Goa, paradiso in India

Goa È una delle destinazioni tropicali più popolari in India. È l'obiettivo di molti backpackers alla ricerca di belle spiagge, esotismo, cultura e diversità. Questo stato dell'India è vicino al Mar Arabico e gode di un clima caldo per la maggior parte dell'anno, anche se bisogna stare attenti alle piogge e al caldo estremo in alcuni mesi.

Oggi è il nostro turno di avventurarci a Goa e quindi pianificare il nostro prossimo viaggio in India.

Goa

Come abbiamo detto, è uno stato dell'India che occupa poco più di 3.700 chilometri quadrati di superficie, con molta costa e in una zona tropicale vicino al Mar Arabico. Le giornate più calde si verificano a maggio, seguite da piogge monsoniche che durano fino a settembre.

Goa è diviso in Goa settentrionale e Goa meridionale y la sua capitale è la città di Panaji. I portoghesi colonizzarono questa parte dell'India all'inizio del XVI secolo per controllare il commercio delle spezie, sconfiggendo i musulmani e la gente del posto. A) Sì, Goa divenne la capitale dell'India portoghese e la base operativa del regno nella regione. Seta e ceramica provenienti dalla Cina, perle e coralli dalla Persia, specie malesi sarebbero poi passate per il vicereame di Goa ...

Con l'arrivo dei navigatori olandesi la potenza portoghese a Goa iniziò a declinare. Questa situazione fu aggravata da un'epidemia, poi da scontri con i signori locali e infine, dopo aver spostato la capitale nell'attuale Panaji, gli inglesi occuparono Goa all'inizio del XIX secolo. Il Portogallo era neutrale durante la seconda guerra mondiale, quindi molte navi tedesche furono viste qui in cerca di rifugio.

Alla fine l'India ottenne l'indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1947 y entonces Al Portogallo è stato chiesto formalmente di restituire Goa. Il Portogallo non ha voluto e poi le manifestazioni contro di loro ei blocchi hanno cominciato a costringerli ad andarsene. Tutto finì in alcuni combattimenti nel 1961, i portoghesi se ne andarono e Goa divenne uno degli stati parte dell'India.

Turismo di Goa

Detto questo, trovo sempre necessario sapere qualcosa sulla storia di una regione che si intende visitare, vediamo cosa offre ai viaggiatori. Prima di tutto, cosa si cerca in questa parte dell'India: spiagge. Le spiagge meno popolate si trovano nel sud di Goa e qui le migliori sono le spiagge di Arossim e Utorda, vicino alla città di Majorda. All'interno di Goa Nord è Baga, Anjuna e Calangute.

In tutte le spiagge di Goa si possono praticare sport acquatici come jet ski, parapendio, immersioni, snorkeling o divertenti banana boat o visitare piantagioni di spezie, motivo per cui gli europei sono originariamente venuti in India. Ad esempio, la Sahaki Spice Farm o la Parvati Plantation, la piantagione specializzata di peperoncino a Ponda. Se vai da solo, prova ad andare presto perché dopo arrivano i gruppi organizzati e si riempie.

È anche possibile kayak sul fiume Aguada o rafting sul fiume Mandovi o Valpoi. Un luogo popolare a Baga Beach è il St. Anthony's Bar. Ci sono lettini, tavoli con candele, musica, karaoke e tanto divertimento. Accanto c'è il ristorante Britto, altra meta consigliata. Quando scende la notte, tutto si anima per i viaggiatori zaino in spalla, quindi preparati a socializzare.

Panaji, la capitale di Goa, è un altro posto da non perdere. È dov'è il file Old Goa, noto un tempo come il Roma dall'Este. Qui è dove vedrai vecchie chiese (Basilica del Bom Jesus o Chiesa di Santa Catarina, la più grande e la più visitata), conventi, musei, edifici coloniali e gallerie d'arte. Puoi passeggiare per il Quartiere Latino, con le sue antiche case in stile portoghese, ottimo per postare foto su Instagram. Anzi, Old Goa è Patrimonio dell'Umanità.

Spiagge e storia, ma anche fauna. Puoi visitare il Parco nazionale di Mollem per incontrare pantere, orsi e cervi, o il Santuario della fauna selvatica di Bhagwan Mahavir. Ci sono più di 200 specie di uccelli e il sito si trova ai piedi dei contrafforti dei Ghati occidentali e può essere visitato tutti i giorni dalle 8:30 alle 5:30. Puoi farlo anche tu vedere delfinose fai una crociera alla Big Island o nelle acque di Candolim, Calangute o Sinquerim. Una buona agenzia di crociere nel John's Dolphin Tour, con la sua filosofia "niente delfini, niente paga".

Spiagge, storia, fauna e artigianato. Dove? Nel Mercato insolito di Ingo. Le origini di questo mercato hanno a che fare con l'arrivo di un tedesco di nome Indo che propose di aprire un mercatino delle pulci, una specie di bazar del sabato ad Arpora. Dura sei mesi all'anno, in inverno, e trovi un po 'di tutto tra felpe, collane hippie, utensili da cucina e condimenti, ecc. C'è un DJ dal vivo e se non ti piacciono le folle puoi andare di notte.

Goa è a 590 chilometri da Bombai, circa undici ore di strada e solo un'ora di aereo. È una buona idea iniziare con Panjim e stare nel quartiere storico è una buona idea qui. Se hai soldi, ci sono affascinanti boutique hotel che operano in vecchie case coloniali. Se ti piace l'idea di stare in spiaggia, sia al nord che al sud ci sono strutture ricettive di ogni genere. Se ti piace Airbnb c'è anche un'offerta qui.

L'ideale è trascorrere più di 10 giorni a visitare Goa, divertirsi, avere tempo, non correre. Noleggi una moto e hai anche più autonomia, oltre ad essere l'opzione migliore per sapere davvero tutto.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*