Cosa vedere a Jaipur

India È un paese enorme e uno degli stati che lo compongono è il Rajasthan, la cui capitale è la bella e attraente città di Jaipur Ne parleremo oggi perché è una delle mete più turistiche del Paese.

È una delle città più popolate dell'India e ha un bel soprannome: «La città rosa», perché se c'è un colore che predomina tra gli edifici, è quello. Inoltre, dal 2019 Jaipur es Patrimonio mondiale. Oggi allora cosa vedere a Jaipur.

Jaipur

È capitale dello stato del Rajasthan, è abitato da 3 milioni di persone e quindi, è la decima città più popolosa dell'India. Inoltre, come abbiamo detto sopra, è una destinazione super turistica poiché Si trova nel circuito del Triangolo d'Oro che fa con Delhi e Agra. Delhi dista circa 240 chilometri e Agra 149 km, oltre al fatto che Jaipur stessa è solitamente il trampolino di lancio per altre città come Kota, Udaipur o Monte Abu...

Jaipur fu fondata dal re d'Amer nel 1727 con l'intenzione di spostare la sua capitale da Amer in questa nuova città poiché c'erano più persone e meno acqua. R) Sì, Jaipur è stato pensato, progettato e costruito. Il piano era diviso in nove blocchi, due con edifici pubblici e palazzi e il resto dedicato alla popolazione comune. Furono aggiunte sette porte fortificate e diverse enormi rampe di accesso.

Era nel 1876 la città fu dipinta di rosa, in occasione della visita del Principe di Galles Alberto, futuro re Edoardo VII. Oggi molto rimane di quel colore originale ed è per questo che si chiama anche Jaipir Città Rosa.

Il tempo è molto caldo in estate e umido, e gli inverni sono miti e brevi. Piove molto tra luglio e agosto, a causa del passaggio del monsone, e se andate in estate preparatevi che potrebbero esserci giornate che toccano i 48 ºC. Uno spavento.

Cosa vedere a Jaipur

In linea di principio, il Complesso del palazzo che è all'interno della città murata. È stato pensato dal re Maharaja Sawai Jai Singh II, il fondatore, ed è una bella fusione di due stili architettonici, il Mughal e il Rajput. Ancora oggi, in alcune parti del complesso, vivere la famiglia reale.

Il complesso comprende il Mubarak mahal o palazzo di accoglienza, il Palazzo Maharani o il palazzo della regina. Oggi il primo palazzo ospita un museo reale e il secondo espone armi antiche del XV secolo, ma è anche un bellissimo edificio con dipinti sui soffitti che ancora oggi hanno un bell'aspetto.

Una delle cartoline più classiche di Jaipur è la Hawa Mahal, o Palazzo dei Venti. Fu costruito nel 17879 dal re poeta Sawai Pratap Singh come ritiro estivo della famiglia. Attraverso le sue innumerevoli finestre la famiglia reale poteva sbirciare fuori senza essere vista.

L'edificio ha cinque piani, un misto di stile indiano e indù, è realizzato con pietra calcarea rosa e sebbene sia sempre fotografato dall'esterno, si può entrare e salire sul tetto per godere di una grande vista panoramica della città. Nel cortile c'è un museo archeologico.

El Forte di Nahargarth È sulle colline Aravalli e sono lo sfondo migliore per Jaipur. Fu costruito nel 1734 e ampliato nel 1868 e fungeva da incredibile barriera contro i nemici. All'interno c'era una residenza estiva reale, un palazzo con spazio per dodici mogli e un re. Tutti collegati da corridoi con murales.

Un altro forte imponente è il Forte di Jaigarh, a circa 15 chilometri dalla città, su colline rocciose e aride. È vecchio e ha un vecchio cannone che è il canyon più grande del mondo. Un altro sito consigliato è il Tempio di Birla, costruita sulla base dei Moti Dungari, su un'alta piattaforma, tutta in marmo bianco. È stato costruito dalla famiglia Birlas, imprenditori molto facoltosi, nel 1988, ed è dedicato a Vishnu e al suo compagno, Lakshmi.

Ci sono altri due templi turistici: il Tempio Govind Devji e il Tempio di Moti Doongri Ganesh. Ma ovviamente non sono gli unici, c'è anche il Tempio di Digamber Jain Mandir, a 14 chilometri di distanza, a Sanganer. D'altra parte, i pellegrini vengono a Galtaji, un antico centro di pellegrinaggio in città, attraversando il Tempio della Scimmia, con molti di questi animali che sono sciolti. Il sito è bellissimo, su una verde collina.

El Lake Palace o Jal Mahal È un tesoro a Jaipur, un edificio in pietra calcarea colorata, su un lago blu, contrastante nel migliore dei modi. Galleggia come una nave nel mezzo del lago Man Sagar e non si può entrare ma ammirarla dall'esterno. Il Palazzo Sisodia Rani e il suo giardino è a soli otto chilometri da Jaipur sull'autostrada di Agra. È in stile Mughal, dipinto con le leggende di Radha e Krishna. Il giardino ha molte fontane, spazi acquatici e padiglioni colorati.

El Giardino Vidyadhar è vicino ed è anche molto bello. Continuando con il tema verde è il Central Park, enorme area verde nel centro della città. È bello passare, fermarsi un po', scattare foto. È il parco più grande della città e contiene anche un campo da golf. Ecco anche il Bandiera nazionale, enorme. Un altro giardino consigliato è il Ram Nivas Garden, risalente al 1868, nel cuore della città e che ospita il Museo Albert Hall o Museo centrale, uno zoo, un parco ornitologico, un teatro e una galleria d'arte.

Questo museo è stato ispirato dal Victoria & Albert Museum di Londra e nelle sue sale vedrai manufatti di diversi materiali, cartelle, sculture, armi, oggetti in avorio e una bella e preziosa collezione di miniature di tutte le scuole d'arte locali.

Un altro sito simile è il statua in marmo bianco a grandezza naturale del fondatore di Jaipur, Re Sawai Jai Singh II. O il minareto di Ishwar, nei pressi della Porta Tripolia, edificata nel 1749, dalla cui sommità si può scattare una foto indimenticabile.

Né possiamo dimenticare il Memoriale del Queens, l'area funeraria che appartiene alle donne della famiglia reale, proprio sulla strada per Fort Ambar. È un crematorio con tanti bei cenotafi, realizzati in marmo e pietra locale. Un luogo interessante per conoscere la storia indiana e locale è il Museo delle cere di Jaipur, all'interno di Fort Nahargarh, con la sua collezione di 30 statue, tra cui Gandhi, Bhagat Singh o Michael Jackson.

Un altro famoso sito di Jaipur è il Cinema Raj Mandir, un cinema di lusso ideale per godersi un buon film di cinema indiano. Risale al 1976 ed è piuttosto stravagante, con scale e lampadari ovunque. C'è anche il Palazzo Madhvendra che il re Sawai Ram Singh costruì per le sue nove regine, a circa 15 chilometri se vuoi spostarti un po', o il Tempio di Akshardham, uno dei più visitati per il suo splendore architettonico.

Parliamo di parchi, templi, fortezze... ma bisogna parlare di più musei: c'è il Museo delle gemme e gioielli, vicino alla Porta Nuova, il Museo Amrapali, dedicato anche alla gioielleria indiana, il Museo delle eredità, dedicato alla cultura del Rajasthan e del Museo Anokhi di calligrafia, che funziona in una bella villa e il Jantar Mantar, un sito del Patrimonio Mondiale che È il più grande dei cinque osservatori costruiti dal re Maharaja Sawai Jai Singh II, il re fondatore della città. È spettacolare.

Informazioni pratiche su Jaipur

  • Come arrivare: Jaipur ha un aeroporto internazionale, l'aeroporto di Sanganer. Ci sono voli interni per tutta l'India. Si può raggiungere anche su strada dalle altre città dello stato e in treno da Agra, Delhi, Bombai, Calcutta, Udaipur, Bangalor, ecc.
Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*