Visitare Firenze ad ottobre

Ottobre è un mese favoloso per visitare l'Italia Beh, fa ancora caldo e le giornate davvero, davvero estive possono toccarti. È vero che può anche piovere ma per fortuna sono piogge o temporali brevi e quello che fanno è levigare i paesaggi.

Una delle grandi destinazioni italiane è Firenze e se questo mese hai un viaggio in vista, la città ti accoglierà a braccia aperte, notizie, mostre, ristoranteÈ di prima classe, e se sei in macchina e sai già che non puoi entrare nel centro fiorentino, c'è una novità parcheggio pubblico vicino!

Eventi a Firenze

Ottobre è un mese ricco di attività. Il fine settimana che inizia tra poco, cioè il terzo fine settimana di ottobre, si svolge il Fiera Antiquaria Fortezza da Basso. È davvero una grande opportunità per passeggiare, navigare e fare un acquisto se siamo disposti a investire.

Se ti piace questa ondata di mercatino della domenica c'è un Mercato delle pulci in Largo Pietro Annigoni (il mercato è organizzato la quarta domenica di ottobre, per maggiori informazioni). Ci sono caffè nelle vicinanze in modo da poter combinare la gastronomia con lo shopping e non solo vestiti ma libri, dischi, mobili, arte e altro ancora.

A proposito di cibo, la Toscana italiana è la terra delle castagne e l'8, 15, 22 e 29 ottobre Sagra annuale della castagna di Marradi, un paesino di montagna dell'Appennino.

La sagra si svolge nelle campagne del Mugello, località nota per la qualità delle sue castagne a denominazione di origine. Per arrivarci l'ideale è saltare sul treno a vapore che parte da Pistoia, ferma a Prato, Firenze (dove si può salire) e Pontassieve per decantare a Borgo San Lorenzo. Qui si passa da un vecchio treno a un vecchio treno e si impara a conoscere in prima persona la raccolta delle castagne.

Oltre alle castagne ci sono tartufi in vista e il 21, 28 e 29 ottobre Festa della torta, a Montaione. Molteplici sono le bancarelle di tartufi di ogni tipo, nel centro storico di Montaione, che vengono mescolati con olio d'oliva, castagne, formaggi e miele. Anche intorno al tartufo l'ultimo fine settimana di ottobre è il Tartufo Bianco e Nero, nel Mugello. Questa festa è basata sul tartufo nero ei bambini possono raccogliere i tartufi distribuiti in tutto il centro storico della città.

Un altro festival vicino a Firenze è il Sagra del Fungo Porcino a Certaldo. È molto semplice e puoi provare il manzo toscano con funghi porcini. Il festival si tiene ogni fine settimana di ottobre e dura fino al 5 novembre. Il 20 ottobre, invece, in Piazza Santa Croce puoi provare la prelibatezza locale: il bufala, mozzarella, nell'eventualità Sagra della Bufala.

Ottobre è anche il mese di Mozart a Firenze e la citazione è nel fantastico Palazzo Pitti. Il ciclo dura tre mesi in totale, ottobre, novembre e dicembre, e puoi prenotare i biglietti in anticipo per darti quel gusto musicale che stai cercando. La musica di Mozart è meravigliosa e lo è ancora di più in questa sontuosa cornice dall'altra parte dell'Arno.

Per tutto il mese di ottobre c'è anche una bellissima presentazione sui Medici: The Medici Dynasty, uno spettacolo in inglese su tutta la famiglia: ricchezza, potere, omicidi, intrighi. Si verifica all'interno del Convento di Sant'Onofrio delle Monache di Foligno, nella piccola chiesa barocca interna, e dura un'ora che unisce teatro, umorismo e musica dal vivo. È fantastico come approccio alla storia dei Medici senza passare attraverso i libri di storia.

Quest'anno, inoltre, un'artista ha realizzato una collezione di gioielli ispirati alla mostra, realizzati a mano nel suo studio fiorentino e che possono essere acquistati solo qui. Un bel ricordo, se me lo chiedi. Lo spettacolo è tutti i giorni da giugno a novembre (e altri giorni il resto dell'anno), alle 7:48 in Via Faenza, XNUMX. Il biglietto costa 30 euros.

Un altro evento consigliato è vola in mongolfiera su Firenze al festival delle Mongolfiere 28 e 29 ottobre e un altro fine settimana di novembre.

Muoversi a Firenze in auto

Sappiamo già che non è possibile circolare in auto nel centro di Firenze, solo i taxi locali e gli autobus lo possono fare. Pertanto, se non arrivi in ​​treno perché hai noleggiato un'auto per muoverti liberamente, non c'è altra opzione che parco fuori dal centro storico.

La buona notizia è che da metà giugno c'è un'altra opzione per parcheggiare. Appena fuori dal centro abitato di Scandicci c'è un ampio parcheggio per auto e bus che si chiama Villa Costanza, fuori dalla A1, l'autostrada. Qui puoi parcheggiare e prendere il tram per entrare a Firenze dopo solo mezz'ora di viaggio. Questo tram parte ogni tre o quattro minuti durante il giorno.

Parcheggio è pagato e lo trovi proprio tra le uscite Firenze-Scandicci e Firenze-Impruneta dell'autostrada A1. C'è un segno chiaramente visibile che lo annuncia. Ti viene dato un biglietto automatico e quando torni, quando ritiri l'auto, paghi il soggiorno. Il sito ha una capacità di 505 auto ed è aperto tutti i giorni della settimana 24 ore al giorno. Puoi parcheggiare camper e roulotte ma non c'è elettricità né acqua. La permanenza minima è di mezz'ora, la prima ora costa 1 euro, due per quattro ore, quattro per otto ore e sette per l'intera giornata.

Ci sono servizi igienici, un ufficio turistico e una caffetteria che vende prodotti locali. Sono buoni prezzi ma se non vuoi pagare nulla dovresti cercare un parcheggio gratuito. per fortuna sono quattro alla periferia di Firenze: Pizzale Michelangelo, Ponte a Greve, Firenze Certosa e Galluzzo. Nessuno si chiude. Se lo lasci tutto il giorno, il primo è comodo e se lo lasci di notte, il secondo è comodo perché ha un migliore collegamento con il tram e il centro fiorentino.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

bool (vero)