ochate

Immagine | Pixabay

Ochate si trova nel cuore della contea di Treviño (Burgos) e quattordici chilometri dalla provincia di Álava, circondata dalle montagne. Una popolazione disabitata e abbandonata dalla metà del XIX secolo in cui, secondo le leggende, si verificano tutti i tipi di fenomeni paranormali e misteri mai risolti che continuano a far avvicinare centinaia di persone ogni anno a quella che è stata chiamata la "città maledetta" .

È dal diciannovesimo secolo quando inizia a subire varie disgrazie. Nel 1860 subì la piaga del vaiolo e poco dopo quella del tifo. Nel 1870 un'altra epidemia colpì nuovamente Ochate, questa volta il colera, che uccise quasi tutti i suoi abitanti. Inoltre soffrì di devastanti incendi che nel loro insieme portarono questa cittadina ad avere questa peculiare fama.

Leggenda o realtà, molti visitatori vogliono avvicinarsi a Ochate per scoprire cosa c'è di vero dietro il mistero che si percepisce in questo luogo.

Accedere al paese significa verificare che sia stato abbandonato da decenni. La torre della sua chiesa, due case adiacenti e in cima a una collina l'eremo di Burgondo sono appena conservate. Da lì si ottiene una vista perfetta di Ochate e dei suoi dintorni.

Vedendo le rovine di Ochate, è affascinante immaginare come fosse questa città nel suo periodo di massimo splendore, prima che tutte le epidemie la devastassero. Ciò che è veramente intrigante del caso è che nessuno dei paesi vicini ha sofferto delle malattie che hanno ucciso gli abitanti di Ochate.

Teorie sulla sua scomparsa

L'origine e la scomparsa di Ochate iniziano dallo stesso punto. Nessuno sa con certezza perché Ochate sia scomparso ma si sa delle sue origini: questo paese si trovava al centro del percorso che porta dagli importanti comuni di Condado, Treviño e La Puebla de Arganzón, ed era un passaggio obbligato per raggiungere Vitoria .

Si dice che la sua scomparsa sia stata causata dal passare del tempo in quanto si utilizzava un accesso meno complicato dall'altopiano attraverso il porto di Vitoria e la strada per Vitoria si spostò di pochi chilometri ei viaggiatori si fermarono di lì. L'altra teoria è più cupa: malattia, morte e mistero.

Immagine | Pixabay

Cosa succede in Ochate?

Ciò che ha reso Ochate attraente come meta turistica è la somma di mistero, disgrazie e fenomeni paranormali.

Molte persone sono venute in Ochate con un registratore per catturare psicofonie o parafonie all'interno della torre e nell'eremo di Burgondo. Sono le registrazioni di quelle che sembrano essere le voci di una ragazza e di una donna che avvertono il visitatore di lasciare il luogo. Molti di loro fanno parte degli archivi tenuti da associazioni dedite allo studio di questo tipo di fenomeno.

Ovviamente, i fan della paura e delle storie misteriose vedranno in Ochate un posto fantastico per fare una fuga per registrare le proprie registrazioni con le psicofonie. e chissà se vedere anche il fantasma di qualche antico abitante.

Come arrivare a Ochate?

Non si può arrivare a Ochate in macchina quindi bisogna parcheggiarla a Imíruri, da dove inizia la passeggiata fino a raggiungere un grande magazzino dove abbiamo due possibilità: andare a vedere la necropoli seguendo il sentiero a sinistra oppure dirigersi verso Ochate sulla destra.

Halloween

Qual è il momento migliore per vedere Ochate?

Senza dubbio, alla fine di ottobre o all'inizio di novembre, quando arriva Halloween e le festività di Tutti i Santi e Tutti i Morti. Il momento perfetto per lasciarsi coinvolgere da storie di fantasmi e altre leggende.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*