Motivi per perdersi sulla costa occidentale andalusa (I)

Marisma del Odiel

Sorvolando le Marismas del Odiel

Mi mancherebbero le linee in questo spazio per descrivere in dettaglio le bellezze sia paesaggistiche che architettoniche che potresti contemplare nello spazio Andalusia occidentaleQuesto è il motivo per cui faremo un lungo tour della sua costa e dei dintorni e per tutte le cose importanti che possiamo goderci lì.

La costa andalusa occidentale è una delle più visitate della Spagna. È frequentato sia da persone locali provenienti da aree della città stessa, sia da città vicine come Sevilla o Córdoba. È anche molto visitato da viaggiatori stranieri che affollano le sue coste per godersi le meravigliose condizioni climatiche del luogo, e ancora di più ora che a Huelva si ricevono crociere da quasi tutte le parti del mondo.

Non sono necessari, ma qui ti daremo diversi motivi per perderti nel Costa occidentale andalusa (I). Domani domenica pubblicheremo la seconda parte di questo meraviglioso tour.

Tour costiero

L'Andalusia bagnata dall'Atlantico offre innumerevoli attrazioni per il visitatore. Da Ayamonte a Tarifa, tutto il turismo attuale si fonde con un gran numero di monumenti che la storia ha lasciato negli anni a queste terre.

Abbiamo iniziato questo tour ad Ayamonte, che ha ricevuto il titolo di città nel 1664 dalla mano di Fernando IV. Il nome Ayamonte deriva dal greco "Anapotamon" (sul fiume), che ci dice molto sulla sua età. Sebbene i rapporti con i nostri vicini portoghesi siano piuttosto cordiali, c'è molta rivalità quando si tratta di offrire ai viaggiatori i migliori prodotti a buoni prezzi. Se vuoi attraversare Ayamonte per visitare il Portogallo, la prima cosa che troverai è il Portoghese dell'Algarve, molto frequentata anche per le sue incredibili spiagge, soprattutto nella stagione primaverile-estiva.

Spiaggia di Isla Canela (Ayamonte)

Fotografia di Juan José Jiménez R.

En Ayamonte possiamo trovare veri cimeli storici, come il Chiesa parrocchiale di El Salvador, costruito nel 1440, e quello di Madonna Addolorata, del 1576, così come la chiesa-convento di San Francisco, con caratteristiche mudéjar. Anche il parador nazionale Costa de la Luz, costruito sulle rovine del castello medievale, offre un'incredibile vista panoramica dell'Algarve e dell'Isla Canela, la sua spiaggia più vicina e il principale centro turistico in estate.

Se continuiamo verso est, ci incontreremo presto Isola Cristina, nel cui porto un vario raccolto di frutti di mare e pesce. La pesca a Isla Cristina è una delle principali attività economiche della popolazione che vi abita e vivere un mercato del pesce (asta del pesce) accanto a un esperto può avvicinarvi all'anima marinara del paese. Isla Cristina è anche nota per il suo Carnevale e per l'affettuoso dei suoi cittadini, gente simpatica e amichevole.

Isola Cristina

Isola Cristina

Se andiamo a Huelva, lungo la strada ci incontreremo Lepe, quel paese più conosciuto per le sue barzellette che per la grande varietà di prodotti che ci offre. Lepe è il centro di produzione di fragole che esporta in tutta l'Europa occidentale. La ricchezza che porta questo raccolto si riflette L'Antillun centro turistico estivo che offre al visitatore tutto ciò che può desiderare per il suo riposo. Ed è totalmente "vietato" attraversare uno dei villaggi visti finora e non mangiare buoni gamberi bianchi o coquinas con vino in un bar di tapas. Sono deliziosi!

L'Antilla

L'Antilla

Se seguiamo la foce del fiume, troveremo El Rompido, nel cui sport acquatici come il vela, la windsurf o alla pesca sportiva. Ha una pineta costiera intorno che conferisce al paesaggio un'attrazione unica. Pineta che abbellisce anche la Laguna del Portil, dichiarata riserva naturale per il suo eccezionale valore ecologico e paesaggistico.

Punta Umbría e Marismas del Odiel

Ancora pochi chilometri e arriviamo a Punta Umbría, località marittima e centro turistico per eccellenza della capitale Huelva nei mesi estivi. Andare a Punta Umbría in estate significa incontrare molte persone, ottimi luoghi di svago, parcheggi difficili e grandi spiagge per staccare la spina da tutto e riposare per qualche giorno di vacanza. La sua spiaggia più visitata e frequentata è Los Enebrales e il suo bar sulla spiaggia più affollato "El Mosquito" dove puoi goderti la spiaggia ascoltando tutti i tipi di musica, soprattutto chill-out.

Se andiamo a descrivere Le Marismas del Odiel Diremo che è un vero spettacolo che puoi vedere dalla stessa area urbana della città di Huelva. Las Marismas è stato dichiarato Riserva della Biosfera da UNESCO ed è un luogo di passaggio, nonché un luogo di nidificazione per aironi e cicogne tra le altre specie, circa 30.000. È possibile visitare questo luogo tramite una barca guida e deve essere completato con il tour della diga Juan Carlos I, che è stata costruita come difesa del porto di Huelva. entrando in mare 10 km. Se è estate e vuoi goderti un bagno puoi farlo anche sulla sua spiaggia conosciuta come Il frangiflutti. È l'unica spiaggia della capitale Huelva (le altre si trovano nelle città costiere) e sebbene attualmente sia più curata grazie al servizio di volontari che la puliscono saltuariamente, per molti anni è stata piuttosto trascurata sia dal Consiglio Comunale e dai bagnanti che vi si rilassano durante i mesi estivi.

Distretto di lavoro (Huelva)

Distretto di lavoro (Huelva)

Se ti trovi nella città di Huelva, puoi visitare da La Cattedrale di La Merced, fino al Chiesa della Concezione, decorato con Dipinti di Zurbarán; il Quartiere dei lavoratori noto anche come il quartiere degli inglesi che li realizzarono negli anni dello sfruttamento delle miniere di Rio Tinto (Società Rio Tinto); il Museo provinciale che è sempre pieno di oggetti d'antiquariato, cimeli, mostre fotografiche e dipinti.

Tra le manifestazioni culturali di Huelva, il Festival del cinema iberoamericano (a novembre) e Festività colombiane (fine luglio, inizio agosto).

La prima parte di questo incredibile viaggio finisce qui. Domani non perdetevi la seconda puntata con un po 'di più di Huelva e con tutta Cadice nel suo splendore.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*