Costiera Amalfitana: cosa vedere

La Costiera Amalfitana È senza dubbio una delle migliori perle turistiche d'Italia, ma è anche vero che per un primo viaggio può essere un po' opprimente. C'è così tanto da vedere, da vivere... da dove cominciare?Quanto tempo ci devi dedicare?

Quali città vale la pena visitare? Quanto tempo ci si deve fermare? Qual è il percorso migliore da seguire? Pertanto, ci faremo molte domande. Quindi, la nostra intenzione di Actualidad Viajes è semplificare un po' le cose e ridurre tutto a una semplice premessa. Costiera Amalfitana: cosa vedere.

Costiera Amalfitana

Per prima cosa devi sapere che la costiera amalfitana È un tratto di costa italiana sul Mar TirrenoOppure, proprio sul Golfo di Salerno, nella bellissima regione Campania. Tutti i comuni che compongono questo tratto costiero fanno parte dell'elenco di Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1997.

Questa costa era anticamente parte della Repubblica Amalfitana, una di quelle repubbliche marinare così comuni ad un certo punto in Italia. Amalfi è poi la capitale storica , sebbene oggi sia una cittadina accogliente, piccola e pittoresca. Altri comuni famosi sono Ravello e Positano, ma ce ne sono altri ancora: Cetara, Atrani, Furore, Maiori, Minori, Praiano, Conca del Marini, Scala, Tramonti e Vietri sul Mare.

Cosa guardare

La verità è che ci sono tanti percorsi possibili e bisogna sempre pensare a quanti giorni abbiamo e quanto vogliamo sapere. Mentre si è possibile conoscere la costiera amalfitana in un giorno, La verità è che sarebbe apprezzato di più con più giorni. D'accordo, in 24 ore si può conoscere un po' Amalfi, Ravello e Positano, le mete più gettonate, ma restano fuori posti meravigliosi.

Quindi, in linea di principio dipenderà dai tuoi interessi, ma se un giorno sembra davvero poco allora una buona media è di 3 giorni per girare la zona. Altrimenti, con cinque stai più che bene. Non hai molto tempo? Allora l'opzione migliore in assoluto è quella di noleggiare uno dei tour che vengono offerti direttamente a Roma e che includono, oltre alla Costiera Amalfitana, Pompei.

Ebbene, un'altra cosa da sapere è che per qualsiasi itinerario lungo la costiera amalfitana si può partire da una località centrale, ad esempio Sorrento. E per mobilitarti puoi sempre noleggiare un'auto o uno scooter o spostarsi in barca o con i mezzi pubblici. Tutto dipenderà anche dalla stagione in cui andrai. Quando è estate e il turismo abbonda, gli autobus possono essere fastidiosi e il traffico può essere il caos.

Vediamo allora una prima Itinerario di 24 ore conoscere da Sorrento, Positano, Amalfi e Ravello. Si inizia con Positano, con la sua spiaggia perfetta e le sue casette appese alle montagne sullo sfondo. Puoi comprare nei loro negozi, mangiare un gelato... La prossima tappa sarà Amalfi, una città molto medievale e affascinante. Un tempo era un po' più grande, ma un terremoto nel 1343 fece sprofondare in mare gran parte della città.

Qui ad Amalfi dovresti concentrarti sulla visita della cattedrale nella piazza principale, una bellezza, e pagando un piccolo biglietto d'ingresso puoi vedere sarcofagi romani nei chiostri e tesori di arte sacra. Nonostante il fatto che ad Amalfi ci siano sempre turisti, questo posto è bellissimo. Certo, per raggiungere Positano bisogna salire un po' e visitare i bellissimi giardini di Villa Rufolo lì perché i panorami sono di un altro mondo.

Sembra molto per un giorno? Ebbene sì, ma ci sono innumerevoli persone che fanno solo questo conteggio delle città. Mentre puoi prendere un traghetto da Sorrento a Positano è meglio andare in autobus. Alla stazione dei treni di Sorrento è possibile acquistare un biglietto giornaliero per utilizzare l'autobus, la biglietteria si trova proprio alle scale di ingresso della stazione, quindi si può fare avanti e indietro attraverso queste città per circa 7 euro. Ricorda solo di viaggiare presto in alta stagione.

Ora, seguendo questo schema possiamo proporvi un secondo giorno in sorrentino. È un posto molto carino con belle strade fiancheggiate da piccoli negozi e caffè. Da visitare la Chiesa di San Francesco, con un bellissimo chiostro annesso al tempio e con una vista meravigliosa sul Golfo di Napoli e sul Vesuvio, oltre ai ruderi del mulino del Vallone dei Mulini. C'è anche Piazza Tasso e le sue vie dello shopping adiacenti. La verità è che Sorrento è piccola e accogliente e, a meno che non vogliate conoscere la periferia, la città stessa facilmente percorribile a piedi.

Il terzo giorno siamo arrivati ​​a Capri, una delle mete più famose al mondo. Capri è una bellissima isola circondata da un mare turchese che concentra la Jet Set internazionale da... migliaia di anni? Uno dei punti più turistici è il cosiddetto Grotta Azzurra, una grotta nel mare le cui acque acquistano con il sole un blu profondo e luminoso. Si raggiunge in battello ed è lo stesso battello che ti fa percorrere turisticamente la costa e raggiungere anche le non meno conosciute Faraglioni.

Nella marina di Capri ci sono diverse agenzie dove è possibile prenotare questi tour, ma è sempre consigliabile prenotare in anticipo. Se hai tempo, dopo aver girato Capri puoi prendere un autobus per anacapri, solo 10 minuti e per 2 euro niente di più. Qui puoi salire in seggiovia e salire in cima al Monte Solaro, il punto più alto dell'isola. Le visualizzazioni! Vi starete chiedendo se Capri è cara, sì, ma vale la pena andarla a conoscere, cosa volete che vi dica?

Per arrivare a Capri da Sorrento bisogna recarsi alla Marina Piccolo, la più grande delle due marine, acquistare il biglietto et voilà, il viaggio è di 20 minuti e il prezzo varia a seconda dell'ora del giorno. Prima tende ad essere più economico. Una volta a Capri puoi iscriverti a un tour, se ti piacciono le cose più organizzate.

Il 4 è il turno di Pompei. La verità è che sebbene non sia nell'elenco dei comuni della costiera amalfitana è un peccato essere a Napoli e non visitare questo sito storico unico al mondo. Non lo lascerei fuori. È come viaggiare indietro nel tempo, è qualcosa di meraviglioso e offre un'esperienza totalmente diversa da quella delle città amalfitane dove il divertimento o l'interesse passa altrove.

E filialemente, il giorno 5 abbiamo il Napoli stessa. Potrebbe avere la reputazione di essere sporca, disordinata e ostile, ma è una città autenticamente italiana e merita una visita se ti trovi in ​​zona.

c'è il Museo Archeologico, con oggetti rinvenuti tra le rovine di Pompei ed Ercolano, e anche cose dall'antico Egitto, c'è il Chiesa del Gesù NuovoCon l'ingresso gratuito e un bellissimo interno oro e blu, puoi fare un tour della Napoli sotterranea o visitare la Reggia di Caserta. Puoi arrivare a Napoli in treno da Sorrento e al ritorno puoi cambiare e prendere il traghetto.

Infine, Quando dovresti visitare la Costiera Amalfitana? La zona ha un clima mediterraneo quindi Si può visitare tutto l'anno, ma la primavera e l'autunno sono più piacevoli per godersi il panorama con meno persone. Tieni poi presente che oltre alla visita dei paesi ci sono altre esperienze: arrampicare, camminare, godersi alcune delle 100 spiagge della zona, andare in barca, visitare ville antiche ed eleganti... in fondo c'è troppo concentrato in poco spazio.

Raccomandazioni: fare il Sentiero degli Dei, la migliore escursione della costiera amalfitana, con panorami incredibili. La strada va da Bomberano a Nocelle e ci vogliono quasi tre ore per completare i quasi 7 chilometri che ha. La strada attraversa centri storici, rovine e panorami meravigliosi. Si arriva con i mezzi pubblici, bus SITA, ad Amalfi, e da lì un altro bus per Bomberano. Atrani è un'altra possibile meta, piccolo, intimo e ben italiano. Dista solo 10 minuti a piedi da Amalfi e la spiaggia è molto pittoresca con lettini e ombrelloni.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*