Ponte di San Francisco

Il San Francisco Bridge è la cartolina della città che tutti si portano a casa durante un soggiorno sulla West Coast in quanto è una meta turistica visitata da più di 10 milioni di persone all'anno.

Questa prodezza di ingegneria che collega la Contea di Mari in California con San Francisco è diventata un'icona grazie alla sua posizione strategica e al suo colore particolare. Di notte, durante il giorno e quasi sempre nella nebbia, una moltitudine di registi, scrittori e compositori hanno forgiato una leggenda attorno al ponte sin dalla sua costruzione sulla baia di San Francisco.

È un ponte sospeso che attraversa il Golden Gate Strait, un canale lungo quasi tre chilometri che collega la baia della città con l'Oceano Pacifico. Prima della sua costruzione c'era un regolare servizio di traghetti ma ovviamente la necessità di un ponte era imperativa. La crisi del 29 ritardò la costruzione, ma alla fine iniziò nel 1933 e terminò nel 1937.

Oggi puoi fare escursioni o una semplice passeggiata o andare in bicicletta o fare un tour. Dispone di un proprio Centro Visitatori con informazioni storiche e vendita di souvenir. Questo ufficio è aperto dalle 9:6 alle XNUMX:XNUMX e spesso ci sono mostre interattive all'esterno. Due volte alla settimana sono previste visite guidate gratuite, il giovedì e la domenica.

Cosa c'è del Golden Gate Bridge che lo rende diverso?

  • Prende il nome dallo stretto in cui è costruito. Ma perché il Golden Gate? È che fu battezzato in questo modo dal capitano John C. Fremont intorno all'anno 1846 poiché gli ricordava un porto di Istanbul chiamato Chrysoceras o Golden Horn.
  • Il suo design sorprendente è opera di una coppia di architetti, Irving e Gertrude Morrow, che ha semplificato le ringhiere per i pedoni, separandole in modo da non ostacolare la vista.
  • La sua costruzione durò poco più di quattro anni da quando iniziò il 5 gennaio 1933 e il ponte fu aperto al traffico veicolare il 28 maggio 1937.
  • Ha una lunghezza approssimativa di 1.280 metri nella sua parte sospesa sull'acqua, è sospesa da due torri di 227 metri di altezza, ciascuna delle quali ha circa 600mila rivetti.
  • I venti e le maree a cui è soggetta la sua posizione hanno fatto sì che i fili d'acciaio utilizzati per la sua costruzione avessero una lunghezza eccessiva, sufficiente a circondare la terra tre volte. Lo scetticismo degli ingegneri e degli ecologisti dell'epoca determinò che questi fili erano cinque volte più resistenti del necessario.
  • Nella scelta dell'arancio è stato scelto l'arancione perché ben si sposa con l'ambiente naturale, essendo un colore caldo in linea con i colori del terreno, in contrapposizione ai colori freddi del cielo e del mare. Fornisce inoltre una migliore visibilità per le navi in ​​transito.
  • Il suo aspetto richiede molto impegno: il tuo dipinto deve essere ritoccato quasi quotidianamente. Il contenuto salino dell'aria corrode i componenti in acciaio che la compongono.
  • Ha sei corsie, tre in ogni direzione, e altre speciali per pedoni e biciclette. Pedoni e ciclisti possono attraversare i marciapiedi durante il giorno. Nei giorni feriali, pedoni e ciclisti condividono il marciapiede est, ma nei fine settimana i ciclisti usano il marciapiede ovest.
  • Dalla sua costruzione, ha resistito a diversi terremoti, come il famoso terremoto di San Francisco nel 1989. Inoltre, è stato chiuso solo tre volte a causa di forti venti.
Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*