Le isole Mergui, un tesoro nascosto in Birmania

Birmano o Myanmar è un paese di Sud-Est asiatico con una geografia benedetta da splendidi paesaggi e da una storia politica sconvolta. Sono i suoi paesaggi e la sua cultura ad attrarre i viaggiatori per secoli, ma oggi ci concentreremo su un destinazione speciale, poco conosciuto ma molto prezioso.

Parliamo di Arcipelago di Mergui, un insieme di isole spettacolari a nuotare, prendere il sole, fare snorkeling e immersioni. Ti rallegri?

Le isole Mergui

Questo gruppo di isole è nell'estremo sud del Myanmar e fa parte di Regione di Tanintharyi. Sono più di Islas 800 di diverse dimensioni che sono sparsi sulle acque del Mare delle Andamane, parte dell'Oceano Indiano che bagna le coste del Myanmar e della Thailandia.

Conclusione isole di granito e calcare, Con vegetazione tropicale, mangrovie, foreste umide, spiagge di sabbia bianca, alcune con ciottoli e molte barriere coralline al largo. Queste isole sono molto lontane dalle rotte turistiche più frequenti quindi sono state preservate per quasi stato naturale.

Pertanto, sia le isole che il mare intorno a loro ospitano una meravigliosa vita vegetale e animale. Ciò ha reso questo sito un meta privilegiata per le immersioni con cui essere in contatto megafauna, dugonghi o squali balena, per esempio. Sono la terra delle balene, delle balene blu, delle orche, dei delfini di varie specie e così via.

Ci sono anche scimmie, cervi, innumerevoli uccelli tropicali sulla terraferma ... Sebbene sia tutto naturale e bello, ciò non significa che l'area non sia in pericolo poiché la caccia e la pesca sono le sue principali minacce, senza che il governo faccia troppo per risolverlo.

L'isola più grande del gruppo è la Isola di Kadan Kyun, 450 chilometri quadrati con una montagna di 767 metri di altezza. Questa montagna è il punto più alto di tutte le isole, isole i cui primi coloni furono marinai malesi che venivano dal sud. La verità è che erano per lo più quasi disabitate fino al XNUMX ° secolo, quasi nessun malese e cinese passavano, coloro che hanno osato navigare in questa difficile geografia.

Per questo motivo, quelli che hanno visitato di più le isole sono stati pirati e mercanti di schiavi, finché più o meno gli inglesi le rilevarono nella prima metà del XIX secolo, le studiarono ulteriormente e realizzarono mappe. Oggi la popolazione locale va sotto il nome di Moke o zingari del mare. Seguono uno stile di vita tradizionale, dedito alla pesca, vivono nelle loro barche ...

La lontananza e la semplicità delle isole non le tenevano separate dalla sanguinosa storia locale. In effetti questa regione era una delle peggiori ai tempi della guerra civile birmana e ci furono alcuni massacri che sono passati alla storia. Poi, Quando inizia il turismo nelle Isole Mergui? Nel mezzo Anni '90 del XX secolo e in seguito a negoziati tra il governo del Myanmar e le compagnie di immersioni di Phuket, Thailandia.

Turismo nelle isole Mergui

Fondamentalmente si tratta snorkeling, immersioni e spiaggia. L'arcipelago è così poco esplorato che è una meraviglia per chi ama questi sport acquatici. Il periodo migliore per immergersi qui è a marzo e aprile poiché c'è meno vento e temperature più elevate che rendono le acque più limpide. Da febbraio a maggio è possibile vedere razze e squali balena.

Da maggio a luglio i venti costieri sono molto più forti e possono esserci anche uragani; mentre la stagione delle piogge va da giugno a ottobre. Quindi, le crociere per l'arcipelago non operano dall'inizio di maggio fino all'inizio di ottobre. Se c'è un improvviso cambiamento di clima durante i periodi dei monsoni, su alcune isole si trova rifugio.

Allora, per accedere all'arcipelago è necessario avere un permesso ed essere parte di un tour. Noleggi una crociera e hai il permesso, è così semplice, ma non è durante la notte e di solito ci vuole un mese. Per adesso come straniero, non puoi viaggiare liberamente nelle isole e ci sono pattuglie navali e tutto quello che controlla la documentazione. Quindi, l'opzione è noleggia un tour di più giorni delle isole.

L'agenzia di solito ti aspetterà all'aeroporto di Kawthaung, ti aiuterà a compilare i documenti e poi ti accompagnerà alla barca. Queste crociere seguono sempre un itinerario rispettato se il tempo è bello, ma ci sono sempre delle variazioni. Naturalmente, c'è una guida a bordo che ti dà informazioni sul tour, cosa stai vedendo e visitando e funge anche da interprete con gli isolani. Molto interessante.

Complessivo l'itinerario di base va dall'estremo sud all'ovest di Kawthaung. In questa zona ci sono tre resort, il Myanmar Andaman su MacLeod Island, il Nyaung Oo Phee con negozi super lusso e il Boulder Bay Eco Resort a Boulder Island. Sono opzioni costose che si aprono da ottobre a fine aprile.

anche puoi fare brevi viaggi, gite di un giorno, verso le isole da Kawthaung e dalla città di Myeik. Alcuni tour trascorrono anche la notte in tenda sulle isole e queste opzioni sono sempre più economiche dei resort di lusso. Ci sono anche crociere di più giorni più economiche intorno alle isole, ma richiedono diversi giorni.

Abbiamo detto che ci sono circa 800 isole, quindi quando pianifichi un viaggio alle isole Mergui o Merki, devi scegliere. Quali sono le destinazioni più gettonate? Eccoci, mira:

  • Isola di Lampi: è un parco marittimo nazionale e una delle isole più popolari per i visitatori perché è super biodiversità. Ha mangrovie, spiagge, coralli e un fiume divino per il kayak.
  • Isola di Nyaung Wee: è anche conosciuta come l'isola del Buddha. Ci sono molti villaggi in Persone moken e possono essere visitati per conoscere la loro cultura. In passato vivevano più sulla costa, nelle loro tipiche barche, ma il governo le ha recentemente bandite per cui da tempo ormai ci sono più villaggi nell'entroterra che sul mare.
  • Isola di Myauk niQui vivono anche persone molto simpatiche, con le quali i visitatori sono invitati a dialogare, interpreti attraverso gli stessi, non è che ci siano molti turisti quindi ti sentirai straniero.
  • Isola di Phi Lar: Qui vedrai spiagge inospitali, bianche e deserte con coralli colorati, ideali per le immersioni e lo snorkeling.
  • Isola 115: È anche conosciuta come Isola del gelo. Ha un spiaggia bianca di acque cristalline e calde, ricche di coralli e con centinaia, migliaia di pesci tropicali. È l'isola migliore per lo snorkeling, le immersioni, il kayak e le passeggiate nella giungla.
  • Banche della Birmania: è uno dei migliori siti di immersione in tutto il sud-est asiatico. Si trovano sul lato ovest dell'arcipelago, dove la placca continentale si tuffa nel fondale marino. Terra di abissi abissali e squali.
  • Roccia nera: È anche un sito preferito per i busos. Le rocce verticali attirano anche gli uccelli marini, ma ci sono razze e squali nelle acque.
  • Grotta degli squali: si tratta in realtà di tre rocce che emergono a circa 40 metri dal mare e ospitano molta vita marina sia nella roccia stessa che nei suoi dintorni acquatici. Un'intera giornata di immersioni e non puoi conoscere appieno il sito. Se sei un bravissimo buso c'è anche un enorme canyon che termina in una grotta protetta dagli squali grigi ...
  • Isole Little Torres: Intorno a queste pittoresche isole ci sono bellissimi coralli, di diverse forme.

Infine, oltre a crociere, spiagge, immersioni, trekking nella giungla o snorkeling, le Isole Mergui offrono la possibilità di andare a pescare. A bordo di una crociera questa è la più comune, quindi l'esperienza si completa assolutamente con l'idea di pescare e cucinare il proprio cibo alla fine della giornata.

Che ne dite di? Immagina di essere a bordo, in un dato giorno, la spiaggia in lontananza, le isole, il mare, il sole ... ed eccoti lì, in un piccolo angolo di mondo. Vacanza.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*