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme Umberto Contarello. E ha anche un punto di forza.

In una Roma devastata dal ferragosto, giornalista e scrittore frustrato Jep Gambardella È legato a diversi personaggi rappresentativi delle alte sfere sociali. Prelati, politici, criminali colletti bianchi, attori e altri individui compongono questo complotto che si svolge in sontuosi palazzi e ville signorili.

Le stelle del cinema Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Galatea ranzi y Carlo Buccirosso, tra gli altri interpreti. Nel 2013 è stata insignita del Palma d'oro Cannes e, poco dopo, con il Oscar per il miglior film in lingua straniera. Ma la cosa più importante è che si tratti di un aggiornamento della trama de 'La dolce vita', di cui vi abbiamo già parlato.

'Accatone', ritratto di periferia

Foto di Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini, direttore di 'Accatone'

In questa lista di film da vedere prima di andare a Roma non poteva mancare quello diretto da Pier Paolo Pasolini, uno degli intellettuali che meglio ha saputo cogliere l'essenza della Città Eterna, è vero che è stato vagliato dal suo punto di vista peculiare.

Potremmo parlarvi di diversi film, ma abbiamo scelto questo perché è un ritratto di Roma marginale. Accatone è un magnaccia di periferia che non smette di morire di fame, proprio come il suo gruppo di amici. Capace di fare qualsiasi cosa prima del lavoro, continua a rimproverare e trovare nuove donne da sfruttare.

Come puoi vedere dalla trama, è un ritratto brutale della malavita romana degli anni Cinquanta del secolo scorso. Bere da Neorealismo italiano ed è interpretato da Franco Citti, Silvana Corsini, Franca Pasut y Paola Guidi tra gli altri interpreti. Per curiosità, te lo diremo Bernardo Bertolucci ha lavorato come assistente alla regia nel film.

In conclusione, vi abbiamo mostrato alcuni dei file film da vedere prima di andare a Roma. Sono una parte rappresentativa di tutti quelli che hanno la Città Eterna come palcoscenico o anche come protagonista in più. In effetti, potremmo citarne altri simili 'Angeli e Demoni'di Gregory Widen; 'Le notti di Cabiria'di Federico Fellini; "Bellissimo"di Luchino Visconti o 'Mangia Prega Ama'di Ryan Murphy.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*