Una passeggiata per Villa Borghese

Roma È bello tutto l'anno, ma poiché molte delle sue attrazioni sono all'aperto, la primavera o l'autunno sono le stagioni migliori per godersela appieno. Quindi, dopo questo inverno, che ne dici di andare a Roma e passeggiare per il Villa Borghese?

Parco, giardino, fontane, laghetti, edifici di stili diversi, musei e altre attrazioni, troverete tutto questo in questo angolo di Roma.

Villa Borghese

Attualmente si trova su un colle che è stato rimboschito, adiacente al monte Pincio, e la morfologia iniziò a delinearsi all'inizio del XVII secolo per mano del cardinale Borghese, nipote di papa Paolo V e grande mecenate del Bernini, lo scultore. Molti artisti rinomati hanno lavorato al progetto e nel 1633 la villa era pronta.

Nella seconda metà del Settecento vennero completate la cosiddetta Casa Nobile, oggi Galleria Borghese, e la Casa dei Giochi dell'Acqua, oggi Museo Carlo Bilotti. Prende forma anche il Lake Garden.

Due secoli dopo le dimensioni della città crebbero e alla fine a tipico giardino inglese. All'inizio del XX secolo, la sempre ricca famiglia Borhese vede tremare la propria fortuna e decide di vendere il terreno e tutto il suo prezioso contenuto allo Stato, che lo cede al Comune di Roma, che infine lo apre al pubblico per bene.

Il parco ha la forma di un cuore, se lo vedi dal cielo, e è tra Piazzale Flaminio, il quartiere dei salari e Porta Pinciana. Il suo 80 hectareas di bellezze che si possono visitare con una passeggiata di circa due ore o più visitando edifici storici, strutture all'aperto, musei, monumenti, fontane, laghi, giardini e laghi.

Informazioni pratiche per visitare Villa Borghese

  • Da Termini, prendere la metropolitana linea A e scendere a Flaminio. Percorri circa 500 metri e hai già accesso alla villa. Anche gli autobus 88, 490, 495, 160, 910, 52, 53, 628, 926, 223 e 217 ti lasciano; e lo stesso è il tram 19, 3 e 2.
  • Il parco è aperto dall'alba al tramonto.
  • L'ingresso è gratuito e paghi solo i musei o gli edifici che vuoi visitare.

Cosa visitare a Villa Borghese

La Galleria Borghese È un museo d'arte da non perdere perché è uno dei migliori musei del mondo. La raccolta fu avviata dal cardinale Borghese, nipote di Paolo V, tra il 1576 e il 1633. Qui vedrai opere di Bernini, poiché era il suo primo mecenate, e anche una preziosa collezione di Caravaggio.

L'edificio ha due piani. Il piano principale ha tutte le antiquariato classico ed è un sito meraviglioso in quanto vi sono pezzi dal XNUMX ° al XNUMX ° secolo dC tra sculture, mosaici e affreschi meravigliosamente ben conservati. Il piano superiore ha il ballatoio con opere firmate da Rubens, Bottticelli, Raffaello e Tiziano.

Le sculture di Canova e Bernini sono perle qua e là. Certo, non affrettarti a visitare durante la notte, devi prenotare Ebbene, ci sono molti visitatori. La prenotazione può essere effettuata online o per telefono e con diversi giorni di anticipo. La Galleria Borghese è aperta dal martedì alla domenica dalle 8:30 alle 7:30 e costa 20 euro.

Al di là del suo contenuto, l'edificio stesso merita uno sguardo più attento. Fu progettata dall'architetto Flaminio Ponzio per essere la villa suburbana del cardinale. Alla sua morte i lavori furono proseguiti dal Vasanzio che aggiunse la decorazione al disegno originario. A quel tempo era un bellissimo sito ricreativo, con ruscelli, laghi, passeggiate, pavoni, struzzi ...

Altri edifici che puoi vedere sono la Meridiana, il Casino del Graziano, il Casino dell'Orologio, il Casino Nobile o la Portezzuola, per esempio. Sono costruzioni storiche e possiamo aggiungere la Casa Giustiniani, la Pajarería o l'orologio solare con i suoi giardini segreti.

Esatto, questi edifici hanno i loro graziosi giardini. Tra loro ci sono i suddetti Giardini segreti, ma anche il Valle delle Banane, Giardino Plazoleta di Scipione Borghese o il bello Lake Garden con il suo bellissimo tempio colonnato di Esculapio. Quest'ultimo è uno degli edifici neoclassici e del XIX secolo della città, come l'Orologio, la Casa del Reloj o La Prqueña Fortaleza.

Si sommano varie fonti come la Fontana dei Cavalli Marini, la Fontana del Fiocco, la Fontana Oscura o la Fontana dei Pupazzi. C'è anche il Museo Canonica, che è la casa studio di Pietro Canonica, un artista, la Casa de las Rosas o la Casa del Cine. Se vai con i bambini puoi visitare la Casa Raffaello, con la sua sala giochi per bambini, oppure se ti piacciono gli animali c'è il Zoo di Roma o Bioparco con più di mille animali di 200 specie diverse. È uno dei giardini zoologici più grandi e antichi d'Italia, nato nel 1911.

È aperto tutto l'anno, sette giorni su sette tranne il 25 dicembre e l'orario generale è dalle 9:30. L'ingresso costa 16 euro per adulto. Puoi acquistare i biglietti online. D'altra parte, un'altra delle attrazioni più rilevanti è il Orologio ad acqua del Pincio, una meraviglia dell'ingegneria del XIX secolo.

È un idro-orologio che è stato integrato 1867 da un prete domenicano appassionato di orologeria, Giambattista Embriaco, insieme all'architetto svizzero Joarchim Ersoch. La cosa sorprendente è che ancora in piena attività dalla sua presentazione alla famosa Esposizione Universale di Parigi nel 1867.

Vedrai anche un file replica del Globe Theatre di Shakespeare a Londra, il Silvano Toti Globe Theatre, un enorme padiglione circolare di epoca elisabettiana, una moltitudine di templi e padiglioni, piazze e fontane. E ovviamente, penso che il momento clou del tour debba essere il giardino del Pincio poiché da qui si ha una splendida vista sulla città di Roma.

Ricorda che Villa Borghese ha nove ingressi situati tra Via Pinciana, Raimondi, Aldrovandi, Piazzale San Paolo del Brasile, Piazzale Flaminio e Piazzale Cervantes. Girati!

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*