Cattedrale di Maiorca

Vedute della Cattedrale

Maiorca è una delle isole del Mar Mediterraneo, l'isola più grande della Spagna e un'ottima meta di vacanze per spagnoli ed europei in generale. A Palma di Maiorca si trova l'imponente edificio che vedete nella foto: è il Cattedrale di Maiorca.

È una basilica cattedrale e sull'isola è conosciuta semplicemente come La Seu. Fateci sapere la sua storia.

Catedral de Mallorca

Catedral de Mallorca

I musulmani stavano occupando l'isola quando Jaime I il Conquistatore decide di recuperarlo nel 1229. Dalla sua mano ritorna il cristianesimo e con esso la costruzione di un tempio sulla precedente moschea che finì per essere demolita per sempre alla fine del XIV secolo.

A quel tempo, la costruzione di un tempio di queste caratteristiche richiese molti anni e fu anche così. Più di tre secoli e mezzo, così aveva diversi architetti e diversi piani. La verità è che oggi la chiesa ci appare come un edificio di Stile gotico levantinooppure (che non segue il classico modello francese e tende più allo stile tedesco), con influenze nordeuropee.

Cattedrale di Maiorca misura 121 metri di lunghezza e 55 metri di larghezza. C'è un navata centrale e altre laterali. L'altezza interna è meravigliosa, 44 metri, e ha finestre strette in modo che il sole del Mediterraneo non sia cocente. Il enorme rosone È merito di questo stile, appunto.

Viste dalla Cattedrale di Maiorca

Il rosone è noto come l'occhio gotico e in questo caso ha un diametro di circa 13.8 metri. È davvero enorme, e si trova sopra l'altare centrale e non ai suoi piedi. Oltre al fatto che ha una stella di David a sei punte disegnata all'interno.

La porta principale della chiesa si trova sulla facciata sud ed è conosciuta come il Portal del Mirador, poiché guarda il mare. Il tema qui è "l'ultima cena" e si dice che l'intenzione fosse quella di presentare un tema cristiano alla maggioranza degli ebrei convertiti che abitavano la città in quel momento. Dall'altra parte, nel portale opposto, c'è un bellissimo angelo con le ali aperte.

Un'altra meraviglia del design sono i pilastri del tetto, snelli e ottagonali, con una grande altezza che genera un meraviglioso open space interno. Ma al di là di questi dettagli di architettura o ingegneria, Quali tesori ha la Cattedrale di Maiorca?

All'interno della Cattedrale

Bene, c'è la cappella che fu costruita per custodire la tomba di Jaime II de Mallorca, il Cappella della Trinità, a due piani, che dalla metà del 'XNUMX ha conservato il resti di Jaime II e Jaime III di Maiorca. El organo È un pezzo marocchino del XVIII secolo, su una cassa d'organo esistente del 1477. Nel 1929 fu modernizzato, ampliando i suoi registri, e restaurato negli anni '90 del XX secolo: 54 registri, 4 tastiere manuali e un pedale.

Possiamo quindi dire che la storia della Cattedrale di Maiorca copre i secoli XIII, XIV, XV, XVI, XVII e XVIII. Ma non si ferma qui e continua ancora oggi. Come pietre miliari eccezionali in questi secoli possiamo dire che il campanile fu completato nel 1498, con nove campane, e che il coro prese forma alla fine del XVI secolo, che il barocco approdò nell'edificio durante il XVII secolo. e XVIII e che durante il XIX fu effettuato il primo restauro.

La Cattedrale di Maiorca e Antonio Gaudi

Interno della Cattedrale di Maiorca

Fu nell'ambito dei lavori di restauro all'inizio del XX secolo che apparve Antonio Gaudí, famoso per le sue opere a Barcellona. Il modificò lo spazio interno secondo i nuovi impegni pastorali e liturgici, promosso dal vescovo Pere Joan Campins. I lavori sono avvenuti all'inizio del 'XNUMX e hanno permesso di rendere più visibili il presbiterio del coro, la cattedra episcopale, la Cappella della Trinità e lo spazio dedicato ai fedeli.

Gaudì sostanzialmente spostò il coro, eliminò la pala d'altare gotica, diede un bel baldacchino all'altare maggiore e aggiunse più luce con le finestre di vetro. Seguendo lo stesso stile, per tutto il Novecento, il processo di aggiornamento è proseguito con l'apertura delle vetrate istoriate e l'adattamento postconciliare della Cappella del Santissimo Sacramento, con la firma del pittore locale Michele Barceló.

Dobbiamo a questo artista maiorchino il bello murale in ceramica policroma di 300 mq di superficie con la classica scena dei pani e dei pesci.

Visita la cattedrale di Maiorca

Catedral de Mallorca

La chiesa può essere visitata e sono disponibili diverse opzioni di tour. Il visita generale con audioguida facoltativa costa 9 euro e comprende l'edificio e l'ingresso al Museo di Arte Sacra. La visita ha due orari: in inverno dal lunedì al sabato dalle 10:3 alle 15:10 e in estate dalle 5:15 alle 10:2, più il sabato dalle 15:XNUMX alle XNUMX:XNUMX.

C'è anche il giro che include la guida, appunto, da qualcuno qualificato ed è fatta in tre lingue (spagnolo, inglese e tedesco). E infine, ci sono i visite culturali incentrato su diversi temi come la storia, la cultura, l'arte, la simbologia della cattedrale...

Terrazze di La Seu

I biglietti possono essere ottenuti online o direttamente presso la biglietteria del museo dell'edificio. Se il tuo biglietto è online, non è necessario fare la fila. Tuttavia, le terrazze della cattedrale sono davvero interessanti ed è visitabile nella stagione estiva. Questo è quando puoi salire qui e contemplare la città di Palma e i suoi dintorni.

L'accesso alle terrazze è limitato a persone che non soffrono di problemi cardiaci o polmonari o che hanno vertigini o mobilità ridotta. E devono avere più di 8 anni. I minori di 18 anni devono salire con l'accompagnamento di un adulto. Un'altra cosa da tenere a mente è quella la cattedrale non ha armadietti per riporre borse o valigies, quindi se hai qualcosa di grosso e scomodo dovresti lasciarlo nei locali del MASM (museo).

Ora, non dimentichiamoci che è un tempio cattolico, quindi bisogna entrare vestiti con decoro, senza abiti trasparenti, con spalle coperte, gonne e pantaloncini a metà coscia, senza costumi da bagno e roba del genere.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*