La città di Granada è stata scelta come la più bella della Spagna

Gli spagnoli amano Granada. Questo è ciò che si può dedurre dai risultati ottenuti in un concorso recentemente organizzato dal sito web della Spagna nei social network. Nel gran finale di pochi giorni fa ha dovuto affrontare Córdoba, un'altra città andalusa ricca di fascino e bellezza, ma la vittoria è stata dalla sua parte con migliaia e migliaia di voti (39.456 contro 23.834).

Ma cosa ha questa città spagnola da imporsi così enfaticamente sul resto delle città? La verità è che Granada e la sua provincia sono una meta turistica privilegiata che offre molte possibilità al viaggiatore che la visita dal punto di vista culturale, naturale, sportivo e gastronomico.

Se con il recente titolo concesso a Granada come la città più bella della Spagna hai un desiderio irrefrenabile di conoscerla, allora passiamo in rassegna alcuni dei luoghi più iconici di questa bellissima terra spagnola.

L'Alhambra di Granada

Se Granada è conosciuta in tutto il mondo per qualcosa, è per l'Alhambra. Questo gioiello architettonico spagnolo fu costruito tra il XIII e il XIV secolo ai tempi del regno dei Nasridi come città palatina e fortezza militare ma era anche una casa reale cristiana fino a quando non fu dichiarata monumento nel 1870. In questo modo, l'Alhambra divenne un'attrazione turistica di tale rilevanza da essere addirittura proposta per le Nuove Sette Meraviglie del Mondo.

Lo scorso maggio, Tripadvisor ha assegnato a questo emblematico monumento spagnolo il premio Travellers 'Choice TM per i luoghi di interesse al secondo posto a livello nazionale, all'ottavo nel mondo e al quarto in Europa.

In spagnolo "alhambra" significa "fortezza rossa" a causa della tonalità rossastra che l'edificio acquisiva quando il sole splendeva al tramonto. L'Alhambra di Granada si trova sulla collina Sabika, tra i bacini del fiume Darro e Genil. Questo tipo di ubicazione delle città elevate risponde a una decisione difensiva e geopolitica molto in sintonia con la mentalità medievale.

L'Alcazaba, la Casa Reale, il Palazzo di Carlos V e il Patio de los Leones sono alcune delle zone più famose dell'Alhambra. Così sono i giardini del Generalife che si trovano sulla collina del Cerro del Sol. La cosa più bella e attraente di questi giardini è l'interazione tra luce, acqua e vegetazione esuberante.

Senza dubbio, l'Alhambra occupa un luogo privilegiato, dove i suoi valori architettonici si combinano e si adattano perfettamente al paesaggio circostante. Per apprezzarlo meglio, si consiglia di recarsi al quartiere Albaicín (Mirador de San Nicolás) o al Sacromonte.

corsa triste

La passeggiata dei tristi

Chiamato ufficialmente Paseo del Padre Manjón, è popolarmente noto come Paseo de los Tristes perché era il luogo in cui passavano i cortei funebri sulla strada per il cimitero. Situato vicino al fiume Darro, da qui ci sono viste spettacolari sulla bellissima Alhambra. Una di quelle che potrebbe benissimo essere una cartolina ricordo.

Cattedrale di Granada

È la prima cattedrale rinascimentale del paese e la seconda più grande della Spagna. Gli oltre 70.000 metri quadrati che compongono la sua superficie devono la loro dedica a Santa María de la Encarnación, e tra i suoi grandi spazi si possono trovare fino a più di dieci diverse cappelle.

La sua costruzione fu ordinata da Isabella I di Castiglia, che commissionò il progetto da costruire sulla moschea principale di Granada subito dopo la riconquista. Le sue spoglie mortali riposano nella Cappella Reale della Cattedrale insieme a quelle di suo marito Fernando El Católico, sua figlia Juana e suo genero Felipe El Hermoso.

Come curiosità, la Cattedrale di Granada ha un altare maggiore rotondo senza precedenti nella storia dell'architettura e la più interessante collezione di opere dell'importante artista granadino Alonso Cano.

Per visitarla si acquistano i biglietti alla biglietteria del Duomo al prezzo di 5 euro (audioguida inclusa). L'accesso alla Cappella Reale si acquista separatamente al prezzo di quattro euro.

Il Bañuelo

Situato in una delle strade più visitate di Granada, la Carrera del Darro, troviamo i bagni arabi di El Bañuelo creati per il riposo e l'igiene degli abitanti della Granada musulmana.

Risalente all'XI secolo, questo posto è uno dei più antichi del suo genere conservati in Spagna e il più antico edificio civile di Granada. Dopo la Riconquista, sopra le terme è stata costruita una casa privata, che è quella che attualmente funge da accesso al recinto. Attualmente è considerato un bene di interesse culturale.

Stazione sciistica Spagna Sierra Nevada

Sierra Nevada

Gli amanti dello sport e soprattutto dello sci troveranno in Sierra Nevada il luogo ideale per godersi l'inverno e la neve. La stazione sciistica e montana della Sierra Nevada si trova nel Parco Naturale della Sierra Nevada, nei comuni di Monachil e Dílar ea soli 27 km dalla città di Granada.

E 'stata fondata nel 1964 e ha 108 chilometri sciabili distribuiti su 115 piste (16 verdi, 40 blu, 50 rosse, 9 nere). Dispone di 350 cannoni da neve artificiale, quindici scuole di tutti i livelli e due circuiti di sci di fondo snowpark tra gli altri servizi.

È la stazione più meridionale d'Europa e la più alta della Spagna. La qualità della sua neve, il trattamento eccezionale delle sue piste e l'offerta complementare per il tempo libero sono le maggiori pretese per gli sciatori.

Gastronomia di Granada

La gastronomia di Granada è una delle più ricche dell'Andalusia grazie alla varietà di prodotti del mare, della fertile pianura e delle montagne. Di conseguenza abbiamo un delizioso ricettario ricco di sapori e consistenze in grado di soddisfare i palati più squisiti.

Nella regione di Granada, spiccano ricette come la zuppa di mandorle, le fave con prosciutto, la zuppa di paprika, le patate al povere, la zuppa di Granada, le briciole di macellazione, il lombo con la deriva, lo spezzatino di lumache, la moraga di sarde o la frittata del Sacromonte, tra le tante altri piatti.

Tapas è uno dei modi migliori per conoscere Granada poiché ti permette di girovagare e scoprire luoghi meno conosciuti, oltre a provare le diverse specialità servite nei bar e ristoranti locali. Tapas a Granada significa assaporare la città e diventare un altro nato a Granada per qualche istante.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1.   Marta suddetto

    Beh, l'ho visto diverse volte e ho vissuto e sto con Santander o San Sebastián come città.