Cosa fare in Repubblica Dominicana

Immagine | Pixabay

Pensare alla Repubblica Dominicana è immaginare le sue bellissime spiagge di sabbia bianca, le sue acque turchesi piene di coralli dove vivono megattere e pesci colorati, la sua giungla lussureggiante con lagune, grotte e persino la vetta più alta dei Caraibi: Duarte peak.

Tuttavia, la Repubblica Dominicana è molto di più. Santo Domingo, la capitale del paese, conserva ancora gli imponenti edifici in stile coloniale che facevano parte di una delle prime città fondate dagli spagnoli in America.

Aggiungete a tutto questo il suo ottimo clima e la qualità della sua gente. Ospitale, divertente, spensierata ... Non vorrai lasciare questo meraviglioso paese! Vuoi sapere tutto quello che puoi fare nella Repubblica Dominicana? Ve lo diciamo noi!

Pico Duarte

Se ti piacciono le escursioni, una delle cose da fare nella Repubblica Dominicana è salire a Puerto Duarte, la vetta più alta delle Antille con i suoi 3.087 metri di altitudine. È circondato da numerose vette che superano i 2.600 metri come Pico del Barranco, Pelona Grande, Pico del Yaque o Pelona Chica ma Pico Duarte è il miglior punto panoramico del paese e la stella della catena montuosa centrale con i suoi 250 chilometri di lunghezza.

La salita al Pico Duarte dura tre giorni e inizia nei pressi della diga di Sabaneta, a circa 20 chilometri a nord di San Juan de la Managuana, una delle città più antiche del paese. Il sentiero attraversa campi coltivati ​​fino a 1.500 metri sul livello del mare e poi attraversa fitte distese di pino creolo. La prima notte del tour si svolge al rifugio Alto de la Rosa e la successiva a Macutico. Durante l'ultimo giorno del percorso, raggiungeresti la cima e alloggerai al rifugio La Comparición.

Dalla cima di Pico Duarte contemplerai alcuni splendidi panorami di cui sicuramente farai diverse fotografie da portare a casa. Inoltre, vicino a questo luogo nascono Yaque del Sur e Yaque del Norte, i due fiumi principali della Repubblica Dominicana. Approfitta di questa uscita per incontrarli anche tu.

Parco nazionale Los Haitises

Nel nord-est si trova uno degli angoli più belli della Repubblica Dominicana, un territorio vergine con acque turchesi, mangrovie, uccelli migratori e meravigliose grotte decorate dagli indiani Taino: il Parco Nazionale Los Haitises. Un paesaggio unico che, per il suo aspetto selvaggio, è stato scelto per girare alcune scene del film Jurassic Park.

Il Parco Nazionale Los Haitises è una gemma naturale. Una combinazione di acqua e roccia che dispiega un intero sistema carsico formatosi 50 milioni di anni fa su 1.600 chilometri quadrati. Difficile da esplorare per l'uomo europeo, i Tainos sono riusciti a stabilirsi negli Haiti. Oggi puoi goderti la sua bellezza a piedi, in barca o in kayak e visitare le grotte di La Arena e La Línea.

Penisola di Samaná

È noto in tutto il mondo che le spiagge della Repubblica Dominicana sono tra le più belle del mondo e buona parte della fama è portata da quelle di Punta Cana. Tuttavia, quelli di Samaná sono altrettanto belli e hanno il vantaggio di non essere saturi di turisti. Alcuni di loro che vorrai fotografare senza la spiaggia di Punta Popy, la spiaggia di Las Galeras o la spiaggia di Bacardi.

Inoltre, prendendo il sole e saltando le onde a Samaná puoi fare altre attività come immersioni, zip line, passeggiate a cavallo o escursioni. Attraverso una passeggiata di 2,5 chilometri attraverso la giungla, sarai in grado di raggiungere l'impressionante giacca della cascata di Limón, un'enorme cascata alta 40 metri.

Se il tuo viaggio coincide tra i mesi di dicembre e marzo, avrai l'opportunità di vedere il passaggio delle megattere nelle acque della baia di Samaná, uno dei migliori spettacoli della natura.

Quando finisci di goderti la natura in questa parte della Repubblica Dominicana, non dimenticare di visitare i mercati di Las Terreras o Santa Bárbara de Samaná, le più grandi città della penisola.

Santo Domingo

Immagine | Pixabay

Le spiagge e la giungla della Repubblica Dominicana diventano la più grande attrazione turistica del paese all'estero, ma tra le cose migliori da fare nella Repubblica Dominicana c'è quella di visitare Santo Domingo, la sua capitale, che conserva ancora gli edifici originali che facevano parte di una delle prime città fondate dagli spagnoli in America.

Questi edifici storici si trovano nella parte vecchia della città conosciuta come la città coloniale, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Passeggiando per le sue strade acciottolate vedrai l'Alcázar de Colón (residenza del viceré Diego Colón), il Monastero di San Francisco (il primo monastero del Nuovo Mondo, costruito dall'ordine francescano nel 1508), la Prima Cattedrale d'America (la più antica d'America), la Fortezza di Ozama (la prima costruzione difensiva nelle Americhe), la Casa del Cordón (la prima casa in pietra a due piani costruita dagli spagnoli in America) e la Puerta de la Misericordia, la prima porta di accesso a Santo Domingo .

Ci sono molte altre chiese, conventi, fortezze, case di pietra e vecchi edifici che ospitavano corpi ufficiali degli spagnoli nelle Americhe.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*