Viaggio a Vladivostok

Vladivostok È una città russa molto vicina al confine con la Cina e la Corea del Nord. È un città portuale si trova a poco più di 9300 chilometri da Mosca ed è il più importante porto russo della costa del Pacifico. Quindi, è un sito importante per il commercio marittimo.

La prima volta che ho sentito parlare di Vladivostok è stato a scuola, al corso di geografia, quando abbiamo appreso della mitica ferrovia Transiberiana. Sulla lavagna l'insegnante ha tracciato una linea e due città: Mosca e Vladivostok e gli eterni chilometri che univano le due. Da allora me lo ha chiesto come sta Vladivostok, cosa ci si può fare, cosa offre ...

Vladivostok

Come abbiamo detto, è un file Città portuale russa sull'Oceano Pacifico, molto vicino al confine con la Corea del Nord e la Cina. Dalla fine degli anni '50 fino alla caduta del regime sovietico, la città fu chiusa a tutti gli stranieri poiché qui si trovava il quartier generale della flotta sovietica del Pacifico.

Geograficamente parlando a Vladivostok c'è una parte continentale e una parte isolana che sono nel Golfo di Pietro il Grande. Una parte della città si trova sulla penisola di Peschany e si parla di qualcosa come 56mila ettari sulla terraferma e circa 7.500 isole.

Non è sempre stato in mani russe, ha saputo essere per un po 'in mano cinese e prima nelle mani di altre popolazioni locali. La Russia ottenne questi territori nel 1858 e un anno dopo fu fondata una postazione navale. Da quel momento in poi l'insediamento iniziò a crescere e svilupparsi fino a quando nel 1891 la costruzione del Transiberiana È iniziato e poi destinazioni lontane in Russia come questa città hanno iniziato a connettersi al mondo.

Il treno aveva lo scopo di collegare questo importante porto con il resto d'Europa, collegando la capitale russa e altre città lungo il percorso. L'elegante stazione è stata costruita nel 1912 e fortunatamente dal 1991 gli stranieri possono visitarla. Lo ha detto il National Gregraphic è una delle 10 città costiere più importanti perché ha ponti iconici, paesaggi incredibili, isole con spiagge bellissime ...

A ciò dobbiamo aggiungere la vita notturna che ha, il suo mix gastronomico di cibo russo, asiatico ed europeo, i suoi musei ...

Turismo di Vladivostok

La storia va di pari passo con questa città, quindi se ti piace particolarmente la storia del XNUMX ° secolo, puoi e dovresti visitare il Museo militare e di storia della flotta del Pacifico. Si concentra sulla seconda guerra mondiale ed è molto interessante. Un altro museo è il Museo sottomarino S-56, monumento ai russi caduti in tutte le guerre.

Puoi anche visitare il Museo della casa di Sukhanov che riflette come la città vecchia fosse, con i suoi mobili, le sue decorazioni, una finestra sul passato. E ovviamente ci sono un paio di musei d'arte. Un'altra cosa interessante è il file Acquario Primorsky, sull'isola Russky. L'edificio ha una curiosa forma d'onda e ha aperto nel 2016 con un modello Mir-1 e fossili di granchi vissuti 450 milioni di anni fa.

 

Una passeggiata che nessuno può perdere è la salita al Eagle's Nest Hill, da dove ne hai alcuni Viste fantastiche sulle baie e sulla città. Si sale con la funicolare, l'unica nell'estremo oriente della Russia, sul versante della Sopka Orlínaya. Fu costruita nel 1959 sotto il governo di Nikita Khrushchev, le sue uniche due carrozze furono costruite a Leningrado e iniziò a funzionare nel 1962. La funicolare ti porta su per la collina, un vulcano spento che fa parte della catena Sikhote Alin. I panorami sono i migliori.

Una volta che hai visto la città da una buona altezza puoi esplorarla a piedi. Il modo migliore è esplorare le sue strade iniziando con il Via Svetlanska, la prima strada della città. I suoi eleganti palazzi fanno parte della storia della città, memorie dei primi del Novecento, oggi trasformate in hotel e pensioni. C'è anche il file Golden Bridge e Golden Horn Bay, entrambe attrazioni molto popolari.

Il ponte è uno dei cinque ponti cavi più lunghi del mondo. È stato completato nel 2012 e attraversa la Baia del Corno d'Oro, nel cuore di Vladivostok, collegando la città con le zone più remote e l'autostrada federale. Il Golden Bridge inizia sulla riva destra della baia.Non è l'unico ponte, in totale ce ne sono tre: la seconda attraversa il Bosforo orientale fino all'isola Russky e la terza attraversa la baia di Amur.

Tutti i ponti a Vladivostok sono stati costruiti in tre anni, Attraverso alti e bassi, dal momento che così tanto non è mai stato costruito in così poco tempo. E nemmeno un ponte era stato costruito su uno stretto di mare in Russia, o un ponte sostenuto da cavi per coprire così tanta distanza. Pertanto, è stato richiesto il consiglio di cinesi, francesi e giapponesi più esperti. Infine, i ponti sono stati progettati a San Pietroburgo e hanno visto la luce.

Oggi questi tre ponti sono un successo ingegneristico e chiunque si rechi a Vladivostok li attraversa. L'esperienza di attraversare il ponte Russky in inverno, con i suoi forti venti, è impressionante… se non si vola via con una macchina e tutto il resto! Senza auto puoi attraversare il ponte Zolotoy a piedi, in una giornata tranquilla.

D'altra parte è il file Faro di Tokarevskaya Koshka, meta di numerose escursioni. Ha 150 anni e segnala l'ingresso delle navi nel porto. Ci sono sempre turisti che scattano foto. Devi anche visitare il Fortezza di Vladivostok, un complesso di fortificazioni oggi trasformato in museo. O le chiese cristiane che protestanti, cattolici e russi ortodossi hanno costruito nel tempo.

Questi gruppi religiosi non sono gli unici in città con una presenza storica, ci sono ucraini, moldavi, polacchi, finlandesi ... ma la costruzione dei templi richiede sempre soldi e questi tre grandi gruppi sono quelli che hanno avuto dei vantaggi. Alcuni Chiese di Vladivostok furono distrutti e altri riuscirono a sopravvivere all'era socialista, a volte non funzionando più come templi. Ci sono in totale 40 chiese ortodosse, ma la più grande e maestosa è la Chiesa dell'Intersezione della Madre di Dio, il cui restauro è avvenuto dopo la caduta dell'Unione Sovietica.

Il suo campanile ha 10 campane e la più pesante pesa 1300 chili. Questo tempio può ospitare un migliaio di persone e cerca di assomigliare il più possibile alla sua versione originale, quella con cinque cupole. Con la croce ha un'altezza di 40 metri. Un'altra chiesa da conoscere è la Chiesa cattolica della Santissima Madre di Dio, appartenente alla comunità polacca e al Chiesa luterana di San Paolo.

Indipendentemente dal fatto che tu possa visitare la città a piedi, possiamo anche usare il tuo rete di trasporto compresi filobus, tram e autobus. La metropolitana ha solo sette stazioni. E se vuoi andare a conoscere le isole circostanti ci sono barche e traghetti. Allora puoi andare a Russky Island, l'isola russa, di mille metri quadrati, ideale per passeggiate e picnic.

Puoi andare a Vladivostok dal Giappone o puoi ricadere a Vladivostok da Mosca. Se vai in barca e ti fermi meno di 72 ore, non hai bisogno del visto. Se decidi di prendere il treno, puoi prendere la Transiberiana a Mosca alle 13:20 e arrivare a Vladivostok alle 4:25 sul servizio veloce. La versione più economica arriva quasi alle 19:XNUMX del giorno successivo che lascia la capitale russa. Il treno si ferma a Ilan Ude, Irkutsk, Krasnoyarsk, Novosibirsk, Omsk, Ekaterinburg e Nizhny Novgorod.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*