Castello di Zafra

Immagine | Diego Delso Wikipedia

Situato in un luogo appartato nel comune di Campillo de Dueñas, nella provincia di Guadalajara, il Castello di Zafra si erge imponente su una grande roccia. Una fortezza del XII secolo che ha svolto un ruolo importante durante la riconquista spagnola poiché si trovava a metà strada tra i regni di Aragona e Castiglia.

Tuttavia, il grande pubblico lo sa grazie alla serie "Game of Thrones" in quanto è stata la location scelta per rappresentare la Torre della Gioia, luogo di nascita di Jon Snow.

O perché ami questa serie fantasy, perché ti piacciono i castelli medievali o per entrambi i motivi, di seguito impareremo di più sulla storia di uno dei castelli più belli di Guadalajara.

Qual è la sua storia?

Sebbene ci siano resti preistorici, si può dire che la storia del Castello di Zafra risale all'invasione visigota della penisola iberica, quando un soldato gotico tolse questa piazza ai romani e in seguito costruì questa fortezza nel mezzo della Sierra de los Castillejos.

Successivamente la costruzione cadde in mano ai musulmani e quando il re Alfonso I el Batallador la recuperò, fu il periodo del suo splendore. Dal XII secolo ha l'aspetto attuale e si pensa che abbia ospitato fino a 500 soldati durante il Medioevo.

Il Castello di Zafra ha partecipato a importanti capitoli della storia spagnola come l'assedio di Gonzalo Pérez de Lara, signore di Molina, da parte delle truppe del re di Castiglia Fernando III el Santo, che si era ribellato al monarca. Poiché era inespugnabile e non potevano prendere il castello, il re dovette concordare la "Concordia de Zafra", con la quale, alla morte di don Gonzalo, la città di Molina de Aragón sarebbe diventata parte della corona di Castiglia.

Dopo l'unione dei regni di Aragona e Castiglia, il castello di Zafra perse importanza strategica e cadde nell'oblio per secoli. Ciò significò un enorme degrado per la sua struttura che ne distrusse l'immagine originaria fino a quando nel 1971, con lo sforzo di un solo vicino, Antonio Sanz Polo, fu possibile ricostruire parte della cinta muraria, la torre dell'Omaggio e la torre del Ponente incastonate nella roccia , riportando così questo imponente castello ai suoi tempi di splendore.

Attualmente è uno dei migliori esempi di castello rupestre conservato in tutta la Spagna, ma l'interno non è visitabile in quanto di proprietà dei nipoti di Antonio Sanz Polo.

Come arrivare al Castello di Zafra?

Il castello di Zafra non ha un facile accesso in quanto avviene attraverso strade agricole non segnalate e piene di pietre dove di solito transita solo una macchina. Il GPS è necessario per localizzare e raggiungere il castello con relativa facilità.

Ci sono due modi per arrivare al Castello di Zafra. Dalla strada GU-417 che collega Pobo de Dueñas con Campillo e dalla città di Campillo de Dueñas.

Quali altre visite fare nella regione Molina-Alto Tajo?

Immagine | Pinterest

Sebbene molte persone vengano in questo posto per vedere esclusivamente il Castello di Zafra, poiché il viaggio è lungo e l'accesso è difficile, ti consiglio di completare la visita con alcuni tesori che questa regione ha nei dintorni.

Molina de Aragon

È una delle città medievali più belle della Spagna con il suo vecchio ponte, le sue chiese, il suo quartiere ebraico e buoni ristoranti dove si può gustare la cucina castigliana-La Mancia. Inoltre, ha anche un altro dei castelli più imponenti e più grandi della Spagna, noto come la fortezza di Molina de los Condes. Non perderlo!

Il Barranco de la Hoz

È un canyon fluviale scavato dal fiume Gallo all'altezza del piccolo comune di Corduente, che fa parte del magico Parco Naturale dell'Alto Tajo.

Il Parco Naturale dell'Alto Tajo

Nel Parco Naturale dell'Alto Tajo troverai quella Spagna sconosciuta con paesaggi sorprendenti con ponti, lagune, gole, monoliti, punti panoramici, sentieri escursionistici e case rurali in città affascinanti come Cobeta, Poveda de la Sierra, Checa o Zaorejas.)

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*