dogane italiane

Le costumi d'Italia Sono quelli di un paese con radici greco-latine, le stesse che hanno plasmato le tradizioni spagnole nei secoli. Pertanto, non sono molto diversi dai nostri, almeno per quanto riguarda i più importanti e ancestrali.

Tuttavia, nonostante quanto vi abbiamo appena detto, i costumi dell'Italia presentano delle singolarità che li distinguono da quelli abituali di altre nazioni la cui cultura possiede anche substrato latino. Non hanno nulla a che vedere, ad esempio, con le tradizioni gastronomiche francesi (qui vi lasciamo un articolo su di loro) o portoghesi con quelli del paese transalpino. Pertanto, vi parleremo di alcune delle usanze italiane più peculiari.

Dall'espressività alla tradizione religiosa

La prima cosa che dobbiamo dirvi sulle usanze dell'Italia è che vi parleremo di un paese che, come tutti, è plurale. Così come le tradizioni andaluse differiscono da quelle galiziane, quelle siciliane fanno lo stesso da quelle piemontesi. Tuttavia, anche come in tutte le nazioni, il substrato culturale comune dà origine a usanze condivise da tutti gli italiani. Vediamoli.

Espressività, genuinamente italiana

Espressività

Espressività, una consuetudine in Italia

Una delle cose che ti sorprenderà di più quando viaggi in Italia è il modo di comunicare dei suoi abitanti. Da quelli più settentrionali a quelli che abitano all'estremo sud, sono enormemente espressivi, al punto che, a volte, sembrano litigare.

Anche se sembra un cliché, è vero, non è solo un film classico. Gli italiani si esprimono con tutte le parti del tuo corpo. Gesticolano eccessivamente con le mani, parlano con un tono alto e talvolta accompagnano anche i loro gesti con altri movimenti. Insomma, per i transalpini la comunicazione non verbale è uguale o più importante delle parole.

Il cibo, un rito tra i costumi d'Italia

Tavolo con cibo

Una tavola pronta da mangiare

Sono tante le usanze italiane legate al mondo del cibo. Hanno a che fare sia con i piatti di cui godono i suoi abitanti, sia con tradizioni ancestrali che possono darti antipatia se non le conosci. Vi parleremo di loro.

Devi sapere che se visiti un italiano a casa sua, il cibo è un must. Ti offrirà sempre qualcosa da mangiare e da bere. Ti chiederà anche di restare a pranzo o a cena con lui. Potremmo dirvi che il cibo è un intero rituale per gli italiani. Più che nutrirsi, per loro è un atto sociale.

Per partecipare a un pasto in campagna, devi sapere alcune cose. Normalmente, la prima cosa che vedrai sul tavolo è il antipasto. Con questo nome si chiamano tutti i tipi di antipasti che, come suggerisce il nome, non sono mai a base di pasta. Possono essere salsicce o frutti di mare. Ma sono più tipici, ad esempio, il caponata, un tipico spezzatino siciliano; il frittata, una specie di frittata ripiena; il africano, un formaggio croccante tipico del Friuli, o il supplì Roman, che è una crocchetta di riso.

Dopo l'antipasto, vi verrà servito il primo piatto e poi un secondo. Uno di questi può essere degli spaghetti e non tagliarlo mai o mangiarlo con il cucchiaio. Per gli italiani è un sacrilegio. Infine, il pasto si concluderà con il dolce. Tuttavia, il vero finale sarà il caffè, inevitabile in Italia e di cui dovresti anche sapere alcune cose.

Qualcosa che non dovresti fare, soprattutto in zone come la Toscana, è semplicemente ordinare un caffè. Ti guarderanno come un alieno. Richiedi un espresso machiatto o tagliare, uno Ristretto o a corto di caffè o un doppio o doppio. Tuttavia, più tipico è il cappuccino, che ha parti uguali di caffè, latte caldo e schiuma di latte.

Infine, in questa lunga sezione dedicata al cibo in Italia, vi racconteremo che, per un transalpino, sua madre e sua nonna sono le migliori cuoche del mondo. Per loro, il mamma e della nonna cucinano meglio di chiunque altro e non lo mettono mai in discussione. Non per niente, per un italiano la sua famiglia è sacra.

La religiosità, inerente agli italiani

Evento cattolico

Un evento cattolico

Un'altra caratteristica dei transalpini è la loro profonda religiosità. Nonostante, secondo le statistiche, solo il 30% degli italiani ammetta di essere cattolico praticante, la tradizione religiosa per loro è molto importante ed è fondamentale rispettarla. In effetti, è significativo che, invece, quasi il 90% della popolazione si dichiara credente.

Non è un caso che in Italia il Vaticano (qui vi lasciamo un articolo su questo paese), sede della religione cattolica. Pertanto, nel paese transalpino sono numerosi i matrimoni religiosi ei battesimi, oltre ad altre cerimonie come feste e processioni in onore dei santi. Inoltre, come tutto quello che fanno, gli italiani vivono con passione il loro fervore religioso.

Guida, un problema in sospeso

Traffico a Roma

Auto che attraversano Roma

Quello che stiamo per raccontarvi può sembrare un cliché e, per di più, una generalizzazione. Tuttavia, crederci può salvarti la vita. Perché in generale gli italiani sono dei pessimi guidatori. O, per meglio dire, pochissimo rispettoso delle regole del traffico.

Nelle grandi città del Paese le auto saltano il semaforo rosso, sorpassano indebitamente e ognuno circola dove vuole. Le strade sembrano veri circuiti da corsa. Ma soprattutto non attraversare un passaggio pedonale credendo che i veicoli stiano per fermarsi. Non lo fanno mai.

Abbigliamento, ritorno alla moda

Sfilata di moda

Una sfilata di moda

L'identificazione dell'Italia con la moda è diventata popolare. È vero che alcuni dei grandi stilisti sono stati transalpini, ma non è così importante che gli italiani comuni si vestano secondo le ultime tendenze.

Tuttavia, è vero che, in generale, sono molto preoccupati per il loro aspetto. Non li vedrai spettinati nemmeno al supermercato o in palestra. Sono molto attenti con i loro bella presenza (buon aspetto) e questo include, non solo i vestiti, ma anche l'acconciatura e gli accessori.

Opera, una vera usanza italiana

un'opera

Una rappresentazione di 'Aída' di Verdi

In generale, gli italiani sono grandi amanti della musica. E, tra tutti i generi musicali, l'opera li affascina. Non è un caso, dal momento che questo tipo di composizione è nato nel paese transalpino.

La prima creazione che può essere considerata un'opera è stata Dafne, di Jacopo Peri, che lo scrisse nel 1537. Tuttavia, sarebbe nel XIX secolo quando il genere raggiunse grandi vette di popolarità con autori come Gioachino Rossini, Francesco Bellini e soprattutto Giuseppe Verdi.

Quest'ultimo è responsabile della divulgazione dell'opera. Gli italiani hanno trasformato le loro opere in simbolo dell'unificazione del paese e, con esso, divennero enormemente popolari. Da allora, per gli italiani è stata una passione paragonabile solo a quella che provano per il calcio, un altro dei grandi costumi d'Italia, sebbene questo sia comune a molti altri paesi.

Protestante, inerente al carattere italiano

Protesta

Una protesta in strada

Un'altra cosa che ti sorprenderà se viaggi in Italia è che i suoi abitanti passano il loro tempo a protestare per tutto. Qualcosa che è anche accentuato dal suo temperamento appassionato. Non importa se è perché il trasporto pubblico che aspettavano è arrivato in ritardo, perché il Governo li ruba o, appunto, perché la loro squadra di calcio è cattiva, i transalpini si lamentano sempre.

Eppure amano protestare tanto quanto gelosi della loro terra. Questo significa che non dovresti lamentarti dell'Italia. Se lo fai, diventeranno i più nazionalisti del mondo e renderanno il tuo comportamento brutto. Solo loro possono criticare il loro paese.

Espressioni e frasi

Aperitivo

Uno spuntino

Concludiamo questo giro dei costumi d'Italia parlandovi di alcune espressioni comuni a tutto il paese che equivalgono alle nostre frasi fisse. Sebbene appartengano alla lingua colloquiale, se li usi, sembrerai un vero italiano.

Ad esempio, a quattr'occhi significa quattro occhi, ma si usa dire che un problema deve essere risolto da due persone, senza che nessun altro intervenga. Per mandare qualcuno a stare zitto, dicono acqua in bocca. Da parte sua, l'espressione ligarsila al dito si traduce come legarlo al dito, ma significa che una persona ricorda il danno che gli è stato fatto per vendicarsi in seguito. Se si dice cadere della padella alla brace significa cadere dalla padella sulla griglia, ma significa che sei passato da una brutta situazione ad una peggiore. Sarebbe come andare dal Guatemala al "guatepeor". Infine, se dicono che una persona è brutta come i sette peccati capitali Stanno indicando che è brutto come i sette peccati capitali, che sarebbe equivalente al nostro brutto naso.

In conclusione, vi abbiamo mostrato alcuni dei più importanti costumi d'Italia. Logicamente non si può dimenticare che è un intero paese con diverse tradizioni regionali, ma tutti quelli che abbiamo citato si possono trovare da nord a sud e da est a ovest. E abbiamo ancora lasciato altre usanze come l'abitudine di presentare una persona con il titolo di studio universitario in possesso (ad esempio l'avvocato Buscetti) o la sua predilezione per il antipasto.

Vuoi prenotare una guida?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*